Capodanno, sequestrate a Napoli bombe “Pipita” e “Don Rafè”

I carabinieri di Napoli hanno sequestrato nel corso di alcune centinaia di interventi tra capoluogo e provincia

Ammonta a circa cinque tonnellate la quantità dei fuochi artificiali illegali che, negli ultimi 15 giorni, i carabinieri di Napoli hanno sequestrato nel corso di alcune centinaia di interventi tra capoluogo e provincia. Come scrive l’Ansa, trenta persone sono state denunciate, undici di queste sono poi finite in carcere. Tra il materiale recuperato dai militari e distrutto dagli artificieri dell’arma, i fuochi più pericolosi sono risultati le cosiddette bombe “babà” da mortaio; i cosiddetti “rendini” “el pipita” (che è il soprannome dell’attaccante argentino del Napoli Gonzalo Higuain) e bombe non convenzionali, chiamate “don rafé” (come Rafael Benitez), del peso di circa 10 kg.
Fonte: calciomercato.com
Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.