Eugenio Albarella: “Benitez cambia il tuo metodo! E’ impensabile….”

"Riprendere i calciatori dopo i Mondiali richiede molto sforzo. Ci vuole tempo per ritrovare la condizione giusta..."

Eugenio Albarella, preparatore atletico che lo scorso mondiale in Brasile è stato nello staff del Giappone, è stato intervistato durante la trasmissione di Radio Marte, “Marte Sport Live”, da Silver Mele e Dario Sarnataro. IamNaples.it riporta ciò: “E’ assolutamente difficile allenare i giocatori dopo il mondiale. Il Napoli ne vantava circa quindici, il che oltre ad essere un orogoglio è anche un problema. Dopo questa manifestazione sportiva, i claciatori arrivano a pezzi nei club, sia per quanto riguarda la condizione fisica, sia per quella mentale. Però, la società azzurra poteva prevedere benissimo una simile situazione e doveva, senza alcuna ombra di dubbio, agire di conseguenza”.

“Sinceramente, penso che non sia soltanto questo il problema dei partenopei. Credo che alla base ci sia un’altra cosa fondamentale: i compromessi tra dirigenza e allenatore. Benitez ha le sue idee e non si lascia smontare, adatta ai suoi metodi i calciatori che ha e non fa viceversa. Così non va bene, perchè ci vogliono tempi immensi per ruotare nel senso giusto e ottenere risultati. Il mister dovrebbe cambiare un po’ la sua impostazione…”.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.