IN CASA DELL’AVVERSARIO – Torino, recuperato Niang, ma l’ex obiettivo Berenguer avrà un’altra chance

IN CASA DELL’AVVERSARIO – Torino, recuperato Niang, ma l’ex obiettivo Berenguer avrà un’altra chance

Napoli in difficoltà nell’ultimo periodo con le sconfitte contro Juventus e Feyenoord e il pareggio con la Fiorentina, Torino in fiducia dopo la vittoria dell’Olimpico (1-3 alla Lazio). Questo lo stato delle due squadre che si sfideranno domani, nell’anticipo delle 18 di Torino. Il Napoli vuole ricominciare a vincere in un periodo non semplice, ha bisogno dei tre punti per restare ancorato alla vetta e magari riconquistare il primo posto. L’impresa non è impossibile, il Toro è una squadra altalenante e ha lasciato alcuni punti per strada, ma ha giocatori di qualità che possono mettere in difficoltà gli azzurri, che devono ritrovare smalto e brillantezza in attacco, dove i tre “piccoletti” sono in calo fisiologico.

COME ARRIVA IL TORINO – Il Toro di Mihajlovic è attualmente nono in classifica, al pari dell’Atalanta con 23 punti. L’ottima campagna di rafforzamento estiva lasciava pensare al Torino tra le sorprese del campionato, ma i granata hanno alternato ottimi risutati (come l’1-3 dell’Olimpico dell’ultima giornata) a partite sottotono come i pareggi con Crotone e Verona. Pari la differenza reti con 22 gol fatti e altrettanti subiti, il miglior marcatore è attualmente Iago Falque con 5 reti. Polveri bagnate per il Gallo Belotti che finora è andato a segno solo tre volte così come Liajic. Contro il Napoli non ci sarà Ansaldi, torna Niang che dovrebbe fare nuovamente spazio all’ex obiettivo del Napoli Berenguer.

LE INTERVISTE – Daniele Baselli (Centrocampista): “Se riusciremo a pressarli e a stargli vicino, potremo dare fastidio anche al Napoli”.

Simone Edera (Attaccante): “Il Napoli è una signora squadra, dobbiamo stare tranquilli, ma allo stesso tempo tenere la testa sulle spalle: contro la Lazio abbiamo fatto una grande partita ed ora con gli azzurri proveremo a fare lo stesso. Conta soprattutto che la squadra vinca, poi se segno è anche meglio, ovviamente”.

Andrea Belotti (Attaccante): “Sto meglio dal punto di vista fisico, ho ripreso la continuità, anche in Coppa Italia ho giocato per acquisire minuti, la condizione va bene ma il gol purtroppo manca. Arriverà, devo continuare a lavorare così, e sarà una conseguenza – ha dichiarato l’attaccante che ha poi continuato – la vittoria sulla Lazio dà morale e fiducia. Perché abbiamo vinto a Roma, e contro una squadra importante come la Lazio. Sarà una spinta importante per preparare al meglio la gara sul Napoli”.

PROBABILI FORMAZIONI: TORINO – Mihajlovic sa di poter contare nuovamente su Niang, ma dovrà rinunciare nuovamente ad Ansaldi. Nonostante questo, e tenuto conto che Ljajic è stato escluso dalla trasferta contro la Lazio “solo” per motivi comportamentali, il tecnico serbo dovrebbe confermare l’attacco formato da Iago Falqué, Belotti e Berenguer. Il posto di Ansaldi sarà preso ancora da Molinaro, che andrà ad affiancare in linea di difesa i centrali Burdisso e N’Koulou e l’altro terzino De Silvestri. Dubbio in cabina di regia: Mihajlovic dovrà scegliere se confermare Valdifiori, apparso in difficoltà contro il Napoli nelle scorse apparizioni a causa del suo passo cadenzato, oppure optare per un centrocampo più dinamico e meno tecnico. Praticamente certi degli altri due posti da titolari in mezzo al campo Baselli e Rincon. La formazione: Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Valdifiori, Baselli; Iago Falqué, Belotti, Berenguer.

NAPOLI – Con il recupero di Insigne si torna alla formazione titolare. Zielinski dovrebbe partire dalla panchina, Mario Rui è favorito su Maggio. La probabile formazione di Sarri: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

L’ARBITRO – Per Torino-Napoli è stato scelto il signor Irrati, con Tagliavento e Di Bello come giudici di porta. Saranno coadiuvati dai guardalinee Tegoni e Vuoto e dal quarto uomo Di Fiore.

A cura di Dario Gambardella


Laureando in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, diplomato al Liceo Classico Jacopo Sannazaro. Dal 2011 collabora con la Redazione del programma TV Golden Gol di Mario Cacciatore, visibile su Tele A+ e Tv Capital e con IamNaples.it, cura l’organizzazione del torneo universitario di calcio a 8 “UniConfederation League”. Appassionato di tutti gli sport, in particolare calcio, tennis e pallacanestro, ama particolarmente il calcio minore, soprattutto quello campano. Il suo obiettivo massimo è formarsi nel giornalismo sportivo.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google