Analisi Tattica Napoli Calcio

Napoli-Chievo 2-0, l’analisi tattica: gli azzurri vincono, Gabbiadini si sblocca, ma Manolo resta un’incognita

Hamsik sigla il 100° goal in maglia azzurra e stupisce tutti nella ripresa da vertice basso del centrocampo

VERSO LA GARA – Al San Paolo, il Napoli di Maurizio Sarri affronta il Chievo nel match valevole per la sesta giornata del campionato di Serie A: in vista della gara di Champions League contro il Benfica, il tecnico dei partenopei è costretto ad attuare un parziale turnover, mandando in campo Maggio al posto di Hysaj sulla corsia di destra,  Zielinski al posto di Allan a centrocampo e Gabbiadini (supportato da Insigne a sinistra) al posto di Milik in attacco; in particolare, sarà interessante valutare la prestazione dell’ex calciatore della Sampdoria, che non ha ancora siglato un goal in campionato e che non sta attraversando propriamente un periodo esaltante, anche ‘a causa’ dell’ottimo inizio di campionato di Milik. In casa Chievo, Maran si affida al tandem Meggiorini-Inglese e, soprattutto, al talento di Birsa, che agirà dietro le punte per cercare di sfruttare al meglio le proprie qualità tecniche e magari impensierire la difesa azzurra

LE CHIAVI DEL MATCH – Il Chievo si dimostra fin dai primi minuti di gioco propositivo in fase di possesso palla ed aggressivo nei confronti del portatore palla avversario; d’altro canto, il Napoli inizia a carburare col passare dei minuti, mettendo più volte in difficoltà i clivensi: al 16’, Gabbiadini viene servito in area di rigore da Ghoulam e colpisce la sfera di testa: solo un buon intervento di Sorrentino – che smanaccia il pallone in calcio d’angolo – impedisce al Napoli di portarsi in vantaggio. Al 23’, Gabbiadini sblocca il match: l’attaccante bergamasco viene imbeccato da Callejon in area di rigore e batte Sorrentino con un tiro a giro di sinistro. Il Chievo non si scompone e continua a pressare sistematicamente gli avversari, soprattutto con i tre attaccanti; al 38, però, il Napoli raddoppia con Hamsik, che trova così il suo centesimo goal in maglia azzurra: lo slovacco riceve palla da Insigne ed incrocia sul palo opposto, piazzando il pallone alla sinistra del portiere. Il primo tempo termina col risultato di 2-0 per il Napoli: i padroni di casa non sono parsi impeccabili ed hanno anche concesso qualcosa al Chievo, ma hanno fatto valere la propria superiorità tecnica in fase offensiva, sfruttando al meglio le occasioni create. Ad inizio ripresa, il Napoli prova a controllare la partita con il possesso palla; va inoltre sottolineato l’ottimo lavoro del centrocampo azzurro, che in fase di non possesso chiude tutti gli spazi per evitare che vengano serviti gli attaccanti del Chievo; in particolare, merita di essere menzionata la prestazione di Hamsik, che non si è affatto limitato a scrivere il suo nome sul tabellino dei marcatori. Il calciatore slovacco ha infatti recuperato tantissimi palloni ed è parso inspirato anche in fase di impostazione di gioco quando ha preso il posto di Jorginho come vertice basso del centrocampo. Al 58’, Maran manda in campo l’ex azzurro Floro Flores al posto di Meggiorini; dopo pochi minuti, De Guzman ed Izco vanno a sostituire Birsa e Cacciatore per dare nuova verve agli ospiti ed abbozzare una reazione offensiva più concreta. Nel frattempo, Sarri richiama Gabbiadini in panchina e schiera Milik; l’ex calciatore della Sampdoria ha finalmente trovato il tanto agognato primo goal in stagione, ma probabilmente i suoi movimenti da prima punta non convincono ancora il tecnico del Napoli, che non ha apprezzato particolarmente alcuni errori commessi da Manolo nel secondo tempo. Al 67, Callejon va vicino al sesto goal in campionato: l’esterno offensivo spagnolo trova la conclusione dalla distanza, ma senza inquadrare la porta. Dopo appena un minuto, Allan va a sostituire Jorginho; in tal modo, Hamsik ricopre il ruolo di vertice basso del centrocampo; successivamente, si perfeziona anche l’ultimo cambio del Napoli – forse il più classico –, con Mertens che prende il posto di Insigne. Il match tra Napoli e Chievo termina col risultato di 2-0: i partenopei sono riusciti a battere un’avversaria di tutto rispetto per ciò che ha fatto vedere in questo avvio di stagione – soprattutto in termini di solidità – ed ora si apprestano ad affrontare mercoledì il Benfica nella gara che segnerà il ritorno casalingo del Napoli in Champions League.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.