Verona, Bigon si presenta: “Jorginho? Aspetto una chiamata del Napoli. Via per la famiglia? Ecco la verità…”

Verona, Bigon si presenta: “Jorginho? Aspetto una chiamata del Napoli. Via per la famiglia? Ecco la verità…”

Giorno di presentazione in casa Hellas Verona del nuovo direttore sportivo Riccardo Bigon. Ecco le parole dell’ex dirigente azzurro:

“C’è subito stata intesa sulla filosofia da portare avanti. L’Hellas Verona è una società prestigiosa che vuole crescere. Qui è stato fatto un ottimo lavoro. Ripartiamo da questo per consolidarci, vogliamo dare continuità al progetto tecnico. La conferma biennale di Mandorlini è il primo passo del futuro. Daremo fiducia ai ragazzi che hanno contribuito a portare 100 punti in questi 2 anni. Jorginho? Sarri ha grande gradimento del giocatore. Credo che l’intenzione del Napoli sia quello di trattenerlo ma non siamo ancora ad un punto decisivo. Micheli, Mantovani e Zunino saranno nuovi scouting del Verona dal 1 Luglio. Sala? È sotto gli occhi di tutti ma in questo momento le offerte arrivate non sono sufficienti per cederlo. Se migliorano qui nessuno vuole trattenere calciatori con offerte più importanti. Budget? Avremo la possibiltà di fare qualcosa sul mercato. L’obiettivo del club è si quello di diminuire la rosa in numero ed età ma lo faremo con i giusti tempi. Rómulo è rientrato dalla Juventus e in questo momento è a tutti gli effetti un giocatore del Verona, con il ragazzo cercheremo la soluzione migliore. Verona club sano, solido e attento agli equilibri. Cercheremo di mantenere un gruppo di ragazzi che hanno fatto bene e integrarlo con degli innesti. Jankovic e Gomez vogliono stare a Verona. Siamo in dirittura d’arrivo con i rinnovi. Gollini? Per un ragazzo della sua età l’importante è trovare spazio. Se nel Verona non riusciremo a garantirglielo andrá in prestito. Venire a giocare al Bentegodi da Verona non è mai stato facile. I tifosi dell’Hellas si fanno sentire. Negli ultimi anni Verona ha fatto qualcosa di incredibile. Puó essere un modello da seguire per gli altri. Napoli? Nella mia lettera di saluti al club e ai tifosi, c’era una vena ironica. Chi l’ha voluta capire, l’ha capita. Io sono un professionista e il fatto di essere padovano non mi frena dal lavorare lontano da casa


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google