Genoa, il pessimismo di Preziosi: “Poche chance di ottenere la licenza Uefa”

Il numero uno rossoblù prosegue: "Pronto a chiedere scusa ai tifosi"

Sebbene la classifica dica che il Genoa è a un solo punto dal 6o posto, l’ultimo utile per l’Europa League, la squadra di Gasperini non potrà giocare in Europa. “Abbiamo poche chance di ottenere la licenza Uefa: anche se venisse accettato il ricorso esiste il rischio che una terza squadra possa ricorrere a sua volta e in questo caso verremmo esclusi. Sono pronto a chiedere scusa ai tifosi” ha spiegato a Telenord il presidente Enrico Preziosi.

Preziosi ha spiegato i motivi del ritardo dei versamenti, dicendo che prima di tutto si è preoccupato di “stabilizzare il Genoa” dopo avere pagato pesantemente scelte del passato, quando il monte ingaggi aveva raggiunto “la quota di 60 milioni di euro”.

Il patron rossoblù ha poi chiarito la posizione dell’allenatore: “Con Gasperini abbiamo preso un aperitivo di 2 ore, parlando di tutto questo, e delle nostre idee. Adesso entrambi ci rifletteremo sopra, la prossima settimana ci rivedremo e faremo le nostre valutazioni. Ciascuno di noi, oltre alle proprie opinioni, ha il proprio carattere, le sue idee, i suoi pregi e i suoi difetti. Ma credo che le qualità siano di gran lunga superiori”.

Fonte: SportMediaset.it

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.