Lanificio25&Intolab presentano “La Maschera” in concerto

Lanificio25&Intolab presentano “La Maschera” in concerto

La band tornerà a suonare a Napoli dopo un lungo viaggio a Dakar

Sabato 30 Aprile dalle ore 20 al Lanificio25

Lo scorso 7 aprile è uscito, sulle piattaforme digitali, “Te vengo a cercà”, singolo che anticipa il secondo atteso album de La Maschera. E’ già dal 2014 – anno di pubblicazione del disco d’esordio, “’O vicolo ‘e l’alleria” – che la band napoletana, però, ha fatto breccia nei cuori di chi la scena musicale partenopea la segue con attenzione: sarà stata la tenacia, mista ad una giovanissima età, ad aver fatto della loro musica quasi il manifesto di una generazione che non si arrende, complice un sound sì audace, ma come di quella canzone d’autore che non manca mai di strizzare l’occhio alla tradizione folk/blues d’oltreoceano.

Di fatto, insomma, La Maschera ha guadagnato, in pochissimo tempo, una certa credibilità agli occhi di un pubblico napoletano sempre più esigente. Roberto Colella e soci torneranno a suonare a Napoli, dopo un importante viaggio a Dakar dove, tra l’altro, hanno girato parte del videoclip del nuovo singolo: un concerto, presentato da Lanificio 25 ed Intolab, in cui la tradizione musicale napoletana si aprirà alla cultura e alle sonorità del Mediterraneo. A seguire, Carlos Valderrama dj-set.

 

 

Si chiamano La Maschera e nascono nella periferia nord-est di Napoli. La musica è senz’altro un efficace espediente per divertirsi, aggregarsi, e trascorrere insieme qualche ora. Per evadere dai fumi e dalla monotonia del non-ventre del golfo. Nel caso di questa giovanissima band, oltretutto, il canto riesce a essere assai altro. I musicisti de La Maschera [al trotto dei loro 24 anni di media] sono marinai al centro della propria avventura, coraggiosi e mai impigriti, e la musica, nelle canzoni più critiche, è un manifesto sociale che si oppone agli scarsi assist forniti dal sistema civile. Contemporaneamente è uno schiaffo in faccia per togliere via finzioni, per smascherare, mo ce vò, i troppi vizi e tanti difetti dell’Italia e della Napoli anno 2016.

La volontà, comune a tanti altri giovani, di resurrezione, cambiamento, di ricerca di alternative, trasforma la loro musica in uno specchio che riverbera tenacia, idee, passioni non ancora sopite. Tutto quello che questa società ignora, trascura, teme.

L’ambizione è essere fin da subito riconoscibili grazie a un sound spigliato, sperimentale, audace e lontano dai cliché, che oscilla tra la canzone d’autore espressa in lingua napoletana, il folk/blues e il rock. Prossimamente, alla ricerca di antiche culture world del Mediterraneo e dell’Africa. Tanto che quando li sente cantare, torna a sorridere addirittura il rassegnato ovale di Pulcinella.

Il primo album, “’O vicolo ‘e l’alleria”, è stato pubblicato nel novembre 2014. Lanciato dal singolo “La confessione” – videoclip diretto da Dario Calise e interpretato dall’attore/regista Massimo Andrei – cui è seguito il secondo singolo “N’ata musica”, presentato in anteprima al “DiscoDays 2015”. Dal 7 aprile 2016 è in distribuzione sulle piattaforme digitali – accompagnato dal relativo videoclip ambientato tra Napoli e Dakar – il nuovo singolo “Te vengo a cercà”, che anticipa il secondo album della band napoletana.

Ingresso 6 € con tessera gratuita

Infoline: 081 6582915
Email: info@lanificio25.it
http://www.lanificio25.it/

 

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google