Blaugrana per poche ore. Il Barcellona ingaggia Sergi Gaurdiola, ma poi rescinde il contratto per… dei tweet

Ingaggiato dal Barcellona B il giovane attaccante s'è visto rescindere il contratto per alcuni tweet del 2013

Maledetti social. Non è durata più di qualche ora l’avventura del giovane attaccante Sergi Guardiola al Barcellona. A causa di alcuni tweet dal contenuto offensivo pubblicati due anni fa contro il Barça e la Catalogna nel giorno del Clasico con il Real, la società azulgrana ha infatti deciso di rescindere il contratto con il centravanti classe ’91 firmato oggi nel tardo pomeriggio. Guardiola, che non ha nessun rapporto di parentela con il ben più famoso Pep, era stato acquistato per rinforzare il Barcellona B di Gerardo Lopez dopo l’ottima stagione all’Alcorcon, in serie B spagnola, conclusa lo scorso anno con ben 18 reti. Troppo forte però il caos mediatico scatenato in rete da quelle vecchie esternazioni, nonostante l’immediata censura del giocatore stesso, che si è affrettato a cancellare i tweet compromettenti.
SUBITO ADDIO — Scovati e diffusi su Twitter da qualche tifoso culé, quegli “Hala Madrid” e “Puta Cataluña” hanno ben presto fatto il giro del web. Quasi necessaria, a quel punto, la mossa del club blaugrana, che se anche avesse voluto chiudere un occhio sugli incitamenti ai blancos – non sarebbe la prima volta né l’ultima che un giocatore tifoso del Real Madrid veste la maglia del Barcellona – di certo non ha potuto fare lo stesso in presenza di contenuti offensivi nei confronti della Catalogna. Questo il contenuto del comunicato ufficiale diramato dalla società: “Il Barcellona comunica di aver rescisso il contratto di Sergi Guardiola dopo aver appurato che il giocatore in passato ha postato su Twitter frasi offensive nei confronti del ‘barcelonismo’ e della Catalogna”. Così l’avventura di Guardiola in blaugrana è già finita. E se non è record, poco ci manca.
Fonte; Gazzetta dello Sport
Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.