Il Mattino – Cori anti Napoli, la solita vergogna: solo un’ammenda per la Sampdoria

Il Mattino – Cori anti Napoli, la solita vergogna: solo un’ammenda per la Sampdoria

Solo 20mila euro di multa alla Sampdoria: questo il provvedimento del giudice sportivo per i ripetuti e continui cori razzisti partiti dalla curva blucerchiata contro i napoletani. Nessuna chiusura del settore, nessuna partita da giocare a porte chiuse, niente squalifica del campo per la vergogna di domenica sera al Ferraris di Genova che aveva portato l’arbitro Gavillucci alla sospensione del match contro il Napoli per tre minuti (dal 30′ al 33′ della ripresa). Il direttore di gara aveva usato il pugno duro dopo che erano andati a vuoto i vari avvertimenti dello speaker dello stadio: Sarri si era avvicinato al quarto uomo Giua durante il primo tempo e all’arbitro nell’intervallo proprio per sottolineare quanto stesse succedendo.
Il giudice sportivo della Lega serie A ha sanzionato la Samp con multa e diffida tenendo presente le circostanze attenuanti e la non recidività del club. «Ammenda di 20.000 euro con diffida alla Sampdoria per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, intonato cori denigratori di matrice territoriale nei confronti dei tifosi della squadra avversaria, che inducevano l’arbitro a sospendere la gara per tre minuti. Sanzione attenuata ai sensi dell’art 13 comma 1 lettera c del codice di giustizia sportiva, visto anche l’intervento personale e diretto del presidente della Sampdoria al fine di far cessare definitivamente i cori denigratori», questo il testo del provvedimento nel comunicatopubblicato sul sito della Lega.
Al Ferraris si è ripetuta l’ennesima vergogna che si verifica puntualmente quando il Napoli gioca in quasi tutti gli stadi del nord (Bologna, Firenze, Genova, Milano e Torino) e a Roma in occasione delle partite contro i giallorossi e contro la Lazio. Il 3 febbraio 2016 all’Olimpico in una partita contro i biancocelesti venne preso di mira il difensore senegalese di colore Koulibaly con buu razzisti e l’arbitro Irrati sospese la partita per 4 minuti. In quel caso la punizione alla società da parte del giudice sportivo fu più severa e cioè la chiusura della curva nord e dei distinti lato Tevere e Montemario Nord.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google