Under 16, Napoli-Salernitana 3-0: le pagelle di IamNaples.it

Under 16, Napoli-Salernitana 3-0: le pagelle di IamNaples.it

L’Under 16 del Napoli conquista il terzo posto con la settima vittoria consecutiva, batte anche la Salernitana sbloccando la partita nella ripresa. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

BAIETTI 6: E’ poco impegnato ma riesce a cavarsela nelle uscite, rischia al 23′ della ripresa, gli sfugge il pallone in presa alta su una palla inattiva ma poi riesce a riacciuffarlo.

SOMMA 7: E’ protagonista dell’episodio che cambia la partita, con la cavalcata che porta Perrone alla seconda ammonizione e quindi all’espulsione. Dovrebbe trovare la personalità per proporsi sempre di più, ha tutte le qualità per essere determinante: gamba, progressione, coordinazione e capacità tecniche. (Dal 21′ s.t. Carannante 6: Da il suo contributo alla squadra nel gestire la partita in controllo dopo l’uno-due micidiale targato D’Angelo-Umile)

CIRILLO 6,5: Come al solito, spicca per l’intensità con cui spesso rimedia ai limiti, al 12′ della ripresa va anche vicino al gol, quando Barone compie un autentico miracolo rialzandosi e respingendo il suo tap-in.

MATRONE 6,5: E’ bravo nelle letture, non si fa mai scavalcare dai lanci della Salernitana, lavora molto bene nella tenuta della linea, con i movimenti e gli interventi opportuni. (Dal 42′ s.t. Barba s.v.: Trova spazio per pochi minuti, non c’è il tempo di meritare una seria valutazione)

SEPE 7: Dominatore assoluto nel gioco aereo, è preciso in tutti gli interventi rischiando anche l’anticipo in certe situazioni. Va vicino al gol al 12′ della ripresa quando Barone devia sulla traversa il suo colpo di testa.

IACCARINO 7: in crescita costante, offre quantità e qualità, è suo per esempio il lancio per il gol di Umile, quello che vale il 2-0. Un motorino a centrocampo, è sempre sul pezzo. (Dal 28′ s.t. Natale 6,5: Entra bene in partita, un minuto dopo il suo ingresso in campo ruba palla e verticalizza per Assalve, è una risorsa che può rivelarsi preziosa ai play-off quando s’alzerà anche il livello della fisicità degli avversari)

VISCONTI 5,5: Non riesce ad avere il ritmo di altre gare e anche nella qualità del palleggio sembra in calo rispetto ad altre gare, probabilmente in mezzo al campo paga il primo caldo. (Dal 1′ s.t. D’Angelo 7: Cambia la partita, è bravo e fortunato sulla punizione, trovando la deviazione della barriera che beffa Barone (l’avevo messo in difficoltà già al 9′ della ripresa con un’altra punizione), poi realizza anche altre giocate come la percussione al 33′ neutralizzata da Barone. Con il 4-2-3-1 è un altro Napoli, molto più incisivo, poi l’espulsione di Perrone ha spostato definitivamente l’inerzia).

DE MARTINO 6: Lavora bene in mezzo al campo soprattutto nella fase d’interdizione, potrebbe permettersi qualche intuizione in più con il pallone tra i piedi, la visione di gioco e le qualità tecniche ci sono.

ACAMPA 6,5: E’ incisivo, ha degli spunti interessanti, è il primo a dimostrare alla Salernitana che nel secondo tempo suona un’altra musica con la conclusione di sinistro che Barone devia in corner. (Dal 28′ s.t. Vergara 6,5: Entra bene in partita, realizza delle buone giocate sfruttando le sue buone capacità tecniche)

DE SIMONE 6: Si muove tanto, cerca gli spazi per incidere ma fa fatica nel rendersi pericoloso. (Dal 21′ s.t. Assalve 6,5: Entra a partita già sbloccata e da un buon contributo, al 29′ trova la risposta di Barone, al 42′ segna il gol del 3-0)

UMILE 6,5: Fino al gol, non sembra in giornata, molle nelle giocate, non ci mette la forza giusta, poi dopo la bellissima rete realizzata acquisisce entusiasmo e torna ad essere la spina nel fianco per gli avversari che conosciamo. (Dal 42′ s.t. D’Orta s.v.: Entra nel finale, non c’è il tempo per meritare una seria valutazione)

SORANO 6,5: Settima vittoria consecutiva, terzo posto conquistato, ora il pensiero va ai play-off, a partire dalla gara del 5 maggio contro la Sampdoria. Contro la Salernitana nel primo tempo la squadra non è mai pericolosa, non riesce ad alzare i ritmi, s’affida troppo ai lanci lunghi dalle retrovie rinunciando al fraseggio e al gioco. Giusta la scelta d’inserire D’Angelo e passare al 4-2-3-1, nella ripresa è un altro Napoli, costantemente nella metà campo avversaria, propositivo, con maggiore intensità, poi l’espulsione di Perrone e il gol di D’Angelo rendono tutto più facile.

Ecco il tabellino del match:

Napoli: Baietti 6, Somma 7 (dal 21′ s.t. Carannante 6), Cirillo 6,5, Iaccarino 7, Matrone 6,5 (dal 42′ s.t. Barba s.v.), Sepe 7, Acampa 6,5 (dal 28′ s.t. Vergara 6,5), Visconti 5,5 (dal 1′ s.t. D’Angelo 7), De Simone 6 (dal 21′ s.t. Assalve 6,5), De Martino 6, Umile 6,5 (dal 42′ D’Orta s.v.). A disp. Pinto, Maciariello. All. Sorano 6,5
Salernitana: Barone 6,5, Cusati 5,5 (dal 22′ s.t. Imperiale 6), Idioma 6,5, Carolei 6,5 (dal 22′ s.t. Salerno 5,5), Froncillo 5,5, Perrone 4,5, Capone 5 (dal 15′ s.t. Accietto 5,5), Russo 6,5, Palmieri 5 (dal 13′ s.t. Eordea 5,5), Esposito 6,5 (dal 22′ s.t. Cioce 6), Dommarco 5,5 (dal 18′ s.t. Sangiovanni 6,5). A disp. Pellecchia, Pizzo. All. Landi 5,5
Marcatori: 19′ s.t. D’Angelo, 20′ s.t. Umile, 42′ s.t. Assalve
Note: al 17′ s.t. espulso Perrone (Sa) per doppia ammonizione
Dai nostri inviati al Kennedy Ciro Troise e Francesco Russo

 

 

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google