Scugnizzeria in the World – Perle dalla Calabria. Dezi gol, Roberto Insigne assistman

Scugnizzeria in the World – Perle dalla Calabria. Dezi gol, Roberto Insigne assistman

Week end di verdetti per alcuni dei giovani talenti mandati dal Napoli a farsi le ossa in giro per la penisola. Si salva la Pistoiese di Daniele Celiento; il difensore classe ’94 festeggia il traguardo raggiunto dalla squadra toscana giocando solo gli ultimi minuti. Delusioni, invece, quelle rimediate da Giuseppe Nicolao e Roberto Insigne. Il primo vede sfumare il sogno play off del suo Alessandria seguendo, per altro, dalla tribuna la prestazione dei compagni. Per Insigne jr il discorso è differente. La sua Reggina rimedia una retrocessione diretta in serie D, ma il talento di Frattamaggiore si è comunque reso protagonista di una buona stagione nonostante diverse difficoltà. Anche nell’ultimo match, Roberto si è messo in mostra firmando l’assist per il gol del vantaggio calabrese. Buona prova anche di Donnarumma con il Messina e di Fornito con il Cosenza. Sempre dalla Calabria arrivano altre note positive per la scugnizzeria. In Crotone-Varese, match delicatissimo in chiave salvezza per i calabresi, il gol partita lo realizza il centrocampista del Napoli Jacopo Dezi.

EMPOLI-FIORENTINA 2-3 (Sepe)
La Fiorentina passa ad Empoli. La squadra di Montella s’impone per 2-3 al Castellani superando la squadra di Sarri in un match vivace e ricco di gol. Viola subito in vantaggio con Ilicic, ma ci pensa Saponara a rimettere i suoi in carreggiata. Gli ospiti, poi, si riportano in vantaggio grazie a Salah ed alla doppietta di Ilicic. L’Empli però non è domo ed al 77′ Mcedlidze accorcia le distanze segnando il 2-3 finale. Altri 90′ per Luigi Sepe, portiere del Napoli, che non commette particolari errori in occasione delle reti avversarie.

CROTONE-VARESE 1-0 (Dezi, Maiello)
Vittoria fondamentale per il Crotone. Allo Scida, i pitagorici superano il Varese per 1-0 grazie alla rete dello scugnizzo Jacopo Dezi. Il giovane centrocampista, però, non è l’unico azzurro del match; tra le fila dei rossoblù c’è anche Raffaele Maiello autore anche lui di un’ottima prova di sostanza. Tre punti d’oro per i calabresi.

GROSSETO-GUBBIO 2-3 (Tutino, Lasicki)
Il Gubbio vince 3-2 a Grosseto ma non basta per evitare i play-out, che disputerà il 24 e il 31 Maggio contro il Pro Piacenza. Il difensore centrale classe ’94 Lasicki ha giocato l’intera gara mentre Tutino non è neanche stato convocato per un infortunio alla caviglia.

PISTOIESE-SAVONA 2-2 (Celiento)
Solo pochi minuti per Celiento nel pareggio per 2-2 contro il Savona della Pistoiese che permette ai toscani di conquistare la salvezza. Il difensore classe ’94 di proprietà del Napoli ha sostituito Falzerano. Termina così la stagione di Celiento che ha totalizzato 1248 minuti di gioco in sedici presenze. Un buon bottino considerato gli infortuni che gli hanno spesso impedito di scendere in campo.

Berretti, FOGGIA-JUVE STABIA 2-2 (Palumbo)
La Juve Stabia prosegue il suo cammino verso i play-off. Ad una giornata dalla fine, c’è ancora da combattere per le vespe di mister Agovino per accedere alla fase finale. Servirà una vittoria sabato prossimo all’ultima giornata contro il Melfi per essere certi di entrare tra le prime quattro del girone D. La Juve Stabia ha pareggiato per 2-2 sul campo del Foggia, hanno segnato Pagano su rigore e Strianese sugli sviluppi di una rimessa laterale battuta da Palumbo, l’esterno destro classe ’97 di proprietà del Napoli in prestito al club di Castellammare di Stabia. Palumbo ha giocato per tutta la gara nel pareggio della Juve Stabia a Foggia.

Primavera, SPEZIA-PRO VERCELLI 1-7 (De Iorio)
Clamorosa vittoria della Pro Vercelli sul campo dello Spezia, protagonista di un incredibile black-out. Al “Federghini” finisce 7-1 per i piemontesi che costringono gli avversari ad abbandonare l’obiettivo della qualificazione diretta alla final eight, lo Spezia dovrà passare per i play-off. L’attaccante classe ’97 Salvatore De Iorio è rimasto in panchina, non ha partecipato alla goleada della sua squadra.

MELFI-COSENZA 4-3 (Fornito)
Pioggia di gol tra Melfi e Cosenza, match valevole per la 38esima ed ultima giornata di LegaPro, girone C. Statella, Fella, De Angelis ed una doppietta di Caturano le marcature. Per Fornito 50 minuti in campo, buona prova per il talento di proprietà del Napoli. Protagonista nel primo tempo con un tiro però finito alto sulla traversa nei primi minuti di gioco.

MARTINA FRANCE-REGGINA 0-2 (R. Insinge)
Vittoria di Pirro per i granata di Roberto Insigne che espugnano Martina Franca per 2-0 grazie alla doppietta di Viola ma che non riescono ad evitare la retrocessione diretta in serie D. La speranza adesso è nelle mani del Coni. Se alla Reggina verranno o meno restituiti i punti per restare in Lega Pro. Per Roberto Insigne 84 minuti in campo, autore di una buona prova e dell’assist del 1-0 con preciso passaggio all’interno dell’area di rigore.

SAVOIA-MESSINA 2-1 (Donnarumma)
Con le reti di Scarpa e Di Piazza il Savoia conquista tre punti decisivi per giocarsi la salvezza tramite i playout, dove affronteranno proprio il Messina. Con questa vittoria restano con un punto di vantaggio sulla Reggina, vittoriosa a Martina Franca. I calabresi, a meno che non gli vengano restituiti i punti, retrocedano. Per il Messina la rete della bandiera di Orlando e novanta minuti in campo per il classe ’92 di proprietà del Napoli Daniele Donnarumma.

ALESSANDRIA-VENEZIA 1-1 (Nicolao)
Tremenda delusione. L’Alessandria non va oltre il pareggio al “Moccagatta” contro l’ormai salvo Venezia e vede sfumare la possibilità di accedere ai play off. I grigi passano in vantaggio nella prima parte di gara con Rantier, freddo dagli undici metri al 18′. Gli ospiti si fanno poi sotto ma non concretizzano fino al 68′, quando l’esperto Obodo perde un pallone sanguinoso a centrocampo e Greco non si fa trovare impreparato nel siglare la rete dell’1-1. La reazione è nervosa ma non produce che un palo (colpito da Marconi) e qualche sussulto dalle parti di Fortunato. Tra le fila piemontesi non trova spazio nemmeno in panchina Nicolao, non convocato da mister D’Angelo. Stagione con pochi alti e bolsi bassi per lo “scugnizzo”, complice anche qualche infortunio di troppo.

STUMBRAS-SPYRIS KAUNAS 2-4 (Palma) 

Continua in maniera molto positiva l’esperienza di Peppe Palma nella Serie A lituana. Il gioiellino azzurro (ancora di proprietà del Napoli) è ormai diventato un perno del centrocampo degli uomini di Bickauskas. Il suo Spyris Kaunas è giunto ieri, con la vittoria per 2-4 nel derby in casa dei cugini dello Strumbras, al quarto risultato utile consecutivo (seconda vittoria) e si è portato a -1 dalla zona Europa League, situazione quasi insperata ad inizio stagione. Come al solito Palma si è collocato in mediana, giocando (bene) 90′. Di Sendzikas, Rekish (doppietta) e Velicka le reti dello Spyris.


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google