Cristiano Ronaldo campione anche fuori dal campo. Il portoghese dona 6,8 milioni alle popolazioni del Nepal

La stella portoghese ha deciso di aiutare le popolazioni colpite dal recente sisma

Cristiano Ronaldo è uno dei calciatori più pagati al mondo, ma anche ragazzo con un cuore d’oro grande come una casa. Sempre in prima linea quando c’è da aiutare i più bisognosi, il fuoriclasse del Real Madrid ha donato 5 milioni di sterline (pari 6,88 milioni di euro) attraverso l’associazione umanitaria Save the Children alle popolazioni del Nepal colpite dal terremoto. Lo riporta il magazine francese So Foot.

Cristiano Ronaldo, che ha anche sensibilizzato i suoi oltre 10 milioni di followers su Facebook sulla questione nepalese, non è nuovo a queste iniziative. Nel marzo del 2014, CR7, dopo essere stato contattato da una famiglia di un bambino di dieci mesi affetto da displasia corticale per aiutare con un’asta la raccolta dei fondi per un intervento, ha fatto di più, facendosi carico di tutte le spese per consentire l’operazione (70mila euro).

Il fenomeno portoghese fa tanta beneficenza in gran segreto. Qualche anno fa Ronaldo aveva incontrato un giovane sopravvissuto allo tsunami in Indonesia nel 2004, trovato vivo dopo 19 giorni con la maglia di calcio della squadra portoghese.

Fonte: SportMediaset

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.