Guglielmo Stendardo: “Anche se in un’occasione, ho realizzato il sogno di vestire la maglia del Napoli. E sulla lotta per il secondo posto…”

Guglielmo Stendardo: “Anche se in un’occasione, ho realizzato il sogno di vestire la maglia del Napoli. E sulla lotta per il secondo posto…”

Guglielmo Stendardo, difensore dell’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di Radio Goal in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di IamNaples.it: “Su Napoli-Atalanta? Per me è una gara speciale. Ogni volta che gioco a Napoli, ci sono tanti bei ricordi. Mi reputo un privilegiato perchè ho avuto l’onore di indossare la maglia del Napoli anche se in una sola occasione con mister Montefusco, poi è iniziata la mia carriera lontano da Napoli. Ho realizzato il mio sogno. Oggi sono un calciatore dell’Atalanta e sono orgoglioso di esserlo, ma domenica sarà bello tornare nella mia città. Sono sempre legato a Napoli. Sulla nostra stagione? Dopo tre salvezze tranquille, questa è una stagione particolare che ci vedrà coinvolti nella lotta per non retrocedere fino alle ultime giornate. Sono comunque ottimista perchè abbiamo tutte le qualità per venire fuori da questa situazione. Ora è arrivato mister Reja, che sarà un valore aggiunto per il nostro finale di stagione e si spera per il nostro futuro. Sul Napoli? Il Napoli è forte, soprattutto nel reparto avanzato. Ciò che ha penalizzato la stagione del Napoli è l’alternanza di prestazioni. In alcune occasioni il Napoli ha dimostrato di essere una grandissima squadra. Ha influito anche l’assenza di Insigne che era nel momento migliore della sua carriera quando si è infortunato. È un calciatore importante e spero possa tornare quanto prima. Ci sono però le basi per costruire un futuro migliore rispetto al recente passato. Napoli merita una squadra come il Real Madrid per bacino d’utenza e per la passione dei tifosi. Sulla lotta per non retrocedere? Credo che fino ai 29-30 punti si può incorrere il rischio di essere coinvolti nella situazione per non retrocedere. La situazione più delicata la affrontano Atalanta, Cagliari e Cesena. Ci sono solo quattro punti di distacco e la situazione è ancora delicata. Sull’arresto di Manenti? È una situazione tragicomica. Da un lato vediamo una parte triste del nostro calcio, che colpisce una città come Parma che ha una tradizione importante nel calcio. Dall’altro lato, la Figc, la Lega e le istituzioni sportive, dovevano prevedere e prevenire determinate situazioni che hanno penalizzato non solo la società e la città Parma, ma che minano anche la regolarità del campionato italiano che necessita di credibilità. Il Napoli ha tutte le carte in regole per qualificarsi per la prossima Champions così come la Roma, che sono superiori alle altre per la lotta al secondo posto. Subito dietro ci sono Lazio e Sampdoria, ma sono certo che il Napoli centrerà l’obiettivo di arrivare in Champions.”

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google