Napoli-Lazio, da De Laurentiis-Lotito all’approccio diverso sul settore giovanile. E ci sono 90′ che valgono la Champions‏

90' per decidere chi andrà in Champions. Un confronto tra Napoli e Lazio attese allo scontro diretto che deciderà la stagione

Ci siamo! 90’ minuti per decidere una stagione. Forse nemmeno lo sceneggiatore più pagato dalla FilmAuro avrebbe potuto immaginare, alla compilazione dei calendari, che Napoli-Lazio all’ultima giornata avrebbe significato un posto in Champions. Un cammino travagliato per entrambe, fatto di momenti bui e di grandi strisce positive. Certo, ad inizio anno quasi nessuno avrebbe pronosticato una Lazio così in alto, così come quasi nessuno avrebbe pronosticato una stagione tanto travagliata da parte del Napoli. Ma, per questi 90’, quello che è stato è stato. E la sfida di domenica potrebbe letteralmente cambiare qualsivoglia valutazione.

GLI ALTI E BASSI – La Juve fa un campionato a parte, il Napoli e soprattutto la Roma invece deludono. C’è la terza incomoda: la Lazio. I biancocelesti guardano Napoli e Roma arrancare e pensano “ne possiamo approfittare!”. In pratica rovinano un podio che, ad inizio stagione, era quasi certo. La Lazio non parte in modo eccezionale, ma ad un certo punto inanella una serie di risultati utili che le consentono di inserirsi nelle zone nobili. Il Napoli invece vive la stagione sulle montagne russe. Prima gioca bene, poi male. Prima fa ottime prestazione (come contro la Roma), poi fragorosi capitomboli (Palermo, Verona, Empoli), sprecando una serie incredibile di occasioni. Ma il destino vuole che il Napoli venga graziato, fino alla fine. La Lazio perde il derby, due giorni dopo la sconfitta del Napoli a Torino. Tutti erano già rassegnati al quarto posto, ma il gol di Yanga-Mbiwa ridefinisce il concetto di “ultima possibilità”. Tutto verrà deciso al San Paolo.

LA COPPA ITALIA – Napoli e Lazio si sono già affrontate tre volte questa stagione. All’andata vinse il Napoli. un successo importantissimo, visto che è praticamente grazie ad esso che gli azzurri sono ancora in corsa per il terzo posto. Poi ci fu la Coppa Italia. A Roma finisce 1-1, il ritorno 1-0 per la Lazio. Passano i biancocelesti. Ma è una qualificazione piena di polemiche. Il gol biancoceleste di Lulic nasce da un netto fuorigioco di partenza di Klose non segnalato. Inutile recriminare? Senza quel gol sarebbe passato il Napoli. Ma poco importa. In finale la Lazio perderà contro la Juve.

LOTITO E DE LAURENTIIS – Napoli e Lazio è anche (e forse soprattutto) la sfida tra due presidenti che di certo non passano inosservati: De Laurentiis e Lotito. Entrambi ottimi amministratori dal punto di vista finanziario, entrambi però poco amati dalle rispettive tifoserie che imputano loro una sorta di “braccino corto”e mancati investimenti per fare il definitivo salto di qualità. Quest’estate erano alleati per mettere Tavecchio sul soglio della Figc. Una mossa che, col senno di poi, è stato più favorevole alla Lazio, con lo stesso De Laurentiis che, dopo un iniziale idillio, ha più volte bacchettato la Federazione. L’ultima goccia la non contemporaneità del derby e i fantasmi del biscotto romano. Fortuna per il Napoli che Yanga-Mbiwa ha fugato ogni dubbio. A Roma è stata partita vera e a Napoli ci sono ancora altri 90’ per sperare.

SE IL SETTORE GIOVANILE NON C’E’… LO INVENTIAMO – Napoli-Lazio non è solo big match da Champions. C’è dietro un confronto più ampio. A partire dal settore giovanile. Ci sono quasi due modi diametralmente opposti. Se li confrontiamo ci accorgiamo come il Napoli vada molto bene nelle categorie inziali (Giovanissimi ad esempio), ma trovi più difficoltà con i più grandi (Allievi e Primavera). L’esatto opposto della Lazio. Perché? Semplice. La Lazio dirotta la maggior parte delle proprie energie sullo scouting. Quindi, i giocatori di valore, iniziano ad affluire dagli Allievi e spesso e volentieri non sono delle zone di Roma, anzi talvolta sono addirittura stranieri. Il Napoli invece disponendo di un bacino di reclutamento molto più ampio (la Campania e, azzardiamo, l’intero Sud) ha un’affluenza maggiore di giovani talenti. Peccato che spesso e volentieri le pecche si sono verificate quando bisogna farli crescere e fargli compiere il salto decisivo.

IL SUCCESSO PASSA ANCHE DAL MERCATO – Il Napoli ha più risorse della Lazio, ma spende peggio. Questa più o meno la sintesi di come le due squadre si muovono sul mercato. Come detto la Lazio imposta il suo lavoro di scouting sulla fascia d’età 16-18, prendendo potenziali talenti (come Keita o Felipe Anderson), oppure scegliendo giocatori mirati (Parolo e De Vrij). Il Napoli invece, curando poco il settore giovanile, basa il suo mercato essenzialmente sulle plusvalenze di alcuni talenti (Cavani, Lavezzi) e sull’acquisto di giocatori corrispondenti a determinati parametri (ingaggio, età). Va da se che a volte può andare bene, vedasi Cavani, altre volte male, vedasi Vargas.

IN SOCIETA’ COMANDO IO – Chiudiamo tornando ai presidenti. Lotito e De Laurentiis. Tra di loro c’è un punto di contatto. Il modo in cui gestiscono le rispettive società. Napoli e Lazio sono società essenzialmente verticistiche, piramidali. E i due presidenti fanno il bello e cattivo tempo. L’apparato dirigenziale è ridotto all’osso e dirigenti come Bigon e Tare hanno poteri decisionali limitatissimi. Insomma, sia a Napoli che a Roma, sponda Lazio, i destini del calcio, nel bene e nel male, passano attraverso queste due persone. Vedremo però chi delle due, alla fine del giro, potrà dire “io sono in Champions”

Servizio a cura di Giancarlo Di Stadio

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.