GRAFICO – Chi sarà campione d’inverno? La lotta per il titolo che spesso vuol dire scudetto

Al microscopio gli ultimi due impegni di Inter, Napoli, Fiorentina, Juve e Roma. L'ultima volta per gli azzurri nell'89/90

Due partite al giro di boa della Serie A TIM. In poco meno di una settimana si chiuderà il girone d’andata e verrà decretata la squadra campione d’inverno. Mai come quest’anno la lotta è davvero serrata e coinvolge addirittura cinque squadre, racchiuse in soli quattro punti. L’Inter è al comando con 36 punti. Seguono Napoli e Fiorentina a 35, mentre la Juve è avanti di un punto sulla Roma con i suoi 32 punti. Dal 1994/95, con l’introduzione dei tre punti per vittoria, la squadra al primo posto dopo il girone d’andata si è laureata campione d’Italia in media 3 volte su 4. Su 83 campionati italiani, invece, ben 57 volte la squadra campione ha cucito la toppa tricolore sulla propria maglia. Nella fattispecie, il Napoli, si è aggiudicato il primo posto al giro di boa nella stagione dell’ultimo scudetto vinto, 1989/90.

Questa la situazione attuale delle cinque squadre.

Squadra
Punti
18a Giornata
19a Giornata
Inter
36
@Empoli
Sassuolo
Napoli
35
Torino
@Frosinone
Fiorentina
35
@Palermo
Lazio
Juventus
33
Hellas Verona
@Sampdoria
Roma
32
@Chievo Verona
Milan

L’Inter dovrebbe essere la favorita per il leggero vantaggio che ha su tutte le altre. I nerazzurri, tuttavia, non hanno un calendario molto semplice. Nel giorno dell’Epifania la squadra di Mancini farà visita all’Empoli, attualmente a 27 punti e reduce da ben quattro vittorie consecutive. Nell’ultima giornata, invece, sarà il Sassuolo a far visita all’Inter al Meazza. Squadra rivelazione di questo torneo, come l’Empoli a 27 punti, ma che nelle ultime gara ha un po’ frenato la sua corsa. La formazione di Di Francesco, però, con le big non ha mai perso e vorrebbe continuare su questa tendenza.

Il Napoli, ad una sola lunghezza dalla capolista, probabilmente ha il calendario più abbordabile dell’intero gruppo. La formazione di Sarri ospiterà il Torino mercoledì al San Paolo. La squadra di mister Ventura è reduce da un brutto ko interno contro l’Udinese. Dopo un inizio sicuramente positivo, i granata hanno un po’ rallentato e attualmente si trovano a 22 punti, ma con una partita da recuperare. Sarri dovrà fare a meno di Jorginho per questa gara. Trasferta insidiosa per gli azzurri all’ultima giornata in Ciociaria. Il Frosinone dell’ex Stellone, ha costruito in casa i suoi successi. I gialloblù a 14 punti sono in lotta per non retrocedere. Reduce da quattro ko nelle ultime cinque gare, la formazione neopromossa proverà a frenare la corsa del Napoli al Matusa.

La Fiorentina è a pari merito con il Napoli, avanti per differenza reti, ma dietro per lo scontro diretto perso al San Paolo. I viola saranno impegnati nella trasferta di Palermo, dopodichè ospiteranno la Lazio di Pioli. La squadra di Ballardini è tra le più deludenti di questa annata. Solo 18 punti per i rosanero che si ritrovano nei bassifondi delle classifica, ma che in casa possono dar fastidio. La Lazio, che sicuramente ha sin qui disatteso le aspettative in questo campionato, è reduce dalla vittoria galvanizzante di San Siro sulla capolista Inter che ha chiuso in bellezza il 2015. Per i biancocelesti 23 punti all’attivo. Due gare in cui si potrà capire anche se la Fiorentina può avere diritto a lottare fino in fondo per i primissimi posti.

La Juventus è senz’altro la squadra più in salute di questo gruppo. La squadra di Allegri ha collezionato ben 7 vittorie consecutive, 21 punti che hanno rimediato ad un inizio con handicap. I bianconeri non dovrebbero avere grossi problemi allo Stadium con un Hellas Verona fanalino di coda ed in grande difficoltà. Ben più difficile la trasferta di Genova con la Samp che è apparsa in ripresa dopo le prime gare non positivissime per mister Montella. I blucerchiati sono a 20 punti, ma con le grandi hanno sempre ben figurato, eccetto nella gara interna contro la Fiorentina, persa per 2-0. Pareggi con Napoli e Inter, vittoria con la Roma.

Chiude questo gruppo la Roma, squadra molto contestata dalla tifoseria. Formazione più penalizzata delle cinque, se non altro per il punteggio inferiore in classifica. Tuttavia, anche il calendario non sorride a Rudi Garcia. Due clienti scomodi per i giallorossi che andranno a far visita al Chievo Verona, avversario non proprio semplice da affrontare al Bentegodi, ma che soffre con le grandi (solo un pari con la Juve, sconfitte con Inter, Napoli e Fiorentina). Il Milan di Sinisa Mihajlovic, invece, sarà l’avversario dell’ultima giornata, squadra a ridosso delle prime cinque con i suoi 28 punti.

Servizio a cura di Stefano D’Angelo

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.