FOTO – Giovanissimi Fascia B: Capua campione regionale, superato il Materdei in finale per 1 a 0

FOTO – Giovanissimi Fascia B: Capua campione regionale, superato il Materdei in finale per 1 a 0

Il Capua è campione regionale per la categoria giovanissimi fascia B. I ragazzi di mister Scialla hanno superato il Materdei nella finalissima allo stadio Felice Squitieri di Sarno. Dopo il temporale che in mattinata si è abbattuto sull’agro-nocerino-sarnese, al momento del fischio d’inizio il sole bacia il sintetico dello Squitieri rendendo ancora più caldo un ambiente reso quasi infernale dalle due tifoserie a supporto delle squadre. Il Materdei perde in campo ma probabilmente vince sugli spalti con la sua torcida rossoblu che accompagna i propri ragazzi con fumogeni, trombe e bandiere per tutto il match. La sfida nei primi minuti è molto bloccata, si gioca per lo più in mezzo al campo, tra contrasti e palle perse non si riesce a trovare il ritmo giusto per creare situazioni pericolose. Il Capua con il suo 5-3-2 sembra esser più equilibrato e sfrutta maggiormente le ripartenze che il Materdei concede, grazie anche alla scarsa connessione tra gli attaccanti e il resto della squadra. La prima conclusione arriva al 6′, con D’Alessio, il terzino sinistro recupera palla ai 25 metri e calcia alto verso la porta avversaria. Al 16′ una disattenzione di Pavone, che si lascia scavalcare dal pallone, lancia ancora una volta D’Alessio che attacca l’area di rigore e mette un cross sul secondo palo dove trova Verdino che è impreciso sia nel controllo che nella conclusione, alta sopra la traversa. Al 18′ calcio d’angolo di Natale F. che trova Reale in mezzo all’area di rigore, la conclusione di testa però è debole e termina tra le braccia di Stasi. Il Capua è certamente più organizzato e dà la sensazione di poter segnare da un momento all’altro. Al 21′ è ancora pericoloso sulla destra con il traversone di Riccio che pesca Corcione, inseritosi con tempi perfetti sul secondo palo, la sfera però termina ancora una volta alta. Il Capua fa male quando riesce a sfondare sugli esterni, con D’Alessio e Riccio vere spine nel fianco della difesa del Materdei. Al 23′ ancora un cross di D’Alessio, il migliore in campo del Capua, la sfera viene messa fuori da Peluso, la controlla Verdino al limite dell’area e calcia a rete a botta sicura ma viene murato dalla difesa del Materdei. Al 29′ ancora Capua in avanti, rimessa laterale di D’Alessio per Corcione che crossa al centro per Sorbo che manca di pochissimo l’impatto con il pallone. In affanno il Materdei sulla propria fascia destra con Pavone in notevole difficoltà a marcare D’Alessio e gli inserimenti di Natale. Al 31′ ancora Capua, conclusione di Verdino dal limite, il portiere Stasi non è perfetto nell’intervento, sulla respinta si avventa Sorbo ma l’estremo difensore del Materdei riesce a metterci una pezza salvando i suoi di pugno. Sul finire di tempo incredibilmente il Materdei va vicinissimo al vantaggio, cross di Giliberti sul secondo palo per Sorbo che arriva alla conclusione al volo di piatto, sfortunatamente però il suo compagno di squadra, Murolo, devia la traiettoria della sfera diretta a rete. Dopo due minuti di recupero termina la prima frazione di gara. Nel complesso meglio il Capua che ha espresso un calcio più propositivo e organizzato rischiando però la beffa nel finale con la grande occasione da goal capitata sui piedi di Sorbo. La ripresa è condizionata molto dal caldo e dalle continue sostituzioni dei due tecnici che spezzano il ritmo della partita. Al 3′ triplo cambio per il Capua, entrano Porrino, Granata e De Mare e lasciano il campo Verdino, Natale F. e Sorbo, con Riccio che arretra sulla linea dei centrocampisti. Il Materdei prova ad approfittare del momento d’assestamento del Capua, cross dalla destra di Giliberti ed è bravissimo Reale ad anticipare Murolo che era da solo in area pronto a colpire. Al 10′ ancora un cambio per il Capua, Perrino rileva Riccio e va a piazzarsi davanti la difesa. Al 18′ la svolta del match, il Capua trova il goal con il neo entrato Porrino. Ancora una volta l’azione nasce dal piede di D’Alessio che sfonda sulla sinistra e crossa al centro, sponda di Granata per Porrino che calcia di collo esterno al volo, pallone che si insacca sotto la traversa, incolpevole il portiere Stasi. Il Materdei prova a reagire cambiando il suo centravanti un minuto dopo, Matteo rileva Murolo al 19′. Girandola di cambi nel match, al 24′ per il Capua esce Corcione ed entra Vecchione, per il Materdei Di Benedetto rileva Pavone. Al 28′ i rossoblu provano a pareggiare, Giliberti premia l’inserimento di Mirante che calcia in porta, conclusione però debole che termina tra le braccia di Natale V.. Il Capua trova delle vere e proprie praterie in contropiede, Porrino serve in profondità Granata che viene fermato all’ultimo dalla difesa del Materdei al momento della conclusione. Sul finale la partita si incattivisce, al 33′ Mirante viene ammonito per un fallo di reazione dopo che aveva scalciato un avversario. Nei minuti di recupero il Capua fa entrare in campo un classe ‘2002, De Biase, al posto di De Mare. I giallorossi avrebbero anche l’opportunità di raddoppiare, legittimando il vantaggio, con un’occasione al quinto dei sei minuti di recupero concessi, Granata serve ancora una volta Porrino che conclude verso il secondo palo mandando di poco a lato. Negli istanti finali la partita si innervosisce ulteriormente, il clima goliardico e festoso dei primi minuti si capovolge sia in campo che sugli spalti, volano parole grosse da parte delle tifoserie verso arbitro e protagonisti in campo assecondando il tutto con il lancio di bottigliette d’acqua. Questo non agevola il comportamento dei ragazzi sul terreno di gioco che si lasciano trasportare dall’ambiente sfiorando la rissa nei minuti finali prontamente sedata dai dirigenti delle due squadre. Alcuni protagonisti del Materdei verranno poi mandati negli spogliatoi vietandogli la partecipazione alla premiazione finale. Sono scene che non vorremmo mai vedere, soprattutto in contesti come questo, dove il calcio e la possibilità di mettersi in gioco per sfruttare le proprie chance dovrebbero venire prima di ogni cosa, anche di un trofeo regionale, comunque importante e che il Capua porta a casa con merito per quanto visto sul campo.

Il tabellino del match:

Materdei (4-3-3): Stasi; Pavone, Juliano, Migliarotti, Politelli; Palumbo, Peluso, Mirante; Giliberti, Murolo, Pompeo. A disposizione: Cacace, Tedesco, Civile, Dangelo, Murolo A., Di Benedetto, Matteo.

Capua (5-3-2): Natale V.; Caputo, Reale, Sannia, Scarcia, D’Alessio; Verdino, Corcione, Natale F.; Riccio; Sorbo. A disposizione: Anatrella; Natale, De Mare, Perrino, De Biase, Vecchione, Granata, Porrino. All. Scialla.

Sostituzioni:

Materdei: Matteo per Pompeo al 10′ s.t.; Di Benedetto per Pavone al 24′ s.t.

Capua: Porrino per Sorbo al 3′ s.t.; Granata per Natale F. al 3′ s.t.; De Mare per Verdino al 3′ s.t.; Perrino per Riccio al 10′ s.t.; Vecchione per Corcione al 24′ s.t.; De Biase per De Mare al 35’+2′ s.t.

Ammonizioni: Mirante (M) al 33′ s.t.

Espulsioni: Nessuna

Goal: Porrino (C) al 18′ s.t.

Ecco alcuni scatti della gara:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dal nostro inviato allo Stadio Felice Squitieri di Sarno, Andrea Cardone


Andrea Cardone iscritto al Dipartimento di Architettura presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Collabora come redattore e produzione video al blog d’architettura online UDA. Partecipa come responsabile grafico alla pubblicazione della Collana Cardiochirurgia Pediatrica. Comincia a collaborare come redattore con IamNaples.it dall’aprile 2014.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google