Roma, l’addio di Sabatini: “Vivo il calcio diversamente da Pallotta, a Totti il Nobel per la fisica!”

Roma, l’addio di Sabatini: “Vivo il calcio diversamente da Pallotta, a Totti il Nobel per la fisica!”

Walter Sabatini ha parlato nell’ultima conferenza stampa da ds della Roma, dopo l’annuncio della risoluzione contrattuale: “Lascio dopo cinque anni e senza aver vinto lo scudetto. E questa è la mia frustrazione, serena e terribile, una tristezza cupa e irreversibile perché ero e resto convinto che in questi cinque anni abbiamo costruito squadre per arrivare in alto, molto in alto. E non ci siamo arrivati. Totti è una questione sociologica: tutti vogliamo Totti. Io gli darei il Nobel per la fisica, un Nobel per quel che ha regalato a tutto il calcio italiano e non solo, giocate che nessuno sarà più capace di riprodurre. Un Nobel per la fisica perché le sue traiettorie rimettono in discussione Copernico, Keplero… Però Totti porta una luce abbagliante che oscura tutto un gruppo di lavoro, e questa sua luce comprime la crescita di un gruppo, del gruppo. Fatale che sia così. Tutti faticano a staccarsi da lui. Pallotta? Vado via dalla Roma perché sono cambiate le regole d’ingaggio. Io posso fare solamente il mio calcio, non ho una mente elastica per adeguarmi ai nuovi criteri. Il presidente e i suoi collaboratori puntano su altre prerogative, adorano la statistica e stanno cercando un algoritmo vincente. Io vivo d’istinto e nel pallone ci vedo l’universo intero. Non può essere freddamente riportato alle statistiche che descrivono i giocatori, perché aiutano, ma tradiscono. Io non intendo cambiare, Pallotta invece intende puntare su altro quindi verrò sostituito da una diversa cultura, da un diverso modo di fare”.


Laureato in Scienze della Comunicazione presso l' Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli con tesi "Il volto cinematografico delle mafie". I suoi primi articoli risalgono al 2010, per il portale Soccermagazine.it. La sua collaborazione con la testata giornalistica Iamnaples.it ha inizio nel febbraio 2011. Inviato a seguito del settore giovanile partenopeo, ha come obiettivo quello di formarsi nell’intricato mondo del giornalismo.

Tufano>
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google