Benitez a Premium: “Prima di questa gara sembrava fosse successa una tragedia, ogni partita…”

Rafa Benitez, intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Prima di questa partita sembrava che Juve, Roma e Milan avessero già vinto il campionato e noi, se perdevamo, retrocedevamo. Bisogna capire che non possiamo fare in modo che ogni partita sia la partita della vita. Reazione finale? Voglia di vincere. È stato un bel segnale della squadra. Purtroppo l’Athletic era messo meglio fisicamente e quindi la reazione come oggi a Genova non c’è stata. Il calcio comunque è così, a volte va bene a volte va male. Mercato? Non credo che faremo qualcosa in entrata. Forse qualcosa in uscita, vedremo. Mancati acquisti? Ho lavorato con Bigon per vedere chi poter acquistare. E abbiamo acquistato tutti i giocatori possibili. Adesso dobbiamo cercare di fare bene con questa rosa e lottare per un obiettivo importante. Forse potevamo prendere qualcun altro, ma adesso abbiamo questi giocatori e dobbiamo sfruttarli al massimo. Tragedia di Bilbao? Il calcio non è una tragedia, è un gioco. Se non capiamo questo il calcio diventerà un problema. Il calcio non è questione di vita e di morte, ma uno spettacolo da offrire ai tifosi”

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.