Scugnizzeria in the World – Spezzone di match per Tutino allo Stadium. Prova incolore di Ounas

90' di campo per D'Ignazio

Nuovo appuntamento con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri in Italia e all’estero. Ecco il riassunto di questo fine settimana:

JUVENTUS-VERONA 2-1 (Tutino)

La gara tra Juventus ed Hellas Verona valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A è terminata con la vittoria per 2-1 dei bianconeri: gli ospiti si portano in vantaggio al 21′ con uno splendido tiro dalla distanza di Veloso, dopo aver sbagliato poco prima un rigore con Di Carmine, ma gli uomini di Sarri reagiscono alla mezz’ora con Ramsey per poi completare la rimonta al 49′ con Cristiano Ronaldo dagli undici metri. Nel finale di gara, l’Hellas Verona resta in dieci uomini per l’espulsione di Kumbulla (doppia ammonizione). Gennaro Tutino, calciatore del Napoli attualmente in prestito al Verona, è subentrato al 72′ a Zaccagni.

NIZZA-DIJON 1-1 (Ounas)

E’ finita 2-1 la partita tra Nizza e Dijon. Ad andare in vantaggio sono stati gli ospiti con un gol di Tavares, poi il Nizza ha ribaltato la situazione con le reti di Dolberg e Atal. Adam Ounas, in prestito al Nizza, ha giocato 66′, poi è stato sostituito da Ganago.

BENEVENTO-COSENZA 1-0 (Machach)

Vittoria in extremis per il Benevento di Filippo Inzaghi contro il Cosenza. La squadra campana ha trovato un’ottima prestazione della squadra ospite, che li ha messi in difficoltà anche grazie all’ottima prestazione di Zinedine Machach. Il giocatore in prestito dal Napoli, è stato autore di un’ottima prestazione: schierato da seconda punta, ha messo più volte in difficoltà la retroguardia giallorossa, prima di essere sostituito al 59′ da Pierini. A decidere il match un gol al 93′, a pochi minuti dalla fine, di Armenteros che raccoglie l’assist di Viola bruciando Greco e mandando la sfera alle spalle del portiere Perina. La compagine campana balza così al primo posto in classifica, a quota 12 punti.

JUVE STABIA-ASCOLI 1-5 (Bifulco)

La Juve Stabia non riesce a trovare la prima vittoria in campionato, subendo una pesante cinquina quest’oggi al Romeo Menti dall’Ascoli di Paolo Zanetti. Gli ospiti si sono rivelati decisamente più incisivi e concreti nella ripresa grazie ai colpi del promettente attaccante olandese Da Cruz (autore di una doppietta).

VESPE ARREMBANTI – La prima frazione di gioco vede i padroni di casa padroneggiare sugli avversari bianconeri. Dopo circa sei minuti di gioco due pericolose palle gol per Canotto: la prima che vede protagonista il portiere  avversario Leali costretto al miracolo per respingere la conclusione di destro da pochi passi, la seconda scaturita da una conclusione violenta terminata alta sopra la traversa. Al 16’ il primo squillo degli ospiti: bell’azione di Da Cruz sull’out destro di gioco che scarica il pallone per Petrucci che, con una debole ma precisa conclusione di destro, sfiora il palo della porta di Branduani. Un minuto dopo è ancora Canotto ad andare ad un passo dal gol attraverso una doppia conclusione dall’interno dell’aria di rigore, ma prima Leali e poi il palo vedono respingere i suoi tentativi. Il numero 18 gialloblù costringe al giallo Gravillon al primo giallo del match al 23’. Dalla punizione nasce un’altra colossale palla gol per gli stabiesi, con il palo colpito di testa da Cisse, e la respinta dal vicinissima distanza di Leali al successivo tiro di Vitiello. Di Gennaro prova a salire in cattedra con la sua qualità offrendo dalla trequarti un assist al bacio per Cissè, ma il trentenne guineano spreca incredibilmente da pochi passi. Ninkovic al 35’ prova a spezzare l’egemonia stabiese con una conclusione centrale dopo un’azione ben costruita dai suoi, ma Branduani si fa trovare pronto bloccando in due tempi.  La sfortuna ancora una volta si accanisce contro i padroni di casa al 36’, quando Cissè, dopo una bell’azione solitaria in contropiede, effettua un tiro-cross in area di rigore, ma l’ex Juventus e Atalanta Padoin indirizza il pallone sulla traversa con un tentativo di intervento. A due minuti dal termine gli ospiti si rendono pericolosi con Chajia che con un filtrante Piccinocchi

LA GARA SI ACCENDE – Nella ripresa è tutta un’altra musica, con l’Ascoli che aggredisce fin da subito i padroni di casa per pungere in concreto al 50’, con il lancio di Pucino per Da Cruz, con l’olandese ventiduenne che in velocità trova l’angolino grazie ad un preciso diagonale, riportando i suoi in parità.  Al 55’ è ancora il numero 17 dei bianconeri ad andare in gol sfruttando un suggerimento di Puccinocchi ed infilando di nuovo la porta di Branduani. Due minuti dopo la Juve Stabia rischia il tracollo, con il palo colpito da Ninkovic  dal limite dell’area di rigore. L’orgoglio stabiese emerge al 57’ con Cissè che accorcia le distanze grazie ad una bella sforbiciata in area di rigore sugli sviluppi di un’azione insistita gialloblù. Dieci minuti dopo i padroni di casa cercano di raggiungere il pari con il gol annullato a Carlini sugli sviluppi dell’angolo. Ma al 79’ si spezzano i sogni di gloria delle Vespe per agguantare il pareggio poiché gli ospiti infilano un micidiale uno-due prima col gol di Chajia, che approfitta con un tiro angolato di una clamorosa indecisione di Branduani sul suo palo, e poi con la rete del subentrato Ardemagni sul penalty guadagnato da Ninkovic. Le Vespe crollano mentalmente e ad approfittarne sono ancora gli ospiti che sanciscono la cinquina grazie ad una pregevole  punizione trasformata da Pucino da circa trenta metri indirizzata nel sette della porta stabiese. Rimane l’amarezza per i padroni di casa per aver sciupato così tante palle gol nella prima frazione di gioco, gli ospiti di Zanetti con questa vittoria rifilano il terzo successo stagionale portandosi a quota 9 punti in classifica. Non trova spazio quest’oggi il neo acquisto della Juve Stabia Alfredo Bifulco, cresciuto nel settore giovanile del Napoli.

PESCARA-ENTELLA 1-1 (Palmiero, Contini)

Pari interno per il Pescara contro la Virtus Entella. Vantaggio nel primo tempo per la squadra di Chiavari, che va in vantaggio al 32′ con il gol di Schenetti, a coronare un primo tempo in pieno controllo. Secondo tempo con il Pescara che agguanta il pari con una bella rete di Memushaj al 27′ della ripresa, dove Contini non poteva nulla sulla conclusione dell’albanese. Il portiere di proprietà azzurra è stato protagonista di una partita senza enormi grattacapi, sempre attento e mai in ritardo. Assente, invece, Luca Palmiero che non è sceso in campo con i “delfini”.

CESENA-PIACENZA 1-1 (Zerbin)

Pareggiano  Cesena e Piacenza con il risultato di 1-1. Gli ospiti erano passati in vantaggio con Paponi al 34′ per poi essere raggiunti dopo venticinque minuti da Zecca al 61′.

Zerbin, giocatore di proprietà del Napoli e in prestito al Cesena, è rimasto in panchina per tutta la gara.

ANDRIA-CASARANO 1-0 (Massa)

Grazie ad una rete di Di Filippo l’Andria batte 1 a 0 il Casarano ed ottiene 3 punti importanti in una gara molto insidiosa. Quindici minuti per il difensore di proprietà Napoli Massa, subentrato al posto di Catalano.

CAVESE-PAGANESE 1-0 (D’Ignazio)

La Cavese vince contro la Paganese nel derby dopo una gara combattuta e decisa dal gol di Germinale nella ripresa. I metelliani comandano il match mentre gli azzurrostellati non riescono mai ad impensierire la difesa avversaria. Un successo tutto sommato meritato per i padroni di casa.

D’Ignazio, giocatore del Napoli e in prestito alla Cavese, ha giocato l’intero match.


Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.