L’angolo della Ligue 1: il PSG rifila un poker al Nantes e si porta a +6 sul Monaco. Solo un punto esterno contro l’Amiens per i monegaschi

L’angolo della Ligue 1: il PSG rifila un poker al Nantes e si porta a +6 sul Monaco. Solo un punto esterno contro l’Amiens per i monegaschi

Nel corso della tredicesima giornata del Campionato di Ligue 1, il PSG ha travolto 4-1 il Nantes al Parco dei Principi: i parigini sbloccano il match al 38’ con Cavani, che viene innescato da Pastore, entra in area e deposita il pallone in rete col destro. Il Nantes accusa il colpo, dopo aver dato filo da torcere ai padroni di casa per gran parte del primo tempo, e si disunisce: i ragazzi di Emery trovano dunque il goal del raddoppio già al 42’ con Di Maria, che quasi dall’out di destra lascia partire un tiro a giro piuttosto lento – sicuramente un cross, in origine – che non viene toccato da nessuno in area e sorprende Tatarusanu, entrando così in rete. Nella ripresa, gli ospiti accorciano le distanze grazie al tap-in vincente da posizione ravvicinata del neoentrato Nakoulma al 60’, ma la reazione del PSG è veemente: dopo appena cinque minuti, è Pastore a calare il tris con una conclusione potente che finisce in rete nonostante la parata – non propriamente impeccabile, in verità – del portiere del Nantes; infine, i parigini archiviano la gara al 79’ ancora con Cavani, che si concede la doppietta personale sfruttando un errore della difesa avversaria e calciando la sfera in rete a portiere battuto. Grazie a questa vittoria, il PSG blinda la vetta e si porta a +6 sul Monaco, che non va oltre l’1-1 in casa dell’Amiens.

Gli uomini di Jardim sono addirittura costretti ad inseguire i padroni di casa nella ripresa dopo che il primo tempo si chiude 1-0 grazie alla rete siglata al 31′ da Gakpé in contropiede. Nonostante la pressione dell’Amiens, che continua a proiettarsi nella metà campo avversaria forte del vantaggio, i monegaschi trovano la rete del definitivo 1-1 al 67′ con Jovetic: l’ex attaccante di Inter e Siviglia, entrato in campo da appena sei minuti, sfrutta una splendida azione personale di Fabinho, ricevendo palla al centro dell’area, incrociando col destro e battendo Gurtner. Con questo pareggio esterno, il Monaco vede allontanarsi il PSG e dunque la vetta, ma allo stesso tempo resta a distanza di sicurezza dal Lione, che a sua volta pareggia in casa col Montpellier.

A dispetto di una netta supremazia territoriale e di numerose occasioni create, infatti, il Lione si dimostra poco concreto – a tratti propriamente sprecone – e non si può certo dire che venga favorito da alcune importanti parate del portiere avversario. La partita delude per certi versi le aspettative, terminando a reti inviolate e consentendo ugualmente al Lione di restare al terzo posto a +1 sul Marsiglia; anche gli uomini di Garcia conquistano infatti un solo punto nella trasferta di Bordeaux.

Risultati:

Bordeaux – Marsiglia 1-1

Lione – Montpellier 0-0

Caen – Nizza 1-1

Dijon – Troyes 3-1

Guingamp – Angers 1-1

Strasburgo – Rennes 2-1

Tolosa – Metz 0-0

PSG – Nantes 4-1

Amiens – Monaco 1-1

Lilla – St. Etienne 3-1

 

Classifica:

PSG 35

Monaco 29

Lione 26

Marsiglia 25

Nantes 23

Caen 19

St. Etienne 18

Montpellier 17

Bordeaux 17

Tolosa 16

Rennes 15

Dijon 15

Troyes 15

Guingamp 15

Angers 14

Nizza 14

Strasburgo 13

Lilla 12

Amiens 12

Metz 4

 

A cura di Mariano Menna

 

 

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google