Cagliari, il ds Capozucca: “Mati Fernandez? Siamo molto arrabbiati, era tutto fatto ma Cosentino…”

Cagliari, il ds Capozucca: “Mati Fernandez? Siamo molto arrabbiati, era tutto fatto ma Cosentino…”

La ciliegina levata all’ultimo da una torta già ricca. Il Cagliari aveva in pugno Matías Fernandez, talentuoso centrocampista cileno che agli esordi in molti paragonarono a Maradona.  Ultime quattro stagioni disputate a corrente alternata nella Fiorentina per “El Pelusa”, che si era detto entusiasta del “progetto” Cagliari. Difficile placcare l’ira del direttore sportivo rossoblù Stefano Capozucca:

“Sono arrabbiato e lo è anche il presidente Giulini” – si legge nelle pagine del Corriere dello Sport – “Non ci si comporta così. La Fiorentina è stata leale, con noi ha trovato un accordo e si è comportata nel modo giusto. L’intesa con Fernandez era stata trovata da due giorni, aveva sposato il nostro progetto ed era felice. Poi gli è arrivata la chiamata di Montella che lo ha allenato alla Fiorentina e che con lui ha un rapporto speciale. Ci sta che un allenatore chiami un suo ex giocatore e lo convinca. Sono anni che lavoro nel calcio e so che, negli ultimi giorni di mercato, situazioni del genere possono accadere”.

Capozucca individua un solo responsabile di questa “beffa” di mercato: “Il problema è chi ha condotto la trattativa per il Milan, Pablo Cosentino, che è stato squalificato dalla Figc: così non va bene. Noi eravamo nella stanza a mettere a posto le ultime cose. Anzi, era tutto a posto. Stavamo firmando e si è inserito lui. Così non va bene, non si può prendere in giro un presidente. Specialmente uno corretto come Giulini. L’accordo era un prestito con diritto di riscatto a una cifra bassa: era un affare, eravamo contenti. Poi è arrivato il Milan, anzi Cosentino. Adesso sono molto arrabbiato, mi fermo qui, è meglio”.

 

 

Fonte: Gianlucadimarzio.com

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google