Serie B, Cesena-Avellino 1-2: Insigne entra e trasforma i biancoverdi

Grande impatto nella ripresa del talento in prestito dal Napoli

La squadra di Attilio Tesser vuol chiudere al meglio il 2015 e, dopo 4 vittorie consecutive, cerca la quinta affermazione sul campo del Cesena. Biancoverdi che lasciano Roberto Insigne in panchina con Bastien ad agire alle spalle di Trotta e Castaldo nel consueto 4-3-1-2.  Allo Stadio Dino Manuzzi i padroni di casa guidati da Massimo Drago, stabili a 31 punti in classifica, devono tornare a vincere per evitare l’aggancio proprio da parte dell’Avellino fermo a quota 28. Il Cesena parte bene e prova a fare la partita allargando il gioco sulla sinistra dove Renzetti e Garritano spingono con costanza. Tanto agonismo in campo, l’Avellino prova a tenere botta agli attacchi del Cesena. Al 13′ passano in vantaggio i padroni di casa con Renzetti che, dopo una galoppata sulla corsia sinistra, mette un cross mancino al centro sul quale si avventa Djuric bravo a deviare e a battere Frattali. Provano la reazione i biancoverdi con Bastien che al 18′ prova la conclusione dai 25 metri ma il pallone termina di poco alto sopra la porta di Agliardi. Con il passare dei minuti cresce la squadra di Tesser che prova a riportare il match in parità. Al 24′ Castaldo prova la conclusione ma la difesa romagnola smorza facilitando la presa di Agliardi. Tesser prova a invertire le posizioni di Castaldo e Trotta e proprio quest’ultimo scarica un sinistro che impegna Agliardi al 28′. Match molto equilibrato, Avellino che prova a farsi coraggio e a spostare il baricentro verso l’attacco. Al 39′ il Cesena rischia l’autorete con Perico su una spizzata di Jidayi ma il pallone non entra. Prima frazione di gioco che termina con gli uomini di Drago in vantaggio grazie al gol di Djuric. Nella ripresa Tesser manda in campo Roberto Insigne al posto di Rea, nel tentativo di recuperare il risultato. Al 51′ primo squillo del gioiello di casa Napoli che dal limite prova la conclusione ma Agliardi è bravo e si supera in corner. Proprio dallo sviluppo del calcio d’angolo i biancoverdi trovano il pari con un gran diagonale di Bastien che riporta i Lupi in parità. L’Avellino prova a spingere, la squadra di Tesser sembra trasformata dall’ingresso di Insigne sul rettangolo di gioco. Partita molto bella con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Ci riprova il Cesena al 61′ con Kessie che scarica un sinistro in area ma Chiosa riesce nella miracolosa deviazione che evita il vantaggio romagnolo. Al 63′ biancoverdi in vantaggio con Castaldo che sfrutta un bel cross dalla sinistra di Trotta. Al 68′ ammonito Roberto Insigne per un fallo tattico che evita la ripartenza del Cesena. Al 70′ ancora i romagnoli che provano a ritrovare il pari con Rosseti su cross dalla destra di Kessie ma Frattali è bravo a controllare e bloccare la sfera. Tesser vuole freschezza in attacco e al 75′ manda in campo Mokulu al posto dello stanco Trotta. Al 81′ Tesser prova a coprirsi e a difendere il vantaggio con l’ingresso in campo di Petricciuolo al posto di Bastien. Un minuto dopo Avellino in 10 per la generosa espulsione comminata ad Arini. Nonostante le sofferenze l’Avellino porta a casa tre punti pesantissimi per la classifica, chiudendo il 2015 con la quinta vittoria consecutiva. Grande impatto di Roberto Insigne, entrato solo nella ripresa al posto di Rea. L’attaccante in prestito dal Napoli ha avuto un grande impatto sul match regalando quella freschezza e quella imprevedibilità al reparto offensivo dei Lupi nella prima frazione di gioco. Poco dopo il suo ingresso in campo, il guizzo di Insigne jr ha portato al corner da cui è scaturito il pari firmato poi da Bastien. Un Insigne che è parso rinato e rinvigorito, il cui approccio alla partita è stato decisamente convincente. Dopo le ultime settimane non felicissime per il gioiello del Napoli, finalemente una prestazione convincente e degna di nota che fa felice mister Tesser.

A cura di Simone Ciccarelli

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.