L’Nba arriva a Napoli! Belinelli l’ospite d’eccezione!

Poter sfidare un campione della Nba, anche se solo per gioco, è cosa rara. Se poi è italiano, il piacere raddoppia. Accadrà per due giorni di fila in via Caracciolo, dove da oggi alle 15 va in scena per il secondo anno consecutivo «Nba 3x Summer Tour», la gran parata dell’esercito del basket che ha il marchio del campionato più famoso del mondo. L’asso in questione è Marco Belinelli, il «toso» di San Giovanni in Persiceto che l’anno prossimo indosserà la maglia dei finalisti Nba, i San Antonio Spurs di Duncan, Parker e Ginobili che gli hanno offerto un biennale da 6 milioni di dollari. Il Beli sarà da stamattina il re dei canestri napoletani per uno straordinario weekend sui campi allestiti alla Rotonda Diaz, una pantagruelica abboffata a suon di tiri e assist tra 126 squadre maschili e femminili. Il tutto con l’ex Chicago Bulls a fare da nume tutelare e le splendide Brooklynettes come cheerleaders. Del resto, la strepitosa gara 7 dei quarti di finale dei recenti playoff Nba lo ha definitivamente laureato come big anche nella galassia Nba. Le star un po’ altezzose d’oltreoceano lo hanno ammirato segnare 24 punti con la gloriosa maglia dei Bulls e mandare a tappeto Brooklyn. E hanno strabuzzato gli occhi. Diavolo di un italiano. Quel ragazzotto bianco con un filo di barba aveva steso la superstar Deron Williams.
Ora i giovani baskettari napoletani se lo troveranno fianco a fianco per due giorni di fila e potranno parlargli, farsi una foto con lui, farsi firmare magliette. Dopo i numeri esagerati dell’anno scorso (con record europeo di partecipanti battuto), stavolta per evitare sovraffollamento la Nba ha fermato le iscrizioni a quote dimezzate, ma Napoli ha rifatto il record toccando quota 126 squadre in pochissimi giorni mentre Milano e Torino si sono fermate a cento. Dietro c’è una macchina gigantesca di organizzazione con tanti napoletani, tra cui Paolo Grassitelli e l’infaticabile factotum Francesco Dragonetto.
Febbre da basket anche in una sala giunta di Palazzo San Giacomo gremita da ragazzi e ragazze delle squadre consociate con l’Azzurro Napoli Basket. Raggiante l’assessore allo Sport, Pina Tommasielli: «Sarà un weekend favoloso, c’è entusiasmo per la pallacanestro, sia per la presenza di Belinelli, sia per il lavoro eccezionale di aggregazione che sta facendo il club napoletano».
All’ingresso in sala giunta di Belinelli scatta l’applauso: «L’entusiasmo che ho trovato qui è fantastico, questi giovanissimi sono linfa vitale per il nostro sport. Li ho trovati anche all’esterno del mio hotel per salutarmi. Eppure una volta Napoli era avversaria acerrima, come nel 2006, quando con la Climamio Bologna affrontammo la Carpisa. È stata una delle più belle emozioni della mia vita, partite stupende con cornici di pubblico pazzesche. Ci furono anche momenti di tensione con Morandais, ricordi di battaglie epiche. Per questo motivo sono ancora più felice di essere qua», spiega il giocatore. Il presidente del Napoli Basket, Maurizio Balbi, gli offre un assist con una battuta scherzosa: «I San Antonio Spurs ci hanno bruciato sul tempo, altrimenti avrei fatto un’offerta per portarlo qui». Belinelli sorride: «Seguirò a distanza il Napoli Basket e sono contento che la scomparsa di Bologna almeno abbia favorito il ritorno in alto di questa grande città. Una sfida sul lungomare contro qualche scugnizzo napoletano? Forse gli Spurs non sono d’accordo. Per giocare con San Antonio ho rinunciato ai 10 milioni di Cleveland, ma per me i soldi non sono tutto. Vorrei vincere il titolo Nba e con gli Spurs posso farcela. Se sarò con l’Italia agli Europei di settembre? Ho dato la mia disponibilità, ma decideranno gli Spurs».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

L.C.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.