Fantoccio impiccato e bruciato, Marsiglia ripudia l’ex idolo Valbuena

Applausi, fischi. Gioie, dolori. Un’altalena sì, nel calcio come nella vita. Prima ti osannano, poi ti deridono. C’est la vie. E Mathieu Valbuena ne sa qualcosa. Dall’OM, all’OL. Ritorno in Francia dopo la parentesi moscovita. Al Lione però, ai rivali. Proprio lui sì, che a Marsiglia aveva scritto indelebili pagine di storia: 3 Coppe di Lega, un Campionato, una Supercoppa.

Poi l’addio, la 28 ritirata e lacrime in conferenza stampa. Tra l’altro in canottiera nera, fuori dagli schemi Mathieu. Ieri sera, però, il ritorno da avversario al Vélodrome non è passato inosservato. Tanti fischi, una maglia bruciata dai tifosi prima della partita (sul web spopolano video) e  un chiaro striscione: “Un vero marsigliese gioca solo nell’OM. Sei un traditore!”. Enfant duMarseille, cresciuto tra la fila del Bordeaux ma adottato da quei vicoli. Un tempo idolo. Ma ieri no, non più. Insulti, lanci di accendini, un paio di fallacci (tra cui quello di Alessandrini, poi espulso).

Senza contare un fantoccio col suo volto appeso a mo’ di impiccagione.  Indignato, Valbuena:“Posso capire, ma è stato troppo…” Deluso anche il segretario dello sport Thierry Braillard, che ha definito “inaccettabile” il comportamento dei tifosi dell’OM. Oggetti lanciati in campo e tanti fumogeni, partita sospesa per quasi 20′. Delirio, colpito anche l’attaccante Batshuayi. Tante gioie, tanti momenti. Cancellati, però, da una sola serata. Accoglienza da brividi. Ora il Marsiglia rischia una pesante squalifica del campo. Ah, la “sua” 28 è di nuovo disponibile. Resa tale al momento della firma con l’OM.

Tuttavia, Valbuena si è comportato da signore, tant’è che sul suo profilo Facebook ha commentato: “Partita speciale per me, un sacco di emozioni!” Firmato, Mat. E quanti commenti tra i suoi ex tifosi, stima e affeto. A testimonianza di come gran parte dei marsigliesi non dimentica i tanti anni trascorsi al Vélodrome. Il calcio è fatto di scelte, Valbuena ha fatto la sua. Qualcuno, però, non l’ha ancora capito.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.