Primavera 1, Napoli-Lazio 2-1: Palmieri protagonista, le pagelle di IamNaples.it

Buone anche le prestazioni di Zanoli e Otranto

Il Napoli batte la Lazio, conquista tre punti molto preziosi riguardo alla lotta per la permanenza nel campionato Primavera 1. Gli azzurrini confermano il buon rendimento interno, nella gestione Beoni è arrivata una sola sconfitta all’esordio contro la Juventus prima di sette risultati utili consecutivi conquistati tra le mura amiche. Sugli scudi Ciro Palmieri, autore di tre gol nelle ultime due partite, il primo è una splendida semirovesciata. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

SCHAEPER 6,5: Ai fini del risultato è fondamentale la parata compiuta al 34′ su Rozzi, ha evitato la rete del 2-2 con un’autentica prodezza. Sta crescendo anche nella comunicazione con la difesa, carica i suoi nei momenti più complicati e importanti.

ZANOLI 6,5: Ottima la sua prestazione, s’adatta in maniera brillante anche nel ruolo di difensore centrale, mette in mostra grande attenzione, tempismo negli interventi e spesso anche una buona pulizia nel palleggio in uscita dalla propria metà campo.

SCHIAVI 6: S’alterna tra il ruolo di terzino destro e quello di difensore centrale, soffre la potenza di Djassi quando s’allarga sulla corsia sinistra, sono tanti gli interventi importanti in fase difensiva, sulla fascia destra riesce a spingersi poco nella catena con Mezzoni.

MANZI 6: Qualche errore nel palleggio, qualche atteggiamento indisciplinato che porta al cartellino giallo in maniera un po’ scontata ma sotto il profilo della concentrazione è tra i più brillanti, ha anche il merito di fare la torre per lo splendido gol di Palmieri.

SCARF 6: Prestazione discontinua, a tratti realizza i giusti interventi in copertura riuscendo anche ad innescare qualche ripartenza pericolosa ma non sempre i movimenti senza palla funzionano bene, soprattutto nell’anticipo, nella lettura. Talvolta è protagonista anche di qualche errore nella gestione del palleggio.

BASIT 5,5: La Lazio fa male soprattutto tra le linee, sfruttando la superiorità numerica in mezzo al campo, la lettura preventiva delle linee di passaggio non funziona in modo ottimale, spesso Basit si muove in ritardo soprattutto sui corridoi intermedi dove soprattutto a destra s’inserisce Bari.

OTRANTO 7: Uno dei migliori in campo, prestazione d’alto livello sia in fase d’interdizione che di costruzione, realizza delle ottime aperture per le ripartenze, talvolta s’inserisce anche nei corridoi intermedi. Una prova di personalità al servizio della squadra.

MEZZONI 6: Il sacrificio, l’intensità, il lavoro ci sono, però deve crescere tatticamente e tecnicamente. Spinge sulla destra, crea dei presupposti interessanti ma dovrebbe tentare di più l’inserimento, il taglio per favorire anche la sovrapposizione dell’esterno basso, poi la crescita tecnica lo migliorerebbe anche sotto porta, al 21′ fallisce una grande occasione su assist di Gaetano.

GAETANO 6,5: Talvolta è impreciso, la luce del suo talento s’accende a tratti, deve fare i conti anche con un colpo subito da Petro al 42′. Nelle situazioni in cui è inspirato, costruisce delle situazioni molto importanti, come per esempio il gol annullato a Zerbin al 55′.

ZERBIN 6: Non riesce ad incidere, in alcune situazioni sembra impreciso, poco lucidoda apprezzare lo spirito di sacrificio e la predisposizione alla fase difensiva. Si propone in certi frangenti bene per raccogliere le verticalizzazioni ma gli manca lo spunto decisivo.

PALMIERI 7,5: E’ il man of the match, sta sfruttando il suo momento, ha realizzato tre gol in due partite e la rete che sblocca il risultato è fantastica, una semirovesciata stupenda. Spende tantissimo, si sacrifica anche nel pressing alto. (Dall’86’ Energe s.v.: Entra nella gestione dei minuti finali, buono il suo contributo sulla corsia sinistra).

BEONI 6,5: Durante la sua gestione, la squadra è cambiata soprattutto sotto il profilo della mentalità, sa soffrire, gestire i momenti complicati, soprattutto in casa insegue bene le sue certezze. Mancano dieci partite alla fine del campionato, il prossimo passo è migliorare il rendimento esterno. Bisogna poi lavorare sulla concentrazione dei ragazzi per arrivare fino in fondo all’obiettivo.

Ecco il tabellino del match:

NAPOLI (4-2-3-1): Schaeper 6,5; Zanoli 6,5, Schiavi 6, Manzi 6, Scarf 6; Otranto 7, Basit 5,5; Mezzoni 6, Gaetano 6,5, Zerbin 6; Palmieri 7,5 (dall’86’ Energe s.v.). Panchina: Maisto, Bartiromo, Pizza, Calvano, Micillo, Coglitore, Acunzo, Vecchione, Marino, Sgarbi, Massa. All. Beoni 6,5

LAZIO (3-5-2): Alia 6; Petro 5,5, Silva 6, Kalaj 5,5; Spizzichino 6,5, Bari 6,5, Miceli 6, Marchesi 6,5 (dal 70′ Mohamed 6), Falbo 6; Rozzi 6,5 (dall’82’ Aliay s.v.), Djassi 6 (dal 57′ Del Signore 5,5). Panchina: Furlanetto, Boateng, Baxevanos, Battistoni, Javorcic, Peguiron. All. Bonacina 6

 

Dai nostri inviati al centro sportivo di Sant’Antimo Ciro Troise, Gilberto D’Alessio e Francesco Russo

 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.