L’Avversario – BpMed Napoli: Alla scoperta di Santarcangelo

 

Dopo la vittoria di domenica al PalaBarbuto contro Pavia, la BpMed Napoli vola a Santarcangelo (provincia di Rimini) per la prima trasferta di questa stagione e il secondo incrocio consecutivo con la conference nord. Quella di coach Massimo Padovano è una squadra molto giovane, con una media di 24 anni, ed alla sua prima partecipazione al campionato di DNA in quanto neo-promossa dalla vecchia B Dilettanti.

Il roster messo su dalla compagine emiliana sulla carta potrebbe non risultare un grossissimo problema per i ragazzi di coach Bartocci alla luce di quanto visto nella prima contro Pavia. Santarcangelo è una squadra veloce, che cerca molto spesso conclusioni da fuori ma non essendo dotata di grandi rimbalzisti potrebbe essere messa in serie difficoltà grazie alla stazza fisica del nostro Iannilli.

La squadra di Massimo Padovano ha iniziato il campionato con una grande vittoria sul campo di un’altra neopromossa e vecchia conoscenza dei tifosi napoletani, la Bls Chieti. Dopo un primo quarto disastroso Santarcangelo a preso le misure ed ha iniziato a fare molto male con il suo principale terminale offensivo, il ventiduenne Luca Bedetti. La giovane guardia ha infatti realizzato ben 18 punti mettendo in mostra le sue grandi doti da tiratore d’area con un ricco 8/13 al tiro. Altro pericolo della squadra emiliana è rappresentato da Mauro Bonaiuti, l’anno scorso ad Agrigento ed il veterano del gruppo con i suoi 33 anni, il quale ha realizzato 15 punti nella vittoria di Chieti dimostrandosi una vera spina nel fianco. Attenzione anche a Giorgio Broglia, unico vero lungo della squadra insieme a Jacopo Silimbani, capace di insediarsi alla grande nel pitturato della difesa di Chieti conquistando ben 7 rimbalzi e subendo 6 falli, oltre ai 13 punti realizzati. Ultimo, e non per importanza, giocatore da tenere d’occhio è il play della squadra, il giovane Luca Pesaresi (1989). Nella partita di Chieti il giovane, nativo di Rimini, ha mostrato buone capacità di organizzare il gioco della sua squadra alternando però momenti di buio che gli hanno causato 3 palle perse. Coach Bartocci dovrà impostare una particolare difesa aggressiva su questo giocatore dotato di un ottimo tiro dalla lunga distanza. Dalla panchina, infine, minuti di respiro ai cinque di cui sopra sono dati dai validi Ancellotti e Italiano oltre al già citato Silimbani.

Riguardo all’imminente incontro di Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni la guardia Marco Bonaiuti il quale riconosce il valore di Napoli riconoscendola come una delle squadre più forti della competizione: “Conosco più o meno tutti i giocatori. Iannilli è un giganti, Gatti altrettanto pericoloso. Sotto canestro sono grossi e tosti. Una corazzata, secondo me la più forte di tutte assieme a Omegna. Noi però giocheremo in casa e non saremo affatto intimoriti”.

Insomma, la squadra è valida anche se non rappresenta un ostacolo insormontabile. Con la determinazione di gioco mostrata all’esordio con Pavia, Gatti & Co. Non dovrebbero avere problemi a portare la vittoria a casa. 

Servizio a cura di Enrico De Pompeis

 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google