Per il dopo De Sanctis si pensa a Reina o Moya

Aurelio De Laurentiis ha deciso: visto che i 63 milioni della clausola rescissoria di Cavani, non arrivano, il Napoli andrà al contrattacco offrendo un nuovo accordo al Matador. Per “ricomprarsi” il giocatore, il presidente azzurro sta trattando la cessione del 50% dei diritti d’immagine all’uruguayano, ma non solo. Col prolungamento del contratto fino al 2018, lo stipendio di Cavani passerebbe da 4,5 a 6 milioni di euro l’anno. Il nodo riguarda proprio lo sfruttamento dell’immagine del giocatore. A oggi tutti i tesserati del Napoli sono gestiti a livello di sponsorizzazioni extracalcistiche dalla società. Per un giocatore ambito da sponsor e tifosi come Cavani, significa una buona metà dello stipendio annuale trattenuto, o meglio, non sfruttato a pieno dal giocatore ma dalla società. Ecco perché De Laurentiis per sposare nuovamente Cavani è disposto a offrirgli la possibilità di stipulare accordi con sponsor. Non solo – afferma il Mattino -, sul banco ci sarà anche il prolungamento di contratto dal 2017 al 2018 con l’aumento dell’ingaggio da 4,5 a 6 milioni di euro e la cancellazione della clausola rescissoria. Un investimento di circa 60 milioni lordi. A Napoli però si pensa anche alla costruzione della prossima squadra per essere competitivi sul doppio fronte italiano ed europeo. I nomi più caldi sono lo slovacco del Liverpool,Martin Skrtel, e l’argentino Javier Mascherano che il Barcellona ha valutato 25 milioni. I soldi per il difensore potrebbero arrivare dalle cessioni definitive di Cigarini (2,5 dall’Atalanta) e Gargano (5,5 dall’Inter), ma i nodi da sciogliere sono diversi. Bigon e la dirigenza stanno monitorando diversi parametri zero come Malouda e Arshavin, ma anche obiettivi concreti e difficili come Cerci, che piace al Milan, e Ilicic, che vuole la Fiorentina. Inoltre dalle parti di Castel Volturno si vocifera che Benitez non apprezzerebbe troppo Morgan De Sanctis e per la porta vorrebbe uno tra Reina, sempre del Liverpool, e Moya del Getafe.

Fonte: sportmediaset.it

La Redazione

A.S.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.