Brescia, Brocchi: “Mi rivedo in Prandelli. Gattuso? Un esempio per tutti, su Balotelli…”

Brescia, Brocchi: “Mi rivedo in Prandelli. Gattuso? Un esempio per tutti, su Balotelli…”

Dopo la prima vittoria contro il Brescia e il Supercorso di Coverciano superato brillantemente, Cristian Brocchi ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in una lunga intervista:

“Un percorso lungo e stancante, ma pure gratificante, perché mi ha permesso di confrontarmi anche con idee diverse dalle mie. Ognuno si sente il migliore? Io non lo penso. Ho un mio credo, idee frutto dello studio e dell’esperienza di calciatore. Ho cercato di prendere il meglio da ciascun tecnico che ho avuto, ma anche cose che non mi piacevano e che ora cerco di non ripetere. Tecnici guida? Ne ho avuti di bravi, da Ancelotti a Reja, ma dico Prandelli. Mi ha insegnato calcio, mi ha trasmesso tanto dal punto di vista tattico e morale, nel preparare la partita e curare i dettagli. Oggi mi rivedo in lui.

Quando andremo a ‘comandare’? Non ci sono tempi, stiamo lavorando tanto e bene. Una casa non si costruisce in un giorno, ma mattone dopo mattone. Un indispensabile? Andrea Caracciolo. Oltre a essere il capitano è un leader positivo. Nonostante i suoi anni e i suoi numeri, ha ancora la voglia di dare l’esempio. Balotelli e Cassano? Antonio non lo conosco e quindi non posso giudicarlo, ma Mario sì. È un bravo ragazzo che sta passando un momento difficile. Magari avessi potuto averlo con me.

Gattuso? Non riesco a parlargli, ha sempre il telefono spento. Ma sapevo che, nonostante i problemi societari, avrebbe portato una carica pazzesca. È un esempio per tutti, dimostra che per fare bene devi avere anche certi valori morali”.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google