RILEGGI IL LIVE: Juventus – Napoli 2-0 (80′ Caceres; 82′ Pogba)

RILEGGI IL LIVE: Juventus – Napoli 2-0 (80′ Caceres; 82′ Pogba)

Il sogno di espugnare lo Juventus Stadium si spegne inesorabilmente; il Napoli cade all’80’ quando Caceres punisce lo storico limite della retroguardia azzurra sui calci piazzati. Fino al gol bianconero la partita era stata equilibrata con approcci offensivi da entrambe le parti senza essere. Gli azzurri, dopo il gol del vantaggio, non sono riusciti a reagire e sulla scia dell’entusiasmo Pogba ha raddoppiato con un tiro dalla distanza all’82’. Per la Juventus è la vittoria delle alternative, visto che sono andati in gol due dei tre uomini entrati nella ripresa. L’altro è Matri, subentrato al posto di Quagliarella. Mazzarri, invece, compie i cambi solo sul 2-0: Insigne per Gamberini e Dzemaili per Behrami. All’87’ gli azzurri hanno anche l’occasione per riaprire la partita, Pandev, però serve male Insigne che poteva involarsi a tu per tu con Storari. Su quell’occasione sprecata si è spento il sogno del Napoli di passare nel fortino della compagine bianconera. Resta comunque l’orgoglio di aver giocato alla pari per ottanta minuti con la Juventus. Non è da tutti, però, per vincere a Torino serve di più.

finisce la partita

L’arbitro da 4 minuti di recupero

89′ ammonito Inler

88′ contropiede del Napoli, ma Pandev offre ad Insigne un pallone impossibile da raggiungere

I tifosi della Juve, finiti i cori razzisti, cominciano a cantare ‘O Surdato Nnammurato

86′ entra Dzemaili al posto di Behrami

85′ tiro al volo di Matri. Palla fuori

83′ Entra Insigne al posto di Gamberini

81’ tiro da fuori di Pogba e Juve che raddoppie

80′ Il neo entrato Caceres stacca di testa su calcio d’angolo. Juve in vantaggio

77′ Entra Caceres al posto di Asamoah

76′ Cavani prova il gran tiro a volo senza guardare … palla di poco fuori

75′ esce Vidal entra Pogba

73′ ammonito Barzagli per un fallo su Inler

68′ Asamoah prova ad involarsi, ma Maggio è strepitoso ad intervenire in scivolata togliendogli il pallone. L’esterno della Juve poi rimane inspiegabilmente a terra

66′ lancio lungo per Matri che riesce a toccare in area. De Sanctis è però provvidenziale e blocca la sfera

64′ Chiellini commette fallo e trattiene la palla. Arriva in modo irruento Campagnaro. Piccolo battibecco e ammonizione per entrambi

Mazzarri prova a sorprendere la difesa della Juve cambiando continuamente le posizioni di Hamsik, Pandev e Cavani.

62′ Asamoah prova il tiro su disimpegno sbagliato di Zuniga: da dimenticare

61′ Esce Quagliarella per problemi fisici, entra Matri

60′ Inler va al tiro dopo un’azione molto elaborata del Napoli. Storari blocca facilmente

56′ rischia molto il Napoli in questa situazione: Giovinco riesce a girarsi in area e a far partire un tiro insidioso che però si spegne a lato

55′ Hamsik serve benissimo Pandev che salta Chiellini, ma Marchisio riesce ad inserirsi ed impedisce a Pandev di trovarsi a tu per tu con Storari

52′ punizione per il Napoli: da dimenticare l’esecuzione di Inler, ma Behrami è bravo a fermare Giovinco che rimane a terra dolorante

50′ punizione di Pirlo. La deviazione della barriera rende il tiro insidioso. De Sanctis è comunque brava

47′ Pirlo crossa per Asamoah che da posizione defilatissima colpisce l’esterno della rete

Comincia la ripresa

Da segnalare la pioggia di insulti che i tifosi juventini hanno rivolto ai giornalisti napoletani presenti in tribuna stampa, terminati solo dopo l’intervento degli steward .Indegno finale di un primo tempo passato a sviscerare il peggior repertorio di insulti razzisti verso il popolo napoletano.

Il Napoli c’è, è vivo, pienamente in partita allo Juventus Stadium. L’approccio non è stato dei migliori: la Juventus riusciva a tenere il pallino del gioco, poche le ripartenze degli azzurri. Al 2′ i bianconeri sono pericolosi con Giovinco che s’incunea sull’out sinistro dell’area di rigore e sfodera un tiro insidiossimo per De Sanctis. I bianconeri fanno male sulla corsia sinistra dove gli inserimenti di Marchisio ed i movimenti di Giovinco aprono gli spazi per le progressioni di Asamoah. Ci mette un po’ il Napoli a prendere le contromisure, Maggio cresce alla distanza approfittando anche del supporto di Behrami. Per il resto è una partita tattica, quando la Juventus attacca gli spazi fa male, ma anche gli azzurri colpiscono con le ripartenze guidate da Hamsik, Pandev e Cavani mette in apprensione la Juventus. Al 27′ Cavani colpisce l’incrocio dei pali su calcio di punizione, è l’occasione più pericolosa della prima frazione di gioco. La Juventus riuscirà a rispondere solo al 45′ con una conclusione di Marchisio deviata da De Sanctis in calcio d’angolo. Nella ripresa gli azzurri devono continuare a contenere gli spazi cercando di essere tempestivi, puntuali e concentrati e con un po’ più di sicurezza in fase propositiva si può colpire una Juventus non irresistibile.

 

fine primo tempo

46′ punizione di Hamsik. La barriera ribatte, ma la Juve non riesce a sfruttare la ripartenza

45′ Marchisio prova il tiro dal limite, palla che sfiora la traversa ed è calcio d’angolo

38′ Napoli che cerca di imbastire una buona ripartenza. Maggio però si perde al momento del cross

Napoli che da l’impressione di essere in crescendo

30′ ammonito Vidal per fallo su Zuniga

29′ tiro cross di Asamoah, De Sanctis blocca facile

27′  traversa di Cavani … incredibile! Il Matador fa tremare lo Juventus Stadium con un calcio di punizione a giro che si stampa sulla traversa

Juve che colleziona calci d’angolo, ma non sembra riuscire ad impensierire De Sanctis

19′ rientra in campo Bonucci, che però sembra non farcela

15′ Napoli che si affaccia in avanti. La ripartenza è però vanificata da un liscio di Zuniga che incredibilmente non trova la conclusione da buona posizione. Nell’occasione si è fatto male Bonucci

14′ Giovinco travolge letteralmente De Sanctis. Fallo in attacco

11′ ammonito Cavani per aver colpito Chiellini con una gomitata

Juve che al momento cerca di fare la partita. Il Napoli è attendista

2′ Giovinco si porta la palla sul destro e fa partire un tiro insidiosissimo. De Sanctis è bravissimo e respinge

Comincia la partita

La Juve accoglie i giocatori con una grande coreografia: stendardi bianconeri che formano la scritta Juve. Il tifosi napoletano rispondono con una sciarpata biancoazzurra

-Le squadre stanno scendendo in campo. A momenti l’inizio del match

17.50- Accenno di rissa in tribuna. Gli steward sono riusciti a sedare il tutto

-Nella curva juventina compare uno stendardo con su scritto “Napoli Merda”

Ecco le formazioni ufficiali:

Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Quagliarella, Giovinco. A disp.: Rubinho, Branescu, Lucio, Caceres, Marrone, Pogba, Padoin, Isla, Giaccherini, Matri, Bendtner. All.: Alessio.

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev, Cavani.  A disp: Rosati, Grava, Fernandez, Aronica, Uvini, Mesto, Dzemaili, Donadel, Dossena, Insigne, Vargas. All.: Mazzarri.

17:20- in campo per il riscaldamento anche i giocatori del Napoli, sommersi dai fischi dello Juventus Stadium

17: 15- scendono in campo i giocatori della Juve

17:10- Sui biglietti e sugli accrediti appare la dicitura 30 sul campo, ribadita anche più volte dallo speaker in spregio alle sentenze della giustizia sportiva.

16:58- Partono già i primi cori razzisti della curva bianconera: l’immancabile incitamento al Vesuvio e il classico Benvenuti in Italia

16:55- Lo Juventus Stadium è ancora semivuoto, è completamente gremito solo il settore ospiti che si sta facendo già sentire. Immancabile il coro “Siete ospiti” che caratterizza da due anni le trasferte al Nord del Napoli

16:42- Il pullman della Juventus arriva allo stadio, un centinaio di tifosi bianconeri lo accoglie intonando cori di sostegno

E’ tempo di giocare. Lasciamo stare la polemiche che hanno contrassegnato questi 15 giorni di attesa, lasciamo stare le nazionali e i voli transoceanici e concentriamoci su questa partita, la Partita. Juventus e Napoli, le due anime contrapposte del calcio italiano, si affrontano per decidere chi da stasera sarà la capolista solitaria della Serie A. Una gara che vale tre punti, ma che in fondo tutti sanno potrebbe valere molto, ma molto di più.

Dal nostro inviato allo Juventus Stadium Ciro Troise


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google