BpMed, operazione coppa Italia domani semifinale con Torino

Al via a Legnano le Final Four della Divisione nazionale A

Stop al campionato, via alla coppa Italia. Da domani a Legnano scattano le Final Four della Dna, con la BpMed che prova a conquistare il primo trofeo della sua breve quanto intensa storia. Per gli azzurri, che dovranno fare a meno di Alessandro Porfido infortunatosi ieri alla spalla sinistra, una semifinale contro Torino (domani alle 16.30, diretta tv su coppaitalia.towersport.com, differita ore 19 Sportitalia), squadra di rango ma già sconfitta in campionato 58-50 al Palabarbuto. L’altra semifinale è Omegna-Trento. «Spero che il risultato sia lo stesso della regular season, però sarà una partita ancora più combattuta di quella giocata a Fuorigrotta», dice Bernardo Musso, leader napoletano e top scorer del campionato con 19.5 punti a partita. «Quella piemontese è una squadra esperta, lunga e completa con veterani di grande qualità e anche giovani molto bravi. Sono ben messi sotto canestro e hanno esterni validi, non a caso occupano una posizione di vertice nel raggruppamento Nord». Un pronostico? L’argentino evita accuratamente: «Noi di certo li affronteremo con grande intensità ma cercando di non alzare troppo i ritmi. Tutti spenderemo molte energie nervose e fisiche, ma è impossibile prevedere che partita ci aspetta». Per Musso si tratta della prima Final Four: «Competizione durissima, alla quale arriviamo con tante partite nelle gambe. Ma speriamo di fare bella figura».
Anche capitan Gatti si sofferma sulla stagione intensissima: «Veniamo da un tour de force negli ultimi due mesi ma la Coppa rappresenta un’occasione molto importante. Solo quattro squadre si sono qualificate, e abbiamo conquistato sul campo il diritto a parteciparci: vogliamo onorare la competizione nel migliore dei modi, anche se sarà dura contro una squadra forte e profonda come Torino. Andremo a Legnano per fare bella figura e riscattare il passo falso con San Severo: domenica scorsa non siamo scesi in campo con il giusto approccio, però abbiamo lavorato bene in settimana», commenta l’ala azzurra. Intanto da oggi la pagina Facebook del Napoli Basketball cambia volto: è attiva infatti una «timeline», che ripercorre i più importanti appuntamenti della storia del club, a partire dalla data di nascita, il 19 marzo 2011.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.