IL TEATRO CERCA CASA: PROSA, MUSICA POPOLARE E JAZZ

 

Venerdì 19 Dicembre, alle ore 20.30 a Portici, prosegue nella settimana prenatalizia con un fitto calendario di appuntamenti la rassegna di teatro in appartamento Il Teatro cerca Casa, diretta da Manlio Santanelli e organizzata da Livia Coletta e Ileana Bonadies. Sui palcoscenici domestici di Napoli e provincia vanno in scena la grande musica e la drammaturgia contemporanea, con un ventaglio di appuntamenti che spazia dal genere popolare al jazz, passando per la prosa.
A Portici, sarà la volta di Enzo Salomone (voce recitante) e Ciro Longobardi al pianoforte preparato, che metteranno in scena “Lingua Sonora. Concerto di suoni napoletani sui testi della tradizione linguistica dal ’400 al ’700”, una viaggio a ritroso nella lingua “espressionista” e “sonora”, attraverso i grandi nomi della tradizione, Scarpetta, Di Giacomo, Russo, Eduardo, Viviani, per arrivare ai meno noti Velardiniello, Basile, Cortese, Sgruttendio, Perrucci, Oliva, che hanno però il merito di aver dato linfa poetica alla grammatica e al lessico di una lingua capace di esprimere “l’intero continente moderno”.
Venerdi alle ore 20.00, a Cava de’ Tirreni invece, si inaugura un nuovo appartamento con lo spettacolo “Mamma. Piccole tragedie minimali” di Annibale Ruccello, interpretato dall’istrionico Rino Di Martino per la regia di Antonella Morea.
Sabato 20, ore 20.30, a Napoli (zona Fuorigrotta), Antonello Cossia presenta “A fronte alta”, la storia di un campione di pugilato in maglia azzurra, che nel 1956 arrivò alle Olimpiadi e le vinse. A proposito del suo lavoro teatrale Cossia spiega: “Lo spettacolo ne ripercorre l’impresa tra suggestioni, ricordi personali, resoconti di testimoni dell’epoca che, pian piano, nello sviluppo drammaturgico, vanno ad incrociare, intrecciandosi con esse, le fitte maglie della Storia, funestata in quegli anni da scenari terribili”.
In un altro appartamento napoletano, sempre sabato 20 dicembre, alle ore 20.30, Antonella Morea, la Grabriella Ferri napoletana, si farà interprete di un’omaggio all’artista romana con “Io la canto così”, spettacolo musicale per la regia di Fabio Cocifoglia. Ad accompagnare la Morea ci saranno Franco Ponzo alla chitarra e Vittorio Cataldi alla fisarmonica e al violino. Ultimo appuntamento del sabato all’insegna dello spettacolo in casa, sarà con “Ella&Louis” (in scena alle ore 18.00, al Centro Storico di Napoli), omaggio al grande jazz di Ella Fitzgerald e Louis Armstrong. Ideato da Carlo Lomanto, il concerto vedrà esibirsi lo stesso Lomanto al guitass (chitarra/basso) e la ventenne Emilia Zamuner, giovane promessa del canto jazz.
Domenica 21, alle ore 18.00, a Torre Annunziata, ritorna la Nuova Drammaturgia Contemporanea con Gea Martire in “Son tutte belle le mamme del mondo?” di Manlio Santanelli.

Valentina Cozzolino

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.