Corsa all’esterno, sprint a due Jonathan-Mesto

Corsa all’esterno, sprint a due Jonathan-Mesto

Il brasiliano Bruno Uvini, nazionale under 20 verdeoro, difensore schierato sul centrodestra, classe 1991, promessa del panorama giovanile. Il Napoli lo ha acquistato dal San Paolo, un’operazione da tre milioni di euro. Uvini ha giocato le Olimpiadi di Londra con il Brasile conquistando la medaglia d’argento alle spalle del Messico, l’anno scorso il brasiliano è passato in prestito al Tottenham ma non ha collezionato neanche una presenza.
Un giovane che il direttore sportivo azzurro Bigon, da ieri all’Ata Hotel di Milano, sede delle trattative di calciomercato, inseguiva da tempo, poi il rallentamento perchè si attendeva l’ok definitivo sul suo status di comunitario, quindi l’accelerata dello scorso fine settimana. Ieri la definizione degli ultimi dettagli della trattativa e le visite mediche a Napoli, Uvini sarà girato in prestito forse non subito (ci sono Malaga e Siena interessate) ma a gennaio. Comunque per quest’anno non rientra nel gruppo Napoli, già completo: un investimento per il futuro.
La nuova politica del club azzurro è assicurarsi giovani stranieri, tesserarli, farli maturare in altre squadre e poi richiamarli in prima squadra, oppure cederli. Investimenti per il futuro e in quest’ottica rientra l’operazione Uvini, giovane brasiliano che piaceva anche alla Roma e ad altri club europei.
L’ultimo colpo da piazzare è quello dell’esterno destro, oggi sarà la giornata decisiva. In corsa il brasiliano Jonathan e Mesto del Genoa. La cessione di Jonathan in prestito è legata alla permanenza di Maicon all’Inter, unico requisito affinchè l’affare possa andare in porto. Maicon è stato convocato per la sfida contro il Vaslui di Europa League, potrebbe essere un segnale di riavvicinamento, in corsa pe rlui è rimasto solo il City. Per Mesto si lavora sulla formula, Napoli e Genoa ne stanno parlando, il club azzurro punta sul prestito trattandosi di un giocatore di 30 anni, quello rossoblù sulla cessione a titolo definitivo, al massimo la comproprietà. L’esterno del Genoa è gradito a Mazzarri, l’affare può andare in porto magari sulla base di un prestito con diritto di riscatto.
Sono sfumate del tutto le alternative sudamericane, non se ne farà nulla per il brasiliano Wallace del Fluminense e per l’argentino Centurion del Racing Avellaneda, due giovani molto interessanti finiti entrambi nel mirino del Napoli.
Un giovane invece è stato preso e ha cominciato ad allenarsi in gruppo, il belga-marocchino El Kaddouri. «Per accettare il Napoli ci ho messo meno di 5 minuti, ho detto sì in pochi secondi. Il mio idolo resta sempre Zidane in campo e fuori. Il numero 13? Non c’è una scelta particolare. Napoli come anti-Juve? È presto, l’obiettivo è quello di migliorare la passata stagione. Marek ha fatto 60 gol in serie A. Io devo ancora dimostrare tutto. Per adesso niente paragoni ma è chiaro che mi piacerebbe ripercorrere le sue orme», ha dichiarato l’ex bresciano a Radio Marte.
Edu Vargas non si muove da Napoli. Nonostante la corte serrata del Genoa, dopo quella del Torino, il club azzurro non lo girerà in prestito.
Questione rinnovi, praticamente tutto fatto per Cavani. Si attende la firma e l’annuncio ufficiale. Delineati quasi del tutto i termini dell’accordo: adeguamento economico del contratto (4.5 milioni più bonus), prolungamento dell’accordo fino al 2017, introduzione di una clausola rescissoria da 55 milioni. Altri rinnovi: attendono una chiamata dalla società sia De Sanctis che Campagnaro, convocazione della società che non è ancora arrivata. L’ultimo da sistemare è il difensore Rinaudo.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google