Pruzzo: «Napoli terzo ma conta di più la Coppa Italia»

L’ex bomber giallorosso Pruzzo presenta la sfida dell’Olimpico «È decisiva per entrambe»

Dieci anni nella Roma, 106 reti e tre titoli di capocannoniere con i giallorossi (163 in carriera), Roberto Pruzzo ha allenato nelle giovanili del Genoa sino al 2009, ora è opinionista televisivo. Di Roma-Napoli ricorda le sfide degli anni ’80 ma anche divertenti aneddoti. «Sono sempre stati derby del sole molto sentiti. Ho un piccolo cruccio, non aver mai segnato al San Paolo».
La sfida di stasera per chi è più importante?
«È decisiva per tutte e due, hanno un obiettivo comune, l’Europa, anche se per i giallorossi penso più quella minore. Per come stanno entrambe, è favorito il Napoli, ma all’Olimpico la Roma vorrà riscattarsi dinanzi ai propri tifosi».
Tuttavia stasera i sostenitori potrebbero contestare la Roma, è d’accordo?
«Sinora hanno avuto grande pazienza, se esprimono il loro disappunto in modo civile non possono essere rimproverati, ci può stare. È chiaro che la gara si giocherà in un clima molto teso».
Dovesse battere il Napoli, la sua Roma può sperare ancora nella Champions?
«Potrebbe salvare la stagione ma solo perché sarebbe vicina alla qualificazione in Europa League. La Roma sta messa male, però in casa, ultima gara con la Fiorentina a parte, ha fatto quasi sempre bene».
Quale squadra è favorita per la conquista del terzo posto?
«Rinuncio a indicare una. Ogni volta che lo faccio cambia qualcosa: sembrava che la Lazio potesse farcela e invece ha conquistato appena 1 punto contro due squadre quasi retrocesse. Ora forse il Napoli, con l’Inter, è più in forma, ma la prossima giornata potrà dirci qualcosa in più. Sembra quasi che nessuno voglia andare in Champions…».
Come giudica la stagione del Napoli?
«Se vince la Coppa Italia sarebbe sufficiente, diversamente sarebbe deludente, a prescindere dalla qualificazione in Champions o meno. Dico questo perché il potenziale della squadra è superiore all’attuale classifica, credo che abbia commesso l’errore di pensare troppo alla Champions League, altrimenti avrebbe lottato a pieno titolo per lo scudetto. In ogni caso c’è qualche rimpianto anche in Champions, per come è andata forse poteva arrivare in semifinale».
Il progetto Luis Enrique è da bocciare?
«Non sta decollando, lo dicono i fatti, ogni qualvolta arriva la gara della svolta viene puntualmente fallita, anche se il campionato non è ancora finito. Ci sono limiti tecnici e caratteriali, anche se il rendimento alterno dipende anche da un rinnovamento troppo frettoloso, dalla società all’allenatore, alla rosa».
Pruzzo è stato un grande bomber, dove può arrivare Cavani?
«Può migliorare ancora, è un grande attaccante, non mi ha sorpreso che abbia segnato ancora tanto. Ha dimostrato di saper fare gol in tutti i modi, la sua più grande qualità è la duttilità. È un attaccante moderno, corre, imposta, conclude, può giocare da prima o da seconda punta, complimenti a lui».
Totti invece cosa può dare ancora alla Roma?
«Ancora tanto, perché la sua presenza cambia volto alla squadra: il suo carisma e la sua esperienza trascinano il resto della squadra, giovani in primis, e poi ha sempre grande classe. Purtroppo per la Roma non può giocare tutte le partite e quindi qualche volta deve accomodarsi in panchina».
In conclusione: Mazzarri dovrebbe restare a Napoli, fosse nella Roma confermerebbe Luis Enrique?
«Il tecnico toscano ha fatto bene e merita la conferma. Forse dovrebbe provare ad avere maggiori ambizioni con il suo Napoli, provare quel saltino di qualità che anche la società è chiamata a fare acquistando 2-3 calciatori di spessore che servono anche per competere a livello europeo. È complicato decidere su Luis Enrique, ma dopo una stagione così è troppo pericoloso, troppo rischioso continuare con lui».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.