Dall’Hilton: Un venerdì fiacco

Per il Napoli bisogna aspettare le cessioni

Domenica, infatti, gli azzurri partiranno per Folgaria e lunedì inizieranno un duro lavoro atletico. Erano presenti Perinetti e Foti, che hanno discusso del possibile passaggio dell’esterno Pagano dalla Reggina al Siena. I toscani hanno ceduto in prestito cinque giovani giocatori, tra cui il napoletano Gaetano Capogrosso (al Gubbio, prima divisione Lega Pro). In serie B oggi il Piacenza ha presentato il nuovo direttore sportivo De Falco, che si era dimesso la settimana scorsa dalla Triestina. De Falco rafforza la presenza napoletana nella società emiliana, dove già lavora l’addetto stampa Sandro Mosca.

Ha animato il lento pomeriggio della hall dell’Hilton il tentativo di un procuratore argentino di piazzare in Italia Mauricio Villa, attaccante dell’Independiente de Tandil, compagine in cui è cresciuto Castillo, attaccante della Fiorentina. Su Mauricio Villa è in vantaggio la Cremonese del dg Manuel Gerolin. Il colpo della giornata è stato realizzato dal Bologna del ds campano Carmine Longo, che ha acquistato in comproprietà dal Genoa l’attaccante Meggiorini, che si è messo in mostra nella scorsa stagione al Bari. Una nota positiva della giornata odierna è rappresentata dall’entusiasmo che muoveva i dirigenti della Nocerina, che ci hanno comunicato le grandi ambizioni della compagine rossonera, che sarà affidata al tecnico Auteri. Egli nelle ultime due stagioni ha guidato il Siracusa nella promozione dalla serie D alla C2 ed il Catanzaro, che non ha raggiunto l’accesso ai professionisti per la sconfitta nella finale dei play-off contro la Cisco Roma (attuale Atletico Roma). I calabresi comunque conquisteranno la Lega Pro con il ripescaggio.  

Per il Napoli, dopo le cessioni di Datolo, Contini e quella quasi ufficiale di Hoffer, bisogna aspettare il 19 Luglio, la scadenza per i giocatori non convocati per il ritiro, come Pià, Rullo, Navarro, De Zerbi, Bucchi e Dalla Bona. Entro quella data Bigon tenterà di piazzare gli elementi in esubero e dopo si muoverà per gli obiettivi che il Napoli ha già individuato da molto tempo. Infatti, la nuova dirigenza partenopea si muove in maniera completamente diversa dall’operare di Marino, che puntava su dei giocatori ed in pochi giorni, all’oscuro da occhi indiscreti, tentava di chiudere la trattativa. La strategia di Bigon e compagni è molto più lenta. Infatti, dopo attente fasi di studio, Bigon e gli uomini del reparto scouting individuano degli elementi, chiedono informazioni, iniziano le trattative e le tengono in stand-by. Questa prassi è dovuta soprattutto al diktat di Mazzarri, che non vuole allenare troppi elementi, ma la sensazione è che sia una vera e propria tecnica, con l’obiettivo di far abbassare i prezzi.

A volte funziona, come per l’acquisto di Dossena, dal Liverpool, altre volte meno, come nel caso di Guarente, soffiato dal Siviglia.

 

Ciro Troise

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.