Scugnizzeria in the World – Maiello e Mazzarani, gol che valgono mezza salvezza

Vince anche la Ternana di Vitale. Ancora out Dumutru

Giornata positiva per gli Scugnizzi napoletani in Serie B. A segno Maiello, su assist di Ciano e Mazzarani, che consentono alle loro squadre di ottenere tre punti fondamentali. Bene anche la Ternana, mentre il Cittadella, ancora orfano di Dumitru, pareggia 3-3 nel derby veneto col Padova

Crotone – Pro Vercelli 2-1 (Ciano; Maiello): Importantissimo passo avanti in ottica salvezza per il Crotone. I calabresi riescono ad avere la meglio sulla Pro Vercelli e ottengono tre punti preziosissimi che consentono loro di allontanarsi dalle zone calde della classifica. Decidono le reti di De Giorgio e del napoletano Maiello, su assist di Ciano, nonostante il momentaneo pareggio di Eusepi. La gara, quasi mai in discussione, ha visto il Crotone scendere in campo in modo cinico e pratico. Volenterosi gli uomini di Drago che riescono a creare una mole di gioco superiore rispetto all’ormai quasi retrocessa Pro Vercelli. I piemontesi infatti sono raramente pericolosi, vivendo il loro momento migliore tra il 28’, minuto del vantaggio rossoblù, e il 55’, rete di Eusepi. Per il resto è stato il Crotone a fare la partita, grazie alla buonissima prova a centrocampo di Maiello, uomo decisivo anche in zona gol al 64’ con un preciso tiro nell’angolino su assist altrettanto bello di Ciano. Unica nota stonata nella prova del numero 17 crotonese il cartellino giallo rimediato un paio di minuti dopo per aver ritardato l’uscita dal campo in favore di Galardo. Nel finale, nonostante qualche velleitario tentativo da parte della Pro di rimettere la partita su binari di parità, si resta sul risultato di 2-1. Vince meritatamente il Crotone che fa un balzo in avanti verso la salvezza. Sempre più inguaiata la Pro Vercelli, ormai rassegnata al ritorno in Lega Pro. (Giancarlo Di Stadio)

Ternana – Reggina 1-0 (Vitale) : Tre punti per non correre rischi, una sconfitta che ti riporta verso il basso. Queste le due facce che hanno caratterizzato la sfida tra Ternana e Reggina del 36esimo turno di Serie B, con l’1-0 finale che fa tirare un sospiro di sollievo (quasi) definitivo agli umbri e riporta i calabresi a fare calcoli pericolosi…È subito chiaro l’atteggiamento delle due formazioni al Liberati, con i padroni di casa più propensi all’attacco e gli amaranto molto cauti nella fase difensiva. Pillon imposta infatti una retroguardia a cinque in fase di copertura e punta molto sul binomio rapidità-tecnica del napoletano Vincenzo Sarno, schierato tra la linee a supporto del tandem Di Michele-Gerardi. A mostrarsi più in palla è però la coppia offensiva delle Fere formata da Ceravolo (ex di turno) e Litteri. Proprio da una combinazione tra i due nasce la rete dell’1-0 al 21′: l’ex reggino fa da sponda per l’inserimento di Litteri che di sinistro spedisce la sfera all’incrocio dei pali. La Reggina tenta di reagire ma gli effetti sono alquanto sterili. L’unica vera occasione è costruita infatti dal capitano Rizzato al 27′, il quale crossa per un non reattivo Gerardi, che di testa non inquadra lo specchio della porta. La ripresa si apre subito con un episodio-svolta, ovvero l’espulsione di Di Michele: reo di aver colpito un avversario a palla lontana. Gli ospiti, seppur in inferiorità numerica, si riversano nella metà campo rossoverde, con le Fere decisi a colpire in contropiede. Il muro casalingo non viene però abbattuto e il risultato non subisce più alcun mutamento fino al triplice fischio finale. L’esterno sinistro partenopeo Vitale (titolarissimo nel 3-5-2 di Toscano) non appare in giornata positiva, pochi gli spunti degni di nota e le giocate di qualità: vedi una conclusione alta al 26′ da posizione decentrata ed un calcio piazzato che termina alto sopra la traversa al 30′. Nonostante ciò, si mostra comunque sicuro nella marcatura di Sarno, spostato sull’esterno da Pillon nella seconda frazione di gioco. Gli va assegnato un 6 di stima…(Antonio Fusco)

Ascoli-Modena 2-3  (Mazzarani): Bello e vibrante il match salvezza del “Cino e Lillo Del Duca” di Ascoli tra la squadra marchigiana ed il Modena di Novellino. Vincono 3-2 in rimonta i “canarini” al termine di una gara ricca di colpi di scena e cambi di rotta: passano in vantaggio al 17’ gli ospiti con Dalla Bona, subiscono una gran rimonta firmata Soncin che con i suoi gol al 33’ ed al 58’ porta in vantaggio i padroni di casa, per poi riportare il match in parità con il bel destro al volo di Andrea Mazzarani, trequartista in comproprietà tra Napoli e Udinese, al 61’ e trovare il gol della vittoria all’ 81’ con il bomber principe del torneo Matteo Ardemagni, che con questa marcatura sale a 20 reti in campionato, staccando di due marcature Simone Zaza, oggi assente nell’Ascoli. Positiva la prestazione di Mazzarani, schierato finalmente titolare nel 3-4-3 di Novellino, che fino ad ora gli aveva dato poco fiducia facendolo partire spesso dalla panchina. Il numero 10 di proprietà del Napoli ha giocato largo a destra nel tridente completato da Ardemagni e Lazarevic, sfornando buone giocate, come quella del 30’ del primo tempo, quando dopo aver superato un difensore con un pallonetto, ha tirato a botta sicura verso la porta di Maurantonio, che gli ha negato il gol con un miracolo. Bravo e preciso tra le linee, Mazzarani ha segnato il gol del pareggio al 61’ con un bel destro al volo e cinque minuti dopo ha sfiorato la doppietta con un bel tiro a lato. Positiva dunque la sua prestazione, finita all’ 83’, quando è entrato in campo il più difensivo Surraco. Vittoria importante per il Modena, alla quale manca poco per chiudere il discorso salvezza, mentre l’Ascoli rimane nei bassifondi della classifica, con 41 punti e ad alto rischio di giocare i playout. (Dario Gambardella)

 

Cittadella – Padova 3-3 (Dumitru): Con Dumitru ancora fermo ai box al Tombolato va in scena un derby scoppiettante. E’ 3-3 al termine di un match intenso, sostanzialmente corretto, dove le squadre non si sono tirate indietro, come conferma anche il referto medico, ben due infortunati. Primo tempo interamente di marca granata con il match winner contro il Vicenza, Di Nardo, in grande spolvero autore di una doppietta. L’ex di lusso prima al 17′ è bravissimo a bucare un incolpevole Silvestri con una gran colpo di testa, poi al 33′ sfiora il pallone in modo decisivo dopo un intervento maldestro di Gallozzi. In mezzo, precisamente al 23′, il pareggio era stato ad opera di Cutolo con un tiro deviato su assist di Bonazzoli. Ripresa che si apre sugli stessi ritmi del primo tempo. Nel Padova Farias sostituisce Gallozzi. Pronti e via ed ecco che Bonazzoli pareggia. L’ex reggino sfrutta abilmente  un cross basso di Zè Eduardo, Cordaz è battuto. Passano 3 minuti ed è ancora gol del Cittadella. Questa volta è Schiavon che approffitta di una chiusura poco efficace su Di Nardo nell’area piccola. Padova che alza il baricentro e che al 60′ trova il pareggio con Zè Eduardo. Proprio il neo entrato Farias pennella da calcio d’angolo il cross che l’ex di Siena e Genoa sfrutta in spaccata. Continua la girandola di cambi: escono due protagonisti come Bonazzoli e Di Nardo, al loro posto rispettivamente Cuffa e Giannetti. Padroni di casa che provano un forcing finale piuttosto confusionario, partita che si sviluppa fino al termine in modo piuttosto equilibrato. Forse se c’è una squadra che può recriminare è sicuramente il Cittadella, incapace di gestire il vantaggio in ben tre occasioni. Dall’altro lato gran prova di orgolio degli uomini di Fulvio Pea che portano a casa un buon pareggio. (Luigi Curcio)

Servizi a cura di Giancarlo Di Stadio, Antonio Fusco, Dario Gambardella e Luigi Curcio

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.