ANTEPRIMA- Dalla Spagna, Benitez porta Higuaín al Napoli

Una chiamata del tecnico madrileno sblocca la trattativa e convince el Pipita

In Spagna si continua a parlare del passaggio di Gonzalo Higuaín dal Real Madrid al Napoli. Il portale Soymadridista.com, come evidente molto vicino alle vicende della casa Blanca, racconta di una telefonata di Benitez all’attaccante argentino. La chiamata del tecnico madrileno sarebbe stata, secondo i colleghi iberici, la chiave per sbloccare la trattativa e convincere el Pipita ad accettare Napoli. Ecco la traduzione dell’articolo proposta in anteprima dalla redazione di IamNaples.it:

 

Una telefonata di Rafa Benitez a Gonzalo Higuaín ha sbloccato la situazione. L’attaccante argentino ha deciso di diventare un calciatore del Napoli per le prossime quattro stagioni dopo aver parlato con l’allenatore madrileno che lo ha definitivamente convinto a trasferirsi in Italia nonostante la dichiarata preferenza per la Premier. Benitez è riuscito a persuadere il ragazzo sulla sua importanza nella squadra che ha in mente di costruire e la presenza in azzurro di Callejón ed Albiol, due dei suoi migliori amici, ha contribuito nella scelta del Pipita.

 

Clicca qui per leggere l’articolo in lingua originale

 

 

A cura di Luigi De Magistris


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.