COVID19 LA VOCE DEGLI INVISIBILI LO SPOT DI GIUSEPPE COSSENTINO CON PROTAGONISTA NUNZIO BELLINO

Covid19 La voce degli invisibili, è uno spot sociale che
vuole smuovere le coscienze e il buio che si è addensato
nella mente e il cuore di chi non considera altre tragedie al
di fuori della Pandemia mondiale che sta vivendo l’Italia e il
mondo.
Lo spot è scritto e diretto dal regista Giuseppe Cossentino
che rispecchia il dramma dell’attore e personaggio Nunzio
Bellino, affetto da una rara patologia genetica.
Un toccante Bellino, esprime non solo il suo dolore ma si fa
portavoce di chiunque abbia una malattia inguaribile e si
vede accantonato dal mondo.
Un grido di allarme che arriva forte e chiaro per chi vuole
tornare a vivere, non sopravvivere, e non vuole restare
chiuso in un angolo in attesa di un domani poco chiaro
diventando in questo modo ancora una volta invisibile nella
propria disabilità.
Un’idea nata stesso da Nunzio Bellino su un robusto testo
ed attenta regia di Giuseppe Cossentino che ha trattato la
tematica con una profonda sensibilità, in tal modo da
scuotere le coscienze di istituzioni ed opinione pubblica a
non dimenticarsi di certe problematiche.

Lo spot pubblicato sui social qualche giorno fa ha avuto già
tante condivisioni e commenti di sostegno e solidarietà dagli
utenti.


Gestione Sinistri Caterino

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.