CorSport – Milan, svolta storica: Berlusconi dice si ai cinesi, cessione da 700 milioni

CorSport – Milan, svolta storica: Berlusconi dice si ai cinesi, cessione da 700 milioni

Sì. Berlusconi ha detto sì e venderà il Milan ai cinesi.  Il patron del Milan si è convinto è ha sciolto le sue riserve: il prossimo weekend sarà decisivo e tra venerdì e lunedì, in un noto studio legale romano, sarà firmato l’accordo preliminare. Accordo trovato sulla base di 700 milioni, la cordata cinese ha convinto con le sue credenziali economiche il patron rossonero. Confermata, così, la nostra esclusiva dello scorso 15 aprile alle 9 e 57 del mattino. Robin Li o Jack Ma, una cosa è certa: il Milan sarà venduto ai cinesi. Come anticipato dal corrieredellosport.it ormai da qualche settimana, è la cordata cinese ad aver acquistato il club di via Aldo Rossi. E’ la cordata cinese ad aver chiesto allaFininvest e al suo proprietario Silvio Berlusconi, il 100% del pacchetto azionario del Milan.

E’ la cordata cinese a volere il 70%delle azioni rossonere subito e il  restante 30% nel giro di un anno. E’ infine sempre la cordata cinese che, ha messo sul tavolo delle trattative tra i 700 e i 720 milioni per l’acquisto del Milan. E così è andata. I cinesi comprano il 70% subito e il 30 % nel giuro di un anno, Berlusconi lascerà definitivamente la sua creatura nelle mani di una potentissima cordata cinese.

GIORNI DECISIVI – La trattativa per la cessione di uno dei club calcistici più importanti del mondo è iniziata mesi fa in un noto sudio legale romano. Dopo il naufragio dell’operazione Bee Taechaubol, Fininvest, proprietaria del 99,9 % delle azioni (perché lo 0,1 restante è distribuito tra i tifosi del Diavolo) si è vista recapitare un’offerta praticamente irrinunciabile dall’advisor italoamericano Sal Galatioto, con la sua GSP (Galatioto Sports Partners). In rappresentanza di una cordata di imprenditori cinesi impegnati nell’e-commerce e nel settore dell’energia rinnovabile. Sono stati giorni molto intensi, con la fase di due diligence (l’analisi dei conti delle due parti in causa) che si aprirà per una seconda fase subito dopo la firma dell’accordo preliminare.

SCENARIO – Lo scenario, è stato chiaro sin da subito. Cinesi intenzionati a comprare tutto il pacchetto azionario del Milan, Fininvest intenzionata a vendere. Silvio Berlusconi combattuto. Molto combattuto. E’ lui il proprietario del Milan, è lui che fino alla fine sta cercando di resistere perché sogna un rilancio complicatissimo della sua creatura, mentre, a quanto ci risulta, il resto della famiglia (Marina, presidente di Fininvest e Piersilvio su tutti) venderebbe senza batter ciglio. Qualche giorno fa un portavoce del Cavaliere ha dichiarato all’Agi «La partita è aperta, se vende lascia il Milan in buone mani», la conferma a tutto quanto avevamo anticipato.

ROBIN LI E JACK MA – Le nostre fonti hanno sempre parlato di uno degli uomini più ricchi della Cina, impegnato nell’e-commerce e nel settore dell’energia rinnovabile. Indiscrezioni confermate subito dall’auotorevole portale economico Bloomberg e poi nei giorni scorsi anche dai colossi cinesi Phoenix TV e sohu.com. L’identikit perfetto porta a Robin Li, il sesto uomo più potente della Cina (fonte Forbes), proprietario del motore di ricerca Baidu e presidente del colosso fotovoltaico Hanergy, patrimonio di quasi 14 miliardi di dollari. Stamattina Repubblica.

 

 

 

 

 

Fonte: Corrieredellosport.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google