Scugnizzeria in the World – Contini centra la promozione in B

Scugnizzeria in the World – Contini centra la promozione in B

Appuntamento numero trentadue con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri mandati a farsi le ossa in giro per la penisola. Week end da ricordare per Nikita Contini che con la sua Spal centra una storica promozione in serie B. Per il resto, poche le emozioni da raccontare. Ecco tutti i match:

INTER-UDINESE 3-1 (Zapata)

Vittoria sotto gli occhi a mandorla. L’Inter batte l’Udinese in rimonta allargata e strappa un sorriso alla delegazione cinese ( del gruppo in lizza per rilevare le quote societarie) presente a San Siro. Eppure gli uomini del giustiziere partenopeo De Canio partono forte, con il solito guizzo di Thereau su assist di Badu. La banda Mancini mostra però carattere e riscrive il copione del match grazie alla doppietta di Jovetic ed al ritrovato Eder, che realizza la sua prima rete in nerazzurro e spegne i patemi degli ultimi minuti. Buona, soprattutto nella prima frazione di gioco, la prestazione di Duvan Zapata. L’attaccante colombiano resta in campo fino al triplice fischio di Celi, battagliando con i fisicati centrali Miranda e Murillo.

CARPI-EMPOLI 1-0 (De Guzman, Maiello)

Vittoria fondamentale per il Carpi in chiave salvezza. Gli uomini di Castori s’impongono per 1-0 sull’Empoli grazie alla rete di Lasagna. Per Jonathan De Guzman ultima mezzora di match senza riuscire ad incidere più di tanto. Nell’Empoli, invece, se ne sta in panchina tutto il match Maiello.

LATINA-ENTELLA 0-1 (Dumitru)

Sconfitta con polemica per il Latina che conclude in 9 il posticipo di Serie B contro l’Entella, vittoriosa del match. Decisiva la rete di Troiano al 18′. Nel finale doppia espulsione per i neroazzurri con Esposito e Mariga allontanati dal direttore di gara. Solo panchina per l’ex azzurro Dumitru.

MODENA-BARI 1-1 (Dezi)

Il Modena strappa un punto utile nella corsa alla salvezza, mentre il Bari deve subire il sorpasso di Trapani e Pescara al terzo posto nella 38a giornata del campionato di Serie B. Il goal su punizione di Bentivoglio avrebbe permesso ai canarini di staccarsi dalla zona play-out, ma la rete di Rosina nel finale ha diviso la posta in palio tra le due squadre. Per Jacopo Dezi, azzurrino classe ’92, in forza al Bari solo panchina. Il centrocampista di proprietà del Napoli ha assistito alla partita senza subentrare a partita in corso.

PRO VERCELLI-AVELLINO 1-1 (R. Insigne)

Nella 38a giornata del campionato di Serie B, Pro Vercelli ed Avellino non vanno oltre l’1-1. Succede tutto nell’ultimo scorcio di gara, quando Fausto Rossi sblocca la gara in favore dei padroni di casa all’80’. Tre minuti più tardi, tuttavia, Castaldo di testa ristabilisce la parità. Attilio Tesser, di nuovo sulla panchina dei Lupi, ha schierato dal primo minuto l’azzurrino Roberto Insigne alla spalle di Castaldo e Joao Silva. Buona fare per lui in cui in almeno due occasioni ha sfiorato due gol, le cui conclusioni avrebbero meritato qualcosina in più. Insigne è stato sostituito al 76′, lasciando spazio a Sbaffo.

PONTEDERA-CARRARESE 1-3 (Supino)

Nel derby toscano tra Pontedera e Carrarese, valido per la trentaduesima giornata del Girone B di Lega Pro, brutta batosta per gli uomini di Paolo Indiani che incassano in casa una bruttissima sconfitta per 1-3. Gli ospiti vanno sul doppio vantaggio già al quarto d’ora, con Dettori e Gherardi; lo stesso Dettori, nella ripresa, firma il terzo gol siglando così la personale doppietta. Per il Pontedera, invece, da segnalare l’espulsione del centrocampista Di Santo per eccessive proteste e il gol inutile, che di fatto rende solo meno amaro il passivo, firmato da Scappini. Supino, difensore classe ’96 in prestito dal Napoli al Pontedera,  non era nemmeno tra i convocati perché ancora alle prese con un infortunio.

PRATO-SANTARCANGELO 3-3 (Romano)

Nel trentaduesimo turno del Girone B di Lega Pro, Prato-Santarcangelo termina con un emozionante di 3-3. Subito in vantaggio i padroni di casa, con Ogunseye al ventesimo, ma  dopo un quarto d’ora gli ospiti trovano il pari grazie a Guidone e nel giro di due minuti ribaltano il risultato col gol di Venitucci. Nel secondo tempo, reti nel finale: 1-3 degli emiliani all’ottantaseiesimo minuto con Castellana; ma i toscani non ci stanno e realizzano una grande rimonta nei minuti di recupero, riducendo prima lo svantaggio con Capello e poi pareggiando in extremis con Moncini. Romano, centrocampista classe ’96 in prestito al Prato dal Napoli, non era nemmeno tra i convocati causa influenza.

RIMINI-L’AQUILA 0-0 (Lasicki, Bifulco)

Termina senza alcuna rete il match tra Rimini e L’Aquila valido per la trentaduesima giornata di Lega Pro, Girone B. Entrambe le compagini giocano buona parte del secondo tempo in 10: per gli ospiti espulso Savelloni al 65′, per i padroni di campo fuori anzitempo, esattamente al 75′, Carcuro. Scesi in campo anche i due giovani calciatori del Napoli Lasicki e Bifulco, in prestito proprio al Rimini: il difensore classe ’95 ha giocato tutta la gara, figurando tra i titolari; l’esterno classe ’97, invece, è partito dalla panchina ma è stato schierato al 57′ in sostituzione di Leonetti in attacco.

SIENA-SAVONA 0-0 (Celiento)

Nel trentaduesimo turno del girone B di Lega Pro, Robur Siena e Savona non si fanno male e terminano il loro incontro con il risultato di 0-0. Tra le file dei toscani non c’era Celiento: il giovane difensore classe ’94 in prestito dal Napoli, infatti, scontava oggi la seconda ed ultima giornata di squalifica.

SPAL-AREZZO 1-1 (Contini)

Festa per la Spal che passa dalla Lega Pro alla Serie B. Basta un punto con l’Arezzo: 1-1 il finale con le reti di Zigoni per i padroni di casa, siglata tra l’altro nei primi minuti di gioco, e di Defendi per gli ospiti. Il portiere Nikita Contini, classe ’96 in prestito alla Spal dal Napoli, è rimasto in panchina questa giornata, poichè il mister ha puntato su un portiere più esperto nella gara per la promozione. Contini ha comunque giocato un campionato da protagonista: 7 presenze nel torneo, 12 totali se si contano anche la Coppa Italia e la Coppa Lega Pro. L’estremo difensore, inoltre, la scorsa settimana fu uno dei migliori in campo nella sfida contro l’Ancona, parando addirittura un rigore, salvando il risultato e permettendo ai suoi di vincere una gara fondamentale per la promozione in B.

DEBRECEN-DIOSGYORI 3-1 (Novothny)

Novanta minuti ed un giallo per Novothny nella sconfitta del suo Diosgyori sul campo del Debrecen. Una partita senza storia che ha visto i padroni di casa andare subito in vantaggio per due goal nei primi venti minuti con Jovanovic e Varga. Ha solo illuso il Diosgyori il goal di Egerszegi al 43′, poi Bodi infatti ha chiuso i conti al 69′ con la rete del 3 a 1.

AKRAGAS-MESSINA 3-3 (De Simone)

Spettacolare 3-3 all’Esseneto nel derby tra Akragas e Messina, con i padroni di casa che rimontano dallo 0-2 e a loro volta vengono ripresi ad un minuto dalla fine del tempo regolamentare. Nella compagine giallorossa non c’è tra i disponibili il centrocampista classe ’97 Fabrizio De Simone, giunto in prestito dal Napoli alla corte messinese.

LECCE-PAGANESE 1-0 (Palmiero)

Il Lecce supera con fatica la Paganese al “Via del Mare” e protegge il secondo posto del girone C, a quota 60 punti. I giallorossi faticano sopratuttto nella prima frazione di gioco, sbloccandosi definitivamente nella ripresa con il gol di De Feudis. Gli azzurrostellati si arrendono con onore, ne sa qualcosa il centrocampista classe ’96 Palmiero: che resta in campo fino al 90′ da esterno nel 4-2-3-1 disegnato da Grassadonia, buscandosi anche un giallo al 73′.

PADOVA-GIANA ERMINIO 0-2 (Anastasio)

Il Padova cade in casa. All’Euganeo il Giana Erminio s’impone grazie alle reti di Marotta e Gasbarroni. Brutta sconfitta per i padroni di casa che dicono addio ai paly-off. Tra le fila biancoscudate assente lo scungizzo Aanastasio.

ROCCELLA-FRATTESE 2-1 (Selva)

Il Roccella di Raso porta a casa la massima posta in palio nella sfida contro la Frattese, ringraziando il guizzo di Cioffi all’86’. La gara, equilibrata da una rete per parte nella prima frazione, subisce dunque lo scossone decisivo solo nel finale. Tra i nerostellati non trova spazio lo “scugnizzo” Selva, lasciato in panchina dal mister Liquidato.

MARCIANISE-TARANTO 3-3 (Lombardi, Gaetano)

Il Taranto sfiora la beffa completa a Marcianise, subendo la rimonta dal 3-1 al 3-3 e sfiorando anche la clamorosa debacle nel finale. Nella compagine rossoblu il tecnico Cazzarò non impiega i due “scugnizzi” di proprietà del Napoli Lombardi e Gaetano, entrambi seduti in panchina per tutta la durata della gara.


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google