Napoli Basket bocciata va alla Corte federale

Napoli Basket bocciata va alla Corte federale

Respinto il ricorso, Napoli resta esclusa dalla Legadue, la commissione giudicante della Fip ha confermato il verdetto del giudice sportivo. Basket addio, dunque, almeno per il momento. Il club infatti ha preannunciato già il ricorso alla Corte federale che si dovrebbe discutere la prossima settimana, probabilmente tra martedì e mercoledì, prima del ponte di novembre, che allungherebbe i tempi a dismisura. L’agonia continua. La pallacanestro napoletana ingoia amaro, enorme la delusione, alla vigilia sembrava probabile la riammissione della società partenopea. E ora il caso politico si fa ancora più aspro. Il Comune di Napoli si era esposto per caldeggiare la causa azzurra, De Magistris aveva avuto un colloquio con il presidente del Coni, Gianni Petrucci, prossimo presidente Fip. Ora è probabile che scenderà in campo in maniera ancora più forte. E si parla anche di una manifestazione di protesta di tifosi napoletani alla sede Fip in via Vitorchiano a Roma.
Lo stillicidio di ieri è durato oltre 4 ore, molto più del previsto. Le argomentazioni portate in dibattimento dall’avvocato Giovanni Allegro che ha difeso la società partenopea, non hanno dunque ribaltato come si sperava il verdetto del primo grado. Quel «9 ottobre» stampato sulla busta dell’ingiunzione di pagamento che dimostrava che la scadenza dei 15 giorni per ottemperare al versamento era il 24, non ha convinto la Giudicante. Secondo i nuovi statuti della Fip, bisognerebbe direttamente andare al Tnas, ovvero all’Arbitrato del Coni, ma il parere dell’avvocato Allegro è diverso: «Essendoci una esclusione dal campionato, abbiamo ancora due gradi di giudizio, la Corte federale e l’Arbitrato del Coni». Come dire, c’è ancora speranza. «Siamo molto amareggiati, ma non ci abbattiamo – dice il gm Peppe Liguori -, da domani faremo tutto il necessario per continuare la nostra battaglia. Ricorreremo alla Corte federale, sperando che la situazione possa essere ribaltata in questa sede. Siamo convinti che le nostre ragioni siano valide, ora aspettiamo le motivazioni della sentenza per preparare il nuovo ricorso».
«Io ero ottimista e ora sono delusissimo – commenta Maurizio Balbi, l’imprenditore napoletano che ha versato i 33mila euro delle tasse non pagate -, è triste sapere che c’è chi ci vuole affossare. Ma non mollo, sia chiaro, e con me gli imprenditori che rappresento e che mi hanno telefonato oggi per conoscere il verdetto. Non ci arrendiamo, ora andremo alla Corte Federale, fiduciosi in un ribaltamento. E poi al Tnas. Ma se dovesse andar male, comunque faremo ripartire il basket a Napoli nella prossima stagione da una serie minore».
Ora si spera che i giocatori, tenuti tranquilli fino a oggi, non accettino le proposte che stanno arrivando da altri club altrimenti ci sarebbe il rischio di riottenere la Legadue ma non avere più la squadra, dopo aver perso Bartocci: «I nostri ragazzi resteranno con noi fino a martedì, che credo potrebbe essere il giorno giusto per la Corte Federale», rassicura Liguori.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google