Scugnizzeria in the World – Esordio da titolare per Luperto

Scugnizzeria in the World – Esordio da titolare per Luperto

Appuntamento numero sei con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri mandati a farsi le ossa in giro per la penisola e non. Fine settimana decisamente avaro di emozioni per i giovani azzurri. A parte l’esordio da titolare di Luperto con la maglia della Pro Vercelli e la buona prestazione di Celiento nella vittoria della Viterbese, c’è veramente poco da raccontare. Ecco tutti i match:

CARPI-ENTELLA 2-1

Torna alla vittoria dopo 4 gare il Carpi di Castori che batte 2 a 1 l’Entella e torna nuovamente in zona playoff.

I padroni di casa passano in vantaggio con Crimi e c’è nella ripresa la reazione dell’Entella con la rete del solito Caputo. A decidere il match è un rigore dell’esperto centrocampista Bianco. Novanta minuti in panchina invece per Bifulco, che non subentra neanche nella ripresa ed assiste dalla panchina alla vittoria dei compagni di squadra.

PRO VERCELLI-CESENA 1-0 (Luperto)

E’ sicuramente buona la prima gara da titolare di Sebastiano Luperto con la maglia del Pro Vercelli. Il club piemontese ha vinto 1 a 0 contro il Cesena ed il calciatore ha disputato tutti e 90 minuti aiutando la squadra a non subire reti.

A decidere il match una rete di Mustacchio ad inizio della ripresa. Con questa vittoria la Pro Vercelli arriva a 6 punti ed esce così dalla zona retrocessione.

SHEFFIELD WEDNESDAY-NOTTINGHAM 2-1 (Dumitru)

Seconda sconfitta consecutiva in campionato per il Nottingham Forest che perde 2-1 contro lo Sheffield Wednesday subendo una rimonta nella ripresa. In vantaggio nel primo tempo grazie alla rete di Henry Lansbury arriva la reazione nella ripresa dei padroni di casa che ribaltano con la doppietta del centrocampista Lee.

Pochi minuti per l’attaccante di proprietà Napoli Nicolao Dumitru, che non riesce ad incidere nella gara e partecipa alla sconfitta della squadra di Championship.

PARMA-ALBINOLEFFE 1-0 (Anastasio)

Al Tardini il Parma s’impone per 1-0 sull’Albinoleffe. Il match viene deciso da un lampo di Evacuo che, a inizio ripresa, mette a segno il goal partita. Vittoria importante per i ducali che si lanciano verso i piani alti della classifica. Resta fermo a quota se, invece, l’Albinoleffe di mister Alvini. Il tecnico bergamasco, ancora una volta, dà fiducia allo scugnizzo Armando Anastasio lanciato dal 1′. Prestazione opaca quella del giocatore di proprietà del Napoli che, come tutta la sua squadra, trova alcune difficoltà. Alvini lo richiama in panchina al minuto 54.

PRATO-SIENA 1-2 (Romano)

Sconfitta interna per il Prato di Romano contro il Siena. I bianconeri hanno la meglio grazie alla doppietta di Marotta nel primo tempo. Inutile la rete della bandiera per il Prato di Moncini. Per Romano, centrocampista in prestito dal Napoli, solo panchina per tutti i 90′ di gioco.

VITERBESE-RENATE 3-0 (Celiento)

Maglia da titolare e 90′ giocati per Daniele Celiento nella vittoria della sua Viterbese contro il Renate. Decide il match una tripletta di Marano nella ripresa. Per Celiento, come detto, 90′ in campo e una buona prova che ha contribuito alla vittoria finale della Viterbese.

CREMONESE-PIACENZA 1-2 (Supino)

Non era neanche in panchina Supino, giocatore del Napoli in prestito al Piacenza, nel match che ha visto la vittoria dei biancorossi contro la Cremonese. Gli emiliani vincono grazie alla doppietta di Tangordeau Inutile per la Cremonese la rete nella ripresa di Scappini.

LAZIO-EMPOLI 2-0 (Maiello)

Assiste dalla panchina a tutto il match Raffaele Maiello, non preso in considerazione nè per l’undici titolare, nè per i tre cambi dal tecnico dell’Empoli. Deve quindi guardare da lontano la sconfitta dei suoi contro la Lazio che passa per 2-0. Le reti, una per tempo, sono state siglate da Keita e da Lulic.

SASSUOLO-UDINESE 1-0 (Zapata)

A decidere il match ci pensa una rete di Defrel. Così il Sassuolo ha la meglio sull’Udinese di Duvan Zapata. Per il colombiano, attaccante del Napoli in prestito ai friulani. quasi un’ora sul terreno di gioco. Entrato al 38′ in luogo di De Paul Zapata non riesce però a dare ai suoi il contributo giusto per pareggiare il match.

CATANZARO-MESSINA 0-1 (Gaetano)

Al “Nicola Ceravolo”, il Catanzaro è stato battuto 0-1 dal Messina di mister Marra: i siciliani trovano il goal al 51′ con Mancini e – nonostante la reazione messa in mostra dei padroni di casa nel finale di partita –  riescono a conquistare i tre punti. Felice Gaetano, calciatore classe ’96 di proprietà del Napoli, parte dalla panchina, ma non  viene mandato in campo dal tecnico dei giallorossi.

PISTOIESE-CARRARESE 3-0 (Tutino, Contini)

Termina 3-0 per la Pistoiese il derby toscano disputato quest’oggi contro la Carrarese, match valido per la sesta giornata del campionato di Lega Pro Girone A. La formazione ospite non riesce ad imporsi contro una più forte Pistoiese che si porta in vantaggio al 15′ grazie alla rete di Gyas, per poi ampliare il gap al 57′ ed all’86’ in seguito agli acuti di Hamlili e Rovini. Il mister della squadra ospite Andrea Danesi decide di lasciare inizialmente in panchina i due giovani giocatori di proprietà del Napoli Nikita Contini e Genny Tutino, per poi far subentrare quest’ultimo solo al 63′ della ripresa per cercare di raddrizzare le sorti della gara.

ANDRIA-MELFI 1-0 (Nicolao)

Finisce 1-0 con gol di Onescu il match tra Fidelis Andria e Melfi. Punti preziosi in chiave salvezza per i pugliesi. I gialloverdi sconfitti anche se si sono resi pericolosi con Obeng in un paio di occasioni. 63 minuti in campo per Nicolao, esterno sinistro del Melfi sostituito con Gammone.

CATANIA-AKRAGAS 0-1 (Palmiero)

Zero punti e tanta sfortuna per il Catania che conclude la prima delle due gare consecutive casalinghe con tanto rammarico e con una rete subita al novantesimo sull’unica occasione avversaria. Primo tempo equilibrato con il possesso palla nettamente favorevole agli etnei, incapaci però di creare occasioni di rilievo dalle parti di Pane. Spina nel fianco per la difesa dell’Akragas è Di Grazia, scheggia impazzita tra i rossazzurri, capace di creare costanti pericoli per la retroguardia avversaria. Ad inizio ripresa è proprio l’esterno rossazzurro ad andare vicinissimo al gol del vantaggio con una traversa che ancora trema. Tante le occasioni create, con una rete annullata ingiustamente a Calil e qualche circostanza favorevole non concretizzata. La doccia fredda arriva nel recupero, con la rete di Zanini che gela il Massimino. Infortunato il centrocampista dell’Akragas Luca Palmiero.

Primavera, SPEZIA-LATINA 1-1 (Mentana)

Lo Spezia raccoglie il primo punto in campionato con un pareggio casalingo contro il Latina di mister Ghirotto. Partita molto equilibrata come dimostra anche il risultato finale di 1-1, che vede la prima parte di primo tempo di marca pontina con Di Nardo che al 10′ trafigge Fontana. Lo Spezia dopo lo schiaffo subito reagisce e inizia a creare diverse occasioni da gol: Panaccione, Maigini e Sueliaman vanno vicini al gol del pareggio che però non arriva. Termina così la prima frazione della sfida tra la squadra di Giampieretti e Ghirotto con il Latina in vantaggio di un gol. Nella ripresa si inizia come nella prima frazione con il Latina che ha due buone occasioni per raddoppiare, ma che non riesce a trovare la via del gol. Lo Spezia inizia così ad attaccare e al 40′ riesce a trovare lo spunto vincente con un gran gol di Cecchetti che al volo deposita la palla in rete. Termina 1-1 la sfida tra Spezia e Latina giocata alle ore 15 al Federghini. Gli aquilotti trovano il primo punto dopo le sonore sconfitte con Spal e Fiorentina. Solo panchina tra le fila del Latina per lo scugnizzo Mentana.

PERUGIA-SPAL 1-0 (Dezi)

Vince il Perugia, si calmano gli spifferi sulla panchina di Cristian Bucchi. Il club umbro ha infatti appena vinto, con il risultato di 1-0, la sfida contro la SPAL, grazie alla rete siglata da Francesco Nicastro all’83’ di gioco. Il Grifo sale così a quota 6 in classifica, scavalcando tra gli altri gli estensi, fermi a cinque punti.

70′ per Jacopo Dezi. Il centrocampista classe ’92 di proprietà del Napoli ma in prestito al Perugia viene schierato titolare da mister Bucchi, che lo lancia da mezz’ala sinistra nel suo 3-5-2 iniziale. Nella ripresa l’allenatore degli umbri ridisegna l’assetto tattico dei suoi passando ad un più offensivo 4-3-3, con Dezi che continua ad occupare il lato sinistro del centrocampo. Qualche buona accelerazione e qualche inserimento tipico della casa per il centrocampista scuola Napoli, che svolge anche tanto lavoro in fase di non possesso garantendo equilibrio al centrocampo del Perugia. Prova nel complesso sulla sufficienza, prima di lasciare il campo al 70′ sostituito da Acampora.

CROTONE-ATALANTA 1-3 (Grassi)

L’Atalanta batte il Crotone sul neutro di Pescara ed esce bene da una settimana difficile. Il match viene deciso nel primo tempo con gli ospiti che chiudono sullo 0-3. Gasperini lascian in panchina lo scugnizzo Grassi per tutto il match. I bergamaschi saranno i prossimi avversari degli azzurri.


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google