Under 17 A e B, Napoli-Pescara 0-0: le pagelle di IamNaples.it

Under 17 A e B, Napoli-Pescara 0-0: le pagelle di IamNaples.it

Il Napoli di mister Carnevale non va oltre il pareggio a reti bianche contro il Pescara. Gli abbruzzesi, adesso a quota 24 punti in 17 partite, fermano gli azzurrini nella rincorsa al vertice. Dopo 80′ equilibrati che non hanno visto una squadra dominatrice, succede di tutto. Gli ospiti ottengono un rigore al 42′ ma Maione ipnotizza De Marzo Nemmeno 2′ e anche agli azzurrini viene concesso il penalty stavolta è Cretella a sbagliare, con Galante che compie la prodezza salvando i suoi. Un finale scoppiettante che ha quindi visto equamente divisa la posta in gioco. Nel prossimo turno la squadra di Carnevale ospiterà il Palermo mentre la Roma capolista farà visita alla Salernitana terz’ultima in classifica. Ecco le pagelle dell’incontro di IamNaples.it::

MAIONE 6: Mai veramente impegnato dall’attacco ospite, gestisce bene la retroguardia azzurra. Quando chiamato in causa dimostra di essere una sicurezza per la difesa di mister Carnevale

PARISI 6: Nella prima frazione di gioco rimane bloccato soprattutto in fase difensiva, lasciando spazio alle galoppate di Romano sulla corsia opposta. Nella ripresa attacca con maggiore convinzione, rischiando qualcosa in più in fase di non possesso.

COSTANZO 6,5: E’ il vero leader della difesa azzurra, praticamente insuperabile nel gioco aereo. Kirilov sente costantemente il suo fiato sul collo e combina ben poco, guida la retroguardia in modo impeccabile mantenendo sempre la linea alta

D’ONOFRIO 5.5: La sua è una gara senza grosse sbavature fino al grave errore nel finale: il suo fallo su Kuqi poteva costare caro agli azzurrini. In un paio di occasioni rischia di farsi prendere in velocità da Tamboriello e Chiarella ma tiene botta

ROMANO 6.5: E’ una spina nel fianco per gli abbruzzesi che faticano a contenerlo in appoggio a Cioffi, sulla fascia sinistra. Tenta a più riprese lanci lunghi per Montaperto che quasi mai vengono sfruttati dal bomber azzurro. Cala nella ripresa e viene sostituito da MUSELLA S.V

CEPARANO 6.5: E’ il faro da cui partono tutte le azioni del Napoli. Tocca un’infinità di palloni e detta i tempi dell’azione azzurra in modo impeccabile. Non sbaglia quasi nulla in fase di impostazione, prezioso anche in difesa (DAL 32′ st CRETELLA 5: Entra nel finale e sbaglia un calcio di rigore che pesa come un macigno sul risultato finale. Prova a supportare la fase offensiva ma difficilmente riesce a rendersi pericoloso)

VIRGILIO 6: Mette tanta sostanza e corsa in mezzo al campo, sbarrando la via della porta di Maione in più occasioni. Colpisce l’incrocio dei pali a metà primo tempo su un delizioso assist di Cioffi ma è poco fortunato.. Si fa vedere spesso dalle parti di Galante ma senza mai incidere a dovere (DAL 25 st’ CARBONE 5.5: Il suo impatto sulla partita è abbastanza sterile, ha una grande occasione sul finale per regalare al Napoli i tre punti ma non trova la porta di Galante)

D’AMATO 6.5: E’, insieme a Cioffi, il pericolo principale per il Pescara nella prima frazione di gioco. Le sue sventagliate sulla destra per Cavallo e l’intesa con lo stesso Cioffi, creano grossi grattacapi agli abbruzzesi. Si mette a disposizione dei compagni, dando una mano anche nella fase passiva

CAVALLO 6: Una prova tra alti e bassi quella dell’esterno destro d’attacco azzurro. Nei primissimi minuti si limita ad accompagnare l’azione che si sviluppa, perlopiù, dalle parti di Cioffi. Cresce con il passare dei minuti e i suoi tagli mettono in grossa difficoltà Mancini e compagni (DAL 18′ st MANCINO 6,5: Fa meglio del compagno e porta maggiore vivacità all’attacco azzurro Nel secondo tempo gli ospiti difficilmente riescono a fermarlo e l’esterno partenopeo viene fermato dalla traversa dopo un poderoso colpo di testa su punizione di Cretella)

CIOFFI 6: Da uno come lui ci si aspetta sempre tanto. Nel primo tempo si gioca solo dalle sue parti e, insieme a D’Amato, mette a ferro e fuoco la difesa ospite pur senza riuscire a sbloccare il risultato. Nella ripresa cala vistosamente e, dopo essere stato spostato a destra con l’ingresso di Mancini sulla corsia opposta, lascia spazio a D’Agostino. DAL 25′ st D’AGOSTINO 6: Porta tanta corsa e vivacità ai suoi ma finisce col fare anche tanta confusione. Ci mette tanto impegno e per poco non rischia di mettere a segno un grandissimo gol in rovesciata)

MONTAPERTO 5.5: Lì davanti è servito poco e male, fatica a tenere botta da solo all’intera retroguardia pescarese. Combatte e si sbatte sui palloni che gli vengono recapitati dalle retrovie ma finisce ben presto la benzina. Ha una buona occasione per portare i suoi in vantaggi ma da ottima posizione è poco lucido (DAL 18′ st ALTOMARE 5.5: Eredità il compito di tenere alti i suoi da Montaperto ma, come accaduto per il compagno, è facilmente disinnescato dalla difesa del Pescara. Ha una grande occasione sul finale ma non trova la porta di Galante con una spettacolare girata

 

Ecco il tabellino del match:

SSC NAPOLI (4-3-3)

Maione 6, Parisi 6, Costanzo 6,5 D’onofrio 5,5 Romano 6,5 (Dal 32′ st Musella s.v), Ceparano 6,5 (Dal 32′ Cretella 5), Virgilio 6 (Dal 25′ st Carbone 5,5), D’Amato 6,5, Cavallo 6 (Dal 18′ st Mancino 6,5), Cioffi 6 (Dal 25′ st D’Agostino 6), Montaperto 5,5 (Dal 18′ st Altomare 5,5)

A disp. Daniele, Musella, Vitiello, Carbone, Cretella, Marrazzo, Mancino.A., D’Agostino, Altomare. All. Massimo Carnevale

PESCARA (4-3-3)

Galante 6, Longobardi 6 (Dal 46′ st Agbonifo s.v), Chiacchia 6,5, Quacquarelli 6, Mancini 6,5, Blasioli 5,5 (Dal 46′ st Di Giacinto s.v), De Marzo 4,5 (Dal 32′ Kuqi 6), Masella 5,5, Tamboriello 6 (Dal 22′ st Di Stefano 6), Chiarella 6,5, Kirilov 5 (Dal 32′ st Ciafardini s..v)

A disp. Badioli, Ciafardini, Di Giacinto, Chiulli, Kuqi, Agbonifo, Di Stefano. All. Enrico Battisti

 


La redazione di IamNaples.it

Maglia ufficiale Napoli 2020
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google