VIDEO – L’angolo della Premier League: Jovetic e Diego Costa trascinano City e Chelsea. Ancora problemi per lo United

I Citizens di Pellegrini spezzano i sogni di gloria del Liverpool. I Blues di Mourinho conquistano la seconda vittoria consecutiva. United: cantiere aperto

Dopo la seconda giornata di  Premier League quattro squadre sono appaiate al vertice: Manchester City, Chelsea, Tottenham e il sorprendente Swansea. Il Manchester United di Van Gaal conquista il primo punto di stagione sul campo del Sunderland, mentre Qpr, Burnley e Crystal Palace chiudono mestamente la classifica a zero punti.

CITY NEL SEGNO DI JOJO – Il Manchester City supera nel posticipo del lunedì il Liverpool, squadra antagonista del titolo nella passata stagione. I Citizens trovano in uno strepitoso Stevan Jovetic l’autentico trascinatore della sontuosa vittoria concretizzata con la doppietta del serbo e dall’acuto del sempre vivo Aguero (in rete dopo 22 secondi dal suo ingresso in campo, replicando lo strepitoso impatto della settimana scorsa contro il Newcastle). I Reds di Rodgers, poco cinici nel non concretizzare le occasioni create, si consolano con il nuovo acquisto Mario Balotelli, al quale tutto il popolo dell’Anfield Road ha dimostrato fin da subito il proprio affetto. Il Chelsea di Mourinho vince 2-0 il math casalingo contro il neo-promosso Leicester City: decisivo ancora una volta è mister 40 milioni Diego Costa che dimostra subito di essersi ambientato al calcio inglese. A chiudere il match per i Blues è il solito fuoriclasse Hazard, il quale sancisce la seconda vittoria consecutiva per i suoi, forti di una straordinaria solidità difensiva dimostrata fino a questo momento. Dopo la vittoria contro il West Ham, il Tottenham conquista nuovamente i tre punti in casa contro il Qpr con un poker firmato da Chadli, Adebayor e del giovane talento Dier (difensore “bomber” al suo secondo gol consecutivo in Premier League). Nella sua prima al “White Hart Lane” va fatta una lode a Mauricio Pochettino autore della ritrovata verve del connazionale Erik Lamela e dell’esplosione del centrale trasformato in esterno Eric Dier, proveniente dallo Sporting Lisbona. E’ ottimo inizio di campionato fino a questo momento per gli Spurs, chiamati al banco di prova domenica prossima contro il deludente Liverpool. Nel quartetto di vertice appare anche il sorprendente Swansea: i gallesi non sembrano aver subito gli addii dei vari Michu e De Guzman approdati oramai al Napoli: tutto merito della bravura del giovane allenatore Gary Monk, capace di plasmare una squadra abile ad attaccare e altrettanto solida nel difendere. La rete di Dyer contro il Burnley risulta decisiva per i bianco-neri.

PAZZA ARSENAL – Un arrembante Arsenal pareggia 2-2 al “Goodison Park” con l’Everton una partita compromessa fino a sette minuti dalla fine. I Toffees, che hanno ufficializzato in queste ultime ore l’acquisto del camerunense Samuel Eto’o, assaporano la vittoria dopo il doppio vantaggio siglato da Coleman e di Naismith. Ma il carattere dei Gunners emerge grazie al pareggio riacciuffato grazie ai determinanti ingressi in campo di Giroud, Cazorla e Campbell, permettendo prima a Ramsey e poi proprio all’attaccante francese di riequilibrare il risultato. Brutta tegola per il centravanti Giroud che dovrà molto probabilmente stare fuori i prossimi tre mesi per la rottura del piede destro rimediata proprio nei minuti finali di gara. Appaiati a quattro punti ci sono anche Hull City e Aston Villa, bloccate dai pareggi in casa rispettivamente da Stoke City e Newcastle. I Tigers soccombono al meglio l’espulsione di Chester rimediata solo al decimo minuto di gioco, trovando addirittura il vantaggio di Jelavic a fine primo tempo. La squadra di Mark Hughes si scuote nella ripresa conquistando il suo primo punto in stagione grazie alla rete di Shawcross allo scadere. Il West Ham vince 3-1 in trasferta approfittando del momento difficile del Crystal Palace: destano ancora scalpore nell’ambiente, infatti, le dimissioni del ds Moodey e l’esonero dell’allenatore Mackay a causa di email dal contenuto razzista scambiate ai tempi del Cardiff, uscite allo scoperto in questi giorni. Ad esultare quindi sono gli Hummers con la prima rete in campionato dell’ex Inter e Lazio Mauro Zarate (gran destro al volo dal limite dell’aria per l’argentino).

DI MARIA SALVI LO UNITED – Il Manchester United, relegato momentaneamente in questa inusuale porzione di classifica, continua a deludere dimostrando i suoi limiti tecnico-tattici dopo l’ 1-1 conseguito al “City of Stadium” contro il Sunderland. Gli acquisti di Rojo e di Di Maria obbligano i Red Devils all’inevitabile scalata di classifica prima di una più che probabile fuga delle squadre di vertice. Van Gaal aspetta ancora qualche colpo per migliorare un reparto difensivo apparso troppo vacillante e instabile dopo l’addio di Ferndinand e Vidic. Dopo il momentaneo vantaggio di Mata, la rete di Rodwell permette ai Black Cats di conquistare il secondo punto in stagione in attesa magari del ritorno del ritorno Fabio Borini nell’organico di Poyet. Infine pareggio senza reti tra Southampton e West Bromwich, gara tra due squadre che devono ancora trovare la propria quadratura.

Risultati 2° turno e classifica:

23.08.2014 13:45 Aston Villa Newcastle United 0:0 (0:0)
16:00 Chelsea FC Leicester City 2:0 (0:0)
16:00 Crystal Palace West Ham United 1:3 (0:2)
16:00 Southampton FC West Bromwich Albion 0:0 (0:0)
16:00 Swansea City Burnley FC 1:0 (1:0)
18:30 Everton FC Arsenal FC 2:2 (2:0)
24.08.2014 14:30 Hull City Stoke City 1:1 (1:0)
14:30 Tottenham Hotspur Queens Park Rangers 4:0 (3:0)
17:00 Sunderland AFC Manchester United 1:1 (1:1)
25.08.2014 21:00 Manchester City Liverpool FC 3:1 (1:0)

# Squadra P. V P S Gol Dif P.ti
1 Tottenham Hotspur, Inghilterra Tottenham Hotspur 2 2 0 0 5:0 5 6
2 Chelsea FC, Inghilterra Chelsea FC 2 2 0 0 5:1 4 6
Manchester City, Inghilterra Manchester City 2 2 0 0 5:1 4 6
4 Swansea City, Galles Swansea City 2 2 0 0 3:1 2 6
5 Arsenal FC, Inghilterra Arsenal FC 2 1 1 0 4:3 1 4
6 Hull City, Inghilterra Hull City 2 1 1 0 2:1 1 4
7 Aston Villa, Inghilterra Aston Villa 2 1 1 0 1:0 1 4
8 West Ham United, Inghilterra West Ham United 2 1 0 1 3:2 1 3
9 Liverpool FC, Inghilterra Liverpool FC 2 1 0 1 3:4 -1 3
10 Everton FC, Inghilterra Everton FC 2 0 2 0 4:4 0 2
11 Sunderland AFC, Inghilterra Sunderland AFC 2 0 2 0 3:3 0 2
12 West Bromwich Albion, Inghilterra West Bromwich Albion 2 0 2 0 2:2 0 2
13 Manchester United, Inghilterra Manchester United 2 0 1 1 2:3 -1 1
14 Southampton FC, Inghilterra Southampton FC 2 0 1 1 1:2 -1 1
Stoke City, Inghilterra Stoke City 2 0 1 1 1:2 -1 1
16 Leicester City, Inghilterra Leicester City 2 0 1 1 2:4 -2 1
17 Newcastle United, Inghilterra Newcastle United 2 0 1 1 0:2 -2 1
18 Crystal Palace, Inghilterra Crystal Palace 2 0 0 2 2:5 -3 0
19 Burnley FC, Inghilterra Burnley FC 2 0 0 2 1:4 -3 0
20 Queens Park Rangers, Inghilterra Queens Park Rangers 2 0 0 2 0:5 -5 0
Champions League
Champions League Quali.
Europa League Quali.
Retrocessione

 

A cura di Gilberto D’Alessio

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.