Analisi Tattica Napoli Calcio

Milan-Napoli, l’analisi tattica: rossoneri sempre temibili in ripartenza, la fase offensiva del Napoli cresce molto nella ripresa

Pareggio a reti inviolate al "Meazza", ma la gara è equilibrata e vivace

VERSO LA GARA – Allo stadio “Giuseppe Meazza”, il Napoli sfida i padroni di casa del Milan nell’ambito della ventunesima giornata del Campionato di Serie A. Il tecnico degli azzurri Ancelotti schiera dal 1’ Ospina tra i pali, con Malcuit e Mario Rui rispettivamente terzini di destra e sinistra e la coppia Albiol-Koulibaly al centro della difesa; a centrocampo, Fabian affianca Zielinski nel ruolo di interno, mentre Insigne agirà a sorpresa da esterno a sinistra, con il solito Callejon a destra; infine, in attacco, Ancelotti si affida al duo composto da Mertens e Milik. Gattuso, tecnico del Milan, imposta un 4-3-3 che vede Musacchio e Romagnoli al centro della difesa, con Calabria e Rodriguez terzini bassi; a centrocampo, torna Kessie al fianco di Bakayoko e Paquetá, mentre nel tridente offensivo Suso e Calhanoglu supporteranno la punta centrale Cutrone, con il neoacquisto Piatek che parte dalla panchina e rimanda (forse a partita in corso) la sfida a distanza col connazionale Milik.

LE CHIAVI DEL MATCH – Nei primi minuti il Napoli si dimostra propositivo, mettendo in apprensione la difesa del Milan; d’altra parte, i rossoneri dimostrano fin da subito di essere temibili quando ripartono in velocità, creando non poche insidie e penetrando più volte nell’area di rigore avversaria. In fase offensiva, Gattuso chiede a Paquetà di inserirsi alle spalle dei difensori azzurri per sorprenderli e supportare l’unica punta Cutrone. Il primo tempo è caratterizzato da continui ribaltamenti di fronte e le corsie laterali si rivelano il punto nevralgico per le sorti del match: il Milan cerca infatti di arginare la manovra azzurra sulle fasce e di bloccare le linee di passaggio per isolare gli attaccanti del Napoli. Grazie alla fisicità e alla superiorità numerica del proprio centrocampo, Gattuso riesce a rubare spesso palla agli azzurri per fare il proprio gioco in contropiede, collezionando peraltro varie occasioni da goal. Ad inizio ripresa, il Napoli si presenta in fase offensiva con una sorta di 4-3-3 che vede Callejon e Insigne a turno nei tre di centrocampo; successivamente, la squadra di Ancelotti ritorna al 4-4-2, con Insigne che però si accentra quando la palla è tra i piedi di Mario Rui per consentire al terzino portoghese di sfruttare tutta la fascia. Al 69’ Borini va rilevare Paquetà, che ha disputato una gara altalenante. Il Napoli cresce in termini di pericolosità offensiva nel corso della ripresa, ma Donnarumma si fa trovare sempre pronto e, del resto, non è mai messo seriamente in difficoltà dagli azzurri, che collezionano numerosi tiri centrali o poco potenti. Al 71’ Gattuso concede a Piatek – che sostituisce Cutrone – l’esordio in rossonero, mentre nel Napoli Mario Rui lascia il campo a Ghoulam. Successivamente, Ancelotti inserisce Verdi al posto di Mertens. In tal modo, Insigne si posiziona al fianco di Milik in attacco, mentre il neoentrato va ad occupare il posto di Insigne sulla fascia sinistra. La gara stenta a sbloccarsi, nonostante le occasioni fiocchino in qualche modo da una parte e dall’altra: il match si dimostra più vivace nella ripresa, nonostante l’inevitabile stanchezza accusata dai calciatori. Al’88’ Ancelotti spende l’ultimo cambio a sua disposizione per sostituire Insigne con Ounas e cercare di sfruttare nel finale i dribbling e la freschezza dell’algerino. Nel Milan, invece, Laxalt prende il posto di Calhanoglu. La gara si conclude a reti inviolate, ma si innervosisce un po’ nei minuti di recupero in seguito all’espulsione (doppia ammonizione) di Fabian per un presunto fallo di mano e alla conseguente espulsione di Ancelotti per proteste.

A cura di Mariano Menna

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.