RILEGGI LA DIRETTA – Juventus – Napoli 3-0: Azzurri travolti nella ripresa

RILEGGI LA DIRETTA – Juventus – Napoli 3-0: Azzurri travolti nella ripresa

Dopo il goal di Bonucci gli azzurri si sono lasciati sbriciolare dall’impeto e dall’aggressività dei padroni di casa. Dopo lo svantaggio è venuta meno anche la buona fase difensiva vista nel primo tempo; l’imprecisione nei passaggi e nelle ripartenze, la mancanza di cattiveria e di mordente negli ultimi 20 metri hanno compromesso tutto l’andamento del secondo tempo a favore di una Juventus cattiva, organizzata e ben messa in campo da Conte. Il presidente De Laurentiis, subito dopo il match, ha affermato che la conquista del terzo posto non è compromessa, ma non basta a risollevare l’umore dei tifosi azzurri che, oltre al danno, hanno anche dovuto subire la beffa del goal siglato dall’ex Quagliarella.

93′ – Nel corso dei tre minuti di recupero i bianconeri si divertono a cercare la giocata o l’azione personale, ciò simboleggia al meglio la bruttissima prestazione di un Napoli letteralmente inesistente. Arriva puntuale il fischio finale che mette fine alla sofferenza dei tifosi partenopei.

90′– I tifosi Juventini intonano, irrisoriamente, le note de “O Surdat ‘Nammurat”. Stasera ci sono anche cori a sostegno di Fabio Quagliarella, finalmente osannato di suoi tifosi. Intanto la Juve attacca ancora e De Sanctis ha ancora da lavorare.

87′– Intanto Del Piero dà saggio della sua grande classe superando tre uomini. Solo dopo l’ennesimo dribbling viene murato dalla difesa azzurra.

85′– Zuniga stende Chiellini con una gomitata e viene espulso. Sabato ci saranno problemi di formazione per la partita di Roma.

83′ – Il Napoli è alle corde ed arriva anche il colpo di grazia che tutti temevamo: Fabio Quagliarella con un preciso diagonale trafigge De Sanctis per il 3 a 0 Juventus. L’attaccante di Castellamare non esulta.

82′ – Juventus in pieno controllo del match, Conte concede il finale di partita anche ad Alex Del Piero che sostituisce Vucinic

 77′ – Errore a centrocampo di Marchisio, recupera palla Cavani che conclude malamente dai trenta metri. La Juve è padrona del campo e tenta anche le soluzioni difficili come nel caso di Vucinic e Marchisio.

75′ – Il Napoli non c’è e la Juve raddoppia con il gran goal di Vidal

71′ – Ancora De Sanctis interviene bene sulla conclusione di Marchisio. Intanto il Napoli s’aggrappa a Goran Pandev che sembra in serata.

70′ – Il centrocampo del Napoli soffre molto e Mazzarri corre ai ripari: fuori Hamsik dentro Dzemaili.

69′ – Fabio Quagliarella subentra a Marco Borriello.

67′ – Cartellino giallo anche per Cannavaro che atterra Borriello. Gli azzurri sono nervosi. Nel frattempo si scalda Fabio Quagliarella.

65′– Il Napoli aggredisce la Juve, Gargano viene ammonito per un fallo su Vidal. La Juve gioca sul velluto ed approfita degli sbilanciamenti del Napoli per lanciarsi in contropiede. Conte effettua il primo cambio e butta dentro Caceres al posto di Lichtsteinier.

60′ – Mazzarri butta nella mischia Goran Pandev al posto di un buon Gokan Inler.

58′ – Gli azzurri cercano la reazione ma i tenori, stasera, sembrano proprio non voler cantare. Solo Campagnaro e Gargano sembrano lottare con le unghie e con i denti.

55′ – Napoli in bambola dopo lo svantaggio che potrebbe essere superiore se il guardalinee non avesse annullato, sbagliando forse, il secondo goal di Vucinic.

53′ – Vantaggio Juve! Punizione calciata in mezzo dal solito Pirlo e, dopo una mischia, conclusione di destro di Leonardo Bonucci che mette dentro il goal dell’uno a zero.

48′ – Miracolo di De Sanctis che smanaccia il velenoso calcio di punizione di Pirlo spizzato molto bene da Chiellini.

45′ – La juve batte il calcio d’inizio. Il Napoli sembra essere rientrato con più piglio.

21:42 – Hamsik, intervistato da Sky nell’intervallo, dice che il Napoli dovrà fare più ripartenze.

Napoli discreto in fase difensiva, Juventus pericolosa soltanto sui calci piazzati, che continuano ad essere la bestia nera degli azzurri. Gabbie intorno a Pirlo e Vucinic, chi prende in consegna il montenegrino non deve lasciarlo. La difesa resta a zona con l’aggiunta di una marcatura specifica. In fase offensiva Napoli pericolosissimo con Hamsik al 13′, poi ha avuto difficoltà a ripartire. Bisogna insistere sulle vie centrali, dove i tre centrocampisti bianconeri non riescono a garantire grande copertura ai tre difensori che, se attaccati in velocità, vanno in grande difficoltà. Lavezzi, visibilmente sottotono in questa prima frazione di gioco, deve occupare quella zona di campo, puntando con più frequenza la porta avversaria. La Juventus ha tre ammoniti: Lichtensteiner, Vidal e De Ceglie, gli azzurri possono far male.

45′ – De Ceglie atterra il Pocho che tentava di fuggire i contropiede. L’esterno bianconero aggancia da dietro Lavezzi e viene ammonito. Conte protesta molto per questa decisione.

44′ – Ottimo intervento di Morgan De Sanctis che devia in corner l’ennesima punizione di Andrea Pirlo.

38′ – Il Napoli riparte ed Hamsik viene atterrato al limite dell’area avversaria da Vidal, il cileno viene ammonito. La punizione la calcia il Pocho, ma è troppo alta la sua conclusione.

37′ – Ennesimo calcio di punizione dai 30 metri calciato da Pirlo, ma De Sanctis fa buona guardia.

35′ – Gli azzurri si affidano, come di consueto, alle ripartenze che spesso falliscono per banali errori di precisione. Il pressing partenopeo aumento e proprio su un’azione di disturbo Hamsik ruba palla a Pirlo e conclude verso la porta di Buffon. Il tiro dello slovacco termina altissimo.

30′ – Palla goal Juve! Calcio di punizione battuto magistralmente da Andrea Pirlo pesca la testa di Vidal. La conclusione del cileno esce alla destra del portiere napoletano.

27′ – Barzagli stende Lavezzi a centrocampo ma il fallo tattico del bianconero non viene sanzionato con il cartellino giallo.

25′ – Brutta tegola per il Napoli. Dossena subentra a Christian Maggio che, evidentemente, non aveva recuperato al meglio.

23′ –  Cross morbido di Zuniga che attraversa tutta l’area piccola juventina. Maggio mostra qualche segno di sofferenza, gesto di disappunto di Mazzarri che manda a scaldare Dossena.

21′ – Andrea Pirlo cerca di sbloccare il risultato con uno dei suoi calci di punizione che, però, termina di poco alto sulla traversa

20′ – Fase di studio del match. Le due compagini fanno girare il pallone mentre cercano il varco giusto.

 15′ – Chiellini marca strettissimo Cavani, il Matador viene seguito ovunque dal centrale bianconero.

12′ – Occasione Napoli! Hamsik non riesce a superare Buffon dopo lo scambio stretto con il Pocho Lavezzi.

 11′ – Mazzarri ha posto marcature specifiche su Vucinic, chi lo prende in consegna deve seguirlo ad uomo nell’azione. Il tecnico azzurro stima molto il montenegrino, lo voleva in azzurro la scorsa estate.

10′ – Cross teso di Lichtsteiner spizzato di testa da Borriello. La deviazione del calciatore juventino, però, termina al lato controllata da Morgan De Sanctis.

7′ – Il Napoli subisce un po’ troppo passivamente l’aggressività ed il possesso palla della Juve. Sono molte le palle perse dagli azzurri che sembrano un po’ intimoriti e tramortiti.

4′ – La Juve sfiora il goal: palla morbida di Pirlo che attraversa tutta l’area piccola del Napoli.

2′ – Cavani stende Pirlo. Il Matador è il primo marcatore del regista bianconero.

20:43- Tutto pronto per il calcio d’inizio: saluti affettuosi tra Buffon e De Sanctis. E’ il Napoli a dare il calcio d’inizio con Cavani e Zuniga

20:41- Parte l’inno della Juventus, lo canta tutto lo stadio con la sciarpata d’accompagnamento. Il settore ospiti prova a rispondere, sciarpata biancoazzurra, palloncini bianchi ed azzurri e cori a sostegno del Napoli in questo infernale catino.

20:38- Lo speaker annuncia le formazioni ufficiali

20:34- La Juventus premia Mirko Vucinic come giocatore del mese di Marzo; il club bianconero ha un concorso che ogni mese attribuisce un premio al calciatore che si è distinto di più

20:29 – Il Dg bianconero Marotta, ai microfoni di Sky, dichiara di stimare e temere molto il tridente azzurro.

20:24- Impressionante l’atmosfera offerta dallo Juventus Stadium, un vero e proprio catino con i tifosi vicinissimi al terreno di gioco. E’ da segnalare, però, che continua a farsi sentire il repertorio di cori razzisti contro i napoletani

20:22 – Totò Aronica, nel prepartita, interviene ai microfoni di Sky affermando che Mazzarri ha chiesto ai giocatori di affrontare la sfida a viso aperto.

20:10- Entra la Juventus, s’accende l’atmosfera dello Juventus Stadium

20:09- L’ironia del settore ospiti domina allo Juventus Stadium: “Stasera vi facciamo le pizze, le sfogliatelle ve le portiamo a Roma”, recita uno striscione che campeggia tra i supporters del Napoli

20:05- In questo momento entrano gli azzurri per il riscaldamento, cori offensivi da parte della tifoseria bianconera, si alza il “Devi vincere” del settore ospiti

20:03- Entrano per il riscaldamento De Sanctis e Rosati accompagnati dal preparatore dei portieri Papale. Il numero uno azzurro indossa una maglia dedicata a Mancini: “Ciao Franco”. Una curiosità: il ds Bigon ha richiamato i tre azzurri perchè avevano sbagliato porta in cui allenarsi

20:02- Ecco le formazioni ufficiali:

Formazione Juventus: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Vucinic, Borriello. A disp.:  Storari, Caceres, Pepe, Del Piero, Quagliarella, Giaccherini, Matri. Allenatore: Conte

Formazione Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio Inler, Gargano, Zuniga, Hamsik, Lavezzi, Cavani. A disp.: Rosati, Dossena, Vargas, Dzemaili, Fernandez, Pandev, Britos. Allenatore: Mazzarri

20:00– Idranti in azione per innaffiare il terreno dello Juventus Stadium

 19.53 Dalla tribuna adiacente la curva, sempre occupata di tifosi bianconeri, viene esposto lo striscione SAN GENNARO MADE IN CHINA.

19.49 I tifosi partenopei vengono accolti con la solita sfilza d’insulti e cori razzisti e rispondono alle offese con una bordata di fischi.

Benvenuti alla diretta testuale di Iamnaples.it. La 30esima giornata del campionato di serie A predeve una sfida dal sapore tutto particolare per il Napoli ed i suoi tifosi: stasera gli azzurri sfidano la Juventus nel proprio stadio in quello che sarà un antipasto della finale di Coppa Italia che si disputerà il prossimo 20 maggio all’Olimpico di Roma. I bianconeri sono acora imbattuti in questa stagione e vogliono avvicinarsi al Milan per mantenere ancora vivo il sogno scudetto; i ragazzi di Mazzarri, dal canto loro, cercano i tre punti per agganciare il terzo posto per la prima volta in stagione. Per il Napoli saranno in campo tutti i titolarissimi, compreso Maggio recuperato in extremis dopo il guaio muscolare rimediato contro il Siena nel match di Coppa. Conte, invece, schiera i suoi in un 3-5-2 e sceglie Borriello come partner d’attacco per Vucinic. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un grande match.

 

Dal nostro inviato allo Juventus Stadium Ciro Troise

 

Premere F5 per aggiornare la pagina


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google