Champions League: Amazon Prime Video trasmetterà le gare a partire da marzo 2021

Amazon Prime Video non vede l’ora che ricomincino le gare di Champions League dato che ha acquistato i diritti per trasmettere le partite del mercoledì a partire da marzo 2021. Il colosso dell’ecommerce sta ampliando la propria offerta su nuovi mercati compreso il calcio. Lo stesso Jeff Bezos ha commentato la notizie ritenendosi entusiasta di poter offrire questa nuova esperienza ai tifosi italiani.

 

L’entrata di Amazon Prime Video nel mercato di calcio streaming non è qualcosa da sottovalutare. Considerato il prezzo attuale dell’abbonamento, potrebbe diventare un competitor importante per le altre emittenti italiane che detengono i diritti. PrimeVideo costa 36 € all’anno, una cifra irrisoria se paragonata ai pacchetti messi a disposizione da Sky per cui è necessario pagare minimo 19,99 € al mese. Anche DAZN con i propri abbonamenti da 9,99 € al mese non riesce a tenere testa al prezzo offerto da Amazon.

 

La società non ha ancora dichiarato se la Champions League sarà disponibile senza sovrapprezzo, tuttavia, nel caso in cui dovessero prendere questa direzione ci si aspetta un’impennata degli abbonamenti in Italia. Inoltre, l’abbonamento ad Amazon Prime include anche i vantaggi correlati all’ecommerce, fulcro dell’azienda, motivo per cui gli utenti potrebbero realmente pensare di spostarsi completamente su questa piattaforma disattivando gli altri abbonamenti.

 

Amazon potrebbe acquistare la Serie A 2021?

 

Dopo la presa di posizione sulla Champions League con la vittoria del bando UEFA per i diritti italiani, ci si inizia a chiedere se Amazon abbia intenzione di tentare l’assalto anche alla Serie A. Gli accordi della Lega con le attuali emittenti Sky e DAZN terminano proprio quest’anno e sono già state modificate le disposizioni per l’acquisto dei diritti.

 

In un nuovo comunicato la Lega ha indicato che non consentirà più la nascita di esclusive online per le trasmissioni di calcio, motivo per cui molte più società ora possono partecipare al bando e trasmettere le partite che per anni sono state monopolio di Sky. In questo senso, Amazon potrebbe tentare di acquistare alcune partite o perfino l’intera Serie A dato che i fondi non mancano.

 

Ecco alcuni motivi per cui la società di Jeff Bezos potrebbe tentare l’assalto ai diritti della Serie A nel 2021:

 

  • Infrastruttura già sviluppata. Prime Video è una piattaforma già sviluppata che funziona bene nel mercato dello streaming. Le trasmissioni di Champions League in diretta saranno un esperimento che consentirà di capire come il sito si comporta in caso di traffico elevato concentrato su un unico evento. Questo permetterà di eseguire alcune modifiche e miglioramenti rendendo di fatto l’infrastruttura pronta ad accogliere qualsiasi altro tipo di evento in diretta. In questo senso, Amazon avrebbe già a disposizione l’infrastruttura per poter trasmettere al meglio la Serie A motivo per cui l’acquisto dei diritti potrebbe essere più vicino che mai.
  • Mercato di valore in Italia. L’obiettivo di Amazon è da sempre quello di accrescere sempre di più il proprio valore e le conseguenti entrate. Il passaggio da ecommerce a streaming aveva come obiettivo quello di aumentare i clienti e i risultati sono stati soddisfacenti. Nonostante ciò, gli utenti interessati a film e serie TV non sono illimitati, motivo per cui Amazon potrebbe cercare altro. La Serie A in Italia è il contenuto giusto per conquistare un numero elevatissimo di clienti italiani dato che i tifosi nella nazione sono circa 30 milioni. Si tratta di numeri importanti che la società starà sicuramente già tenendo d’occhio da tempo, motivo per cui potrebbero decidere di presentare la propria offerta nel bando.

 

Per ora non sappiamo se Amazon deciderà di acquistare i diritti della Serie A, tuttavia, già la possibilità di vedere la Champions League a partire da marzo è qualcosa di incredibile.

 

 

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.