Arrigo Sacchi: “Bisogna essere orgogliosi di questo Napoli. Sulla Juve…”

"Prendersela con l'arbitro è il paradiso dei mediocri"

“Lasciate stare l’arbitro, prendersela con lui è il paradiso dei mediocri. Ti puoi arrabbiare con un direttore di gara durante la partita, magari per qualche minuto anche dopo, ma poi bisogna concentrarsi sulle cose che non si sono fatte per vincere una gara. E sono certo che è quello che sta già facendo adesso Sarri. Perché del Napoli, di questo Napoli, bisogna andare solo orgogliosi». Arrigo Sacchi, il tecnico che ha cambiato il calcio italiano, sobbalza all’idea di un Napoli in difficoltà. O peggio ancora in calo. Sacchi, battere la Juve è proprio un’impresa così difficile? «La Juventus ha una grande storia fatta di vittorie e in questo momento sta cercando di sfruttare al massimo tutte le sinergie possibili e quindi oltre alla sua storia che la fa partire con dei punti di vantaggio in campionato, ha fatto degli investimenti che sono 4 volte superiori a quelli degli altri. D’altra parte, sono competenti, molto componenti. E hanno acquistato dei top player per riuscire a centrare i loro traguardi. L’altra sera, in Coppa Italia, vedevo la partita e mi dicevo: Rugani, Benatia e Barzagli che non giocano sempre, ma in quali squadre in Italia non giocherebbero titolari?».

Cosa sta succedendo al Napoli? «La gente deve capire che il Napoli è proiettato al futuro: con la Juve c’erano in campo ragazzi di 19 o 20 anni. Sarri non ha giocatori che siano mai stati top player o che siano titolari in una grande nazionale, sono tutti ragazzi in crescita, con poca esperienza». Eppure, c’è qualcosa che non va? “I gol presi con la Juve sono tutti errori difensivi. Ed è evidente che più si alza il livello e più ogni singolo errore lo paghi a caro prezzo». Come con il Real? «Certo. A Bernabeu ho visto errori di posizionamento, un pressing insufficiente. In molti momenti, era più il Real a pressare che il Napoli». C’è qualche passo in avanti che deve fare Sarri? «Sarri sta facendo un capolavoro: il Napoli onora il gioco del calcio, poi succede che con l’Atalanta in campo non si muove nessuno e allora arriva il patatrac. È una squadra che deve andare sempre a 100 all’ora”.

Intervista integrale sulle pagine de Il Mattino

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.