Napoli Basketball, L’appello di Calise: “Per la LegaDue soci privati e partner istituzionali!”

“Ancora non conosciamo le decisioni della Federazione in merito ad un possibile ripescaggio del Napoli Basketball in Lega2. Ma stiamo lavorando per allestire la squadra che la città e i tifosi meritano. Abbiamo molte trattative avviate con potenziali sponsor, i tempi sono stretti e occorre il contributo fattivo degli imprenditori e delle istituzioni”. Lo ha scritto il presidente del Napoli Basketball Salvatore Calise in una lettera aperta ai tifosi pubblicata sul sito internet della società.

“Al sindaco de Magistris chiediamo di farsi portavoce del nostro appello verso le forze imprenditoriali sane della nostra città, per invitarle ad affiancare con la loro azienda e con i propri marchi la nostra squadra. Siamo pronti inoltre ad accogliere 30 nuovi soci con quote di sottoscrizione di 10 mila euro. A loro assicuriamo massima trasparenza e gestione democratica e condivisa della vita societaria. Sono due iniziative dure da realizzarsi, ne sono ben consapevole, ma rappresentano forse una fondata speranza per non veder vanificati nei prossimi giorni gli sforzi ed il sogno di tanti amici del basket napoletano”.

Il primo marchio ad aderire all’appello del presidente è stato Shake Up Italia, agenzia di marketing e comunicazione integrata di Napoli, da sempre vicina alle realtà produttive e sociali della città. “La nostra sensibilità aziendale, nonché il forte radicamento sul territorio, ci hanno spinto oggi ad accogliere questa nuova sfida professionale ed imprenditoriale”, spiega l’amministratore di Shake Up Francesco Celentano. “Vogliamo partecipare ad un progetto comune, investendo risorse professionali ed economiche in una società come il Napoli Basketball. L’esperienza maturata nel settore dello sport marketing di società calcistiche quali ad esempio la Ssc Napoli – afferma Celentano – ci ha fatto acquisire un forte know-how e una sensibilità manageriale che ci ha permesso di intravedere nel progetto della rinascita del basket a Napoli un’ottima e concreta opportunità di business. Ci auguriamo pertanto che possa esserci un’azione di sostegno delle migliori forze del settore imprenditoriale locale per una realtà sportiva in forte ripresa”. Il commento del presidente Calise: “Accogliamo con soddisfazione l’adesione di una realtà come Shake Up e auspichiamo che presto altri marchi possano contribuire al nostro progetto, perché riteniamo che sarebbe un peccato, in caso di ripescaggio, far perdere alla città la possibilità di tornare nel basket di vertice, soprattutto dopo quanto è stato realizzato nel corso di quest’ultimo anno”.

Ufficio Stampa Napoli Basketball

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.