Scugnizzeria in the World – Tutino si prende la scena. Prima gioia in campionato per il classe ‘96

Bene Luperto. Centesima in B per Dezi

Appuntamento numero quindici con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri mandati a farsi le ossa in giro per la penisola e non. Protagonista assoluto del week end è Gennaro Tutino. L’esterno d’attacco classe ’96 di proprietà del Napoli ha trovato, nel match contro l’Olbia, la prima rete in campionato. Ecco il quadro completo dei match:

JUVENTUS-ATALANTA 3-1 (Grassi)

La Juventus torna alla vittoria dopo il roboante k.o. di Marassi, I bianconeri fermano la corsa dell’Atalanta, caduta per 3-1 allo Stadium. La squadra di Allegri parte forte e si mette sul 2-0 dopo 19′ con le reti di Alex Sandro e Rugani. La Dea gioca in maniera disinvolta fino alla trequarti, zona in cui fatica ad impensierire realmente la retroguardia bianconera. Nel secondo tempo Gasperini concede spazio ad Alberto Grassi, in campo al 56′ per Petagna. I padroni di casa chiudono la pratica al 64′ con il colpo di testa vincente del generoso Mandzukic. L’unico squillo nerazzurro arriva solo all’81’, con il colpo al volo in area di Freuler che supera Buffon.

UDINESE-BOLOGNA 1-0 (Zapata)

Vittoria in extremis per l’Udinese di Gigi Del Neri. I friulani superano il Bologna proprio all’ultimo respiro grazie alla rete di Danilo al 93′. Il centrale brasiliano è bravissimo a girare in rete il cross di Widmer. Rete preziosissima ed importantissima pre i bianconeri che possono, dunque, festeggiare nel migliore dei modi i 120 anni del club. 89′ tra luci ed ombre per Duvan Zapata.

CHIEVO-GENOA 0-0 (De Guzman)

Finisce a reti bianche il primo posticipo. Al Bentegodi, Chievo e Genoa non vanno oltre lo 0-0. Grande rammarico soprattutto per i padroni di casa che nel primo tempo colpiscono una traversa e sprecano un penalty con Birsa. 90′ per De Guzman che ormai ha conquistato la piena fiducia di Maran.

SASSUOLO-EMPOLI 3-0 (Maiello)

Il Sassuolo torna alla vittoria al Mapei Stadium e lo fa a spese dell’Empoli. I neroverdi si impongono con i calci di rigore trasformati da Ricci e Pellegrini nel primo tempo, chiudendo poi la storia nella ripresa con il tris di Ragusa al 53′. Tra i toscano resta in panchina Raffaele Maiello, non impiegato nemmeno a gara in corso da Martusciello.

VERONA-PERUGIA 2-2 (Dezi)

Frizzante posticipo di Serie B al “Bentegodi” tra Verona e Perugia. La gara assume volti diversi nelle due frazioni di gioco. Il primo tempo è di marca gialloblu, con le reti di Luppi e Pazzini che sembrano chiudere la sfida. Agli sgoccioli del 45′ ci pensa però Nicastro a riaprire la partita. Il Grifone continua a premere nella ripresa, costruendo e conquistando metri importanti. La rete dell’inaspettato pareggio arriva al 92′ con un tocco in tuffo di Belmonte. Tra il Perugia c’è Jacopo Dezi, alla 100esima presenza in cadetteria. Il classe ’92 d proprietà del Napoli disputa un’ottima partita, proponendosi con personalità ed impostando bene il gioco. Sfiora anche un gran gol al 64′, quando tenta di beffare Nicolas con un’insidiosa conclusione a giro che esce di poco fuori.

TRAPANI-CARPI 0-1 (Bifulco)

Allo Stadio Provinciale va in scena Trapani-Carpi, anticipo della 17esima giornata di Serie B. Padroni di casa guidati da Valeriano Rocchi dopo la decisione della proprietà di sollevare dall’incarico Serse Cosmi. Trapani fanalino di coda fermo a soli 11 punti in classifica e con una sola vittoria portata a casa, contro il Benevento nell’ 11esima giornata. Per quanto concerne gli ospiti, la squadra di Castori viene dalla bella vittoria casalinga contro il Cittadella per 2-0. Carpi che in caso di successo balzerebbe a 27 punti al quinto posto in classifica. Nella squadra biancorossa parte dalla panchina in centrocampista in prestito dal Napoli, Alfredo Bifulco. Carpi che comincia bene, la punizione di Catellani al 3′ fa la barba al palo lontano e si spegne sul fondo. Trapani vicinissimo al vantaggio con Coronado che tenta la deviazione aerea al minuto 13 dopo la deviazione di Colombi su punizione di Scozzarella ma la sfera termina alta sopra la traversa. Buon inizio dei padroni di casa, più propositivi del Carpi nei primi minuti del match. Carpi che cresce col passare dei minuti e passa in vantaggio negli ultimi scampoli di primo tempo: al 37′ intervento falloso in area di Pagliarulo su Lasagna, ammonito il granata. Dal dischetto Catellani piazza alla sinistra del portiere e firma lo 0-1 per i biancorossi. Reazione dei padroni di casa, Barillà va vicinissimo al pari con un destro secco all’interno dell’area del Carpi ma la sfera termina di un soffio a lato. Nella ripresa il canovaccio del match non cambia, è il Carpi a fare la partita e a gestire magistralmente il vantaggio fino al 90′. Una vittoria importante e di grande peso, Catellani lancia i biancorossi a 27 punti, scavalcata la Spal a 25 punti ma con ancora il match di giornata da recuperare. Non trova spazio nei 90′ Alfredo Bifulco: il centrocampista di proprietà del Napoli rimane in panchina con Castori che ha deciso di puntare su altri in una partita molto delicata per il Carpi.

NOTTINGHAM-NEWCASTLE 2-1 (Dumitru)

La squadra di Montanier ospita, per la 19esima giornata di Championship, il Newcastle dell’ex allenatore del Napoli Rafa Benitez. La classifica non sorride ai padroni di casa, stabili a 22 punti in classifica e al 17esimo posto. Il Newcastle è capolista del torneo con 40 punti, il primo attacco del campionato e la terza miglior difesa in Championship. Nemmeno in panchina Nicolao Dumitru, attaccante rumeno del Nottingham ed in prestito dal Napoli. Inizio negativo per i bianconeri, fallo di Shelvey in area di rigore che viene espulso e concede il penalty al Nottingham Forest: dal dischetto va Bendtner che fallisce la clamorosa occasione per i padroni di casa e lascia il risultato sullo 0-0. Al 45′ è però, a sorpresa nonostante l’inferiorità numerica, Ritchie a portare in vantaggio la squadra di Benitez in leggera difficoltà nella prima frazione di gioco. Nemmeno il tempo di esultare che il Nottingham risponde a tono, ancora un cartellino rosso per il Newcastle; stavolta è Dummett a commettere fallo in area, rigore per i padroni di casa battuto da Lansbury che fallisce la grande occasione. Prima frazione di gioco con la squadra di Benitez che chiude in vantaggio ma in doppia inferiorità numerica, nella ripresa arriva la doccia gelata per l’ex Napoli con Bendtner che al 52′ sigla il pari e riporta il Nottingham in gioco. Nottingham che prova a far suo il match e ci riesce nei minuti finali, all’86’ l’autorete di Lascelles taglia le gambe agli uomini di Benitez che in 9 uomini non possono fare altro che arrendersi e cedere il passo. Vittoria fondamentale per i padroni di casa, saliti a 25 punti e provvisoriamente al 10imo posto in classifica. Non trova spazio durante l’arco dei 95′ Nicolao Dumitru, nemmeno in panchina questa sera tra le fila del Nottingham.

PRO VERCELLI-PISA 0-0 (Luperto)

Si conclude a reti bianche il match di Serie B tra Pro Vercelli e Pisa con la squadra di Luperto che è riuscito a reggere l’impatto della squadra di Gattuso: per il difensore in prestito dal Napoli buona prova nella fase difensiva e due squadre che hanno mostrato evidenti limiti invece nella fase offensiva.

CARRARESE-OLBIA 4-1 (Contini, Tutino)

Netta vittoria della Carrarese che batte per 4 a 1 l’Olbia e si infila così a metà classifica. Il giovane attaccante Gennaro Tutino in prestito dal Napoli è protagonista con una rete ed una bella prestazione: al 40 minuto del primo tempo l’attaccante infila il portiere avversario ed insacca la rete del 2 a 0. Per lui quasi un’ora di gioco con il tecnico dei padroni di casa che lo sostituisce con Del Nero al 57′. Solo panchina, invece, per Nikita Contini.

CASERTANA-AKRAGAS 0-1 (Palmiero)

Importante vittoria in trasferta dell’Akragas che esce momentaneamente dalla zona calda della classifica vincendo 1 a 0 sul campo della Casertana, che complice i continui alti e bassi resta intrappolata al centro della classifica.

Decide il match l’attaccante Salvemini che realizza a 10 minuti dal termine la rete decisiva. Buona prova del centrocampista in prestito dal Napoli Luca Palmiero, bravo in fase di interdizione ed a recuperare molti palloni. Il centrocampista, ammonito nel corso della gara, è stato poi sostituito al 90 minuto.

JUVE STABIA- VIRTUS FRANCAVILLA 1-0 (Prezioso)

Una rete del giovane talento scuola Milan Alessandro Mastalli regala la vittoria di misura alla Juve Stabia sulla Virtus Francavilla. Le vespe con questa vittoria raggiungono in testa il Lecce in attesa del match tra i pugliesi ed il Matera. Negli ospiti non incide a centrocampo il calciatore in prestito dal Napoli Mario Prezioso, che gioca tutti e 90 minuti di gara e viene anche ammonito.

MELFI-MESSINA 3-0 (Nicolao, Gaetano)

Si conclude il risultato di 3 a 0 il match tra Melfi e Messina con i padroni di casa che effettuano così il sorpasso in classifica: decidono la doppietta di Foggia e la rete nel finale di Grea. I due calciatori in prestito dal Napoli nelle due squadre (Nicolao nel Melfi e Gaetano nel Messina) osservano la gara tutti e 90 minuti dalla panchina.

CREMONESE-PRATO 5-1 (Romano)

Ancora in infermeria Antonio Romano, centrocampista in prestito dal Napoli al Prato. Si risparmia comunque di assistere dal campo alla netta debacle del suo Prato in casa della Cremonese. Mai in partita gli ospiti che già alla fine del primo tempo perdevano 2-0 (gol di Pesce e Maiorino). Nella ripresa la Cremonese dilaga con le reti di Salviato, Brighetti e Moro. Inutile il gol della bandiera di Carcuro a match praticamente finito.

ALESSANDRIA-VITERBESE 4-0 (Celiento)

Rullo compressore. L’Alessandria impone la legge del “Moccagatta”, rifilandone addirittura quattro alla Viterbese e consolidando il primato nel girone A con 42 punti. I grigi esprimono la loro supremazia con le reti di Bocalon (doppietta) Cazzola e Nicco. Lo “scugnizzo” Celiento viene schierato dal primo minuto nel 4-3-3 gialloblu di Cornacchini. L’esterno difensivo di proprietà del Napoli si fa valere, nonostante la sonora sconfitta, sfiorando anche il gol al 74′ prima del tris casalingo di Bocalon e proponendosi con cross interessanti. Soffre però le incursioni dei potenti e tecnici esterno piemontesi.

PIACENZA-RACING CLUB ROMA 1-4 (Supino)

Giornata storica. Il Racing Club Roma ottiene i primi 3 punti in trasferta nella sua giovane storia di Lega Pro e lo fa in maniera roboante. I gialloverdi chiudono infatti sul 4-1 il confronto con il Piacenza, oggi in giornata no al “Garilli”. I gol degli ospiti si portano la firma di De Sousa e Loglio, autore di una memorabile tripletta. Per i padroni di casa illude invece Razzitti, che accorcia momentaneamente le distanze sul finire di primo tempo. Nel team biancorosso risulta ancora assente lo “scugnizzo” Supino, nemmeno in panchina.

ALBINOLEFFE-LUMEZZANE 2-0 (Anastasio)

L’Albiloeffe si aggiudica il match delle 18.30 contro il Lumezzane per 2-0 grazie alle reti di Mastroianni ed Agnello. Novanta minuti in campo per Anastasio, calciatore di proprietà del Napoli. Per lui anche un cartellino giallo ricevuto intorno all’ora di gioco.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.