Repubblica, Corbo: “Napoli, la società non ha creduto nello scudetto. De Laurentiis brillante imprenditore ma il potere politico…”

Repubblica, Corbo: “Napoli, la società non ha creduto nello scudetto. De Laurentiis brillante imprenditore ma il potere politico…”

Antonio Corbo, giornalista di Repubblica, ha parlato ai microfoni di Radio Crc durante la trasmissione Si Gonfia la rete per fare il punto sulla squadra azzurra. Ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Le frasi di Tavecchio sono scontate, non tutte le società hanno i conti in ordine come dovrebbe invece accadere, spesso c’è la mano di Infront che ha anticipato quindi è meglio che Tavecchio risparmi certi elogi. La Federazione dovrebbe essere garante della regolarità del campionato. Napoli? La società non ha creduto nello scudetto, a gennaio non sono stati acquistati calciatori funzionali a quell’obiettivo. Credo che sulla carta il Napoli possa vincere tutte e tre le partite rimanenti, gli azzurri però soffrono di discontinuità. Higuain e Sarri hanno creduto allo scudetto, sono stati gli unici. L’impressione è che siano i guardalinee a fare la classifica, sullo stile di Dino Viola si è assestato il Napoli di Ferlaino che grazie al potere politico è riuscito a lottare alla pari con le altre squadre. De Laurentiis è un brillante imprenditore ma non crede sia importante il peso politico. Moviola? Va eliminato Collina, finchè c’è lui le società italiane andranno male in Europa. Il Napoli ha sbagliato a non ‘allearsi’ con la Juventus dopo i torti europei subiti, sono favorevole all’abolizione degli arbitri sotto porta. Si tratta di spettatori non paganti che assorbono denaro inutilmente, a volte essendo anche dannosi. La validità dell’elettronica è accettabile sulla goal line tecnology. Nicchi? Va defenestrato”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google